GIRO DEL BELVEDERE. Un'edizione da ricordare

DILETTANTI | 30/03/2016 | 13:37
Il primo appuntamento internazionale Under 23 in Italia è storia di quarantotto ore fa. L’urlo di gioia del campione svizzero Patrick Muller, primo sul traguardo di Villa di Cordignano (Treviso), e il boato della folla che ha animato dal primo all’ultimo chilometro la 78a edizione del Giro del Belvedere sono destinati ad entrare nella storia di un evento che si conferma anno dopo anno un banco di prova per chi ambisce al salto tra i professionisti.

E’ stata una corsa combattuta sin dalle fasi iniziali, quella andata in scena in terra veneta, resa ancora più incerta dall’inserimento dello strappo di Via delle Longhe che ha contribuito a movimentare un finale entusiasmante, dominato dallo spunto veloce del talento elvetico che non ha lasciato scampo a Nicola Bagioli (Zalf Euromobil Dèsirèe Fior) e al croato Josip Rumac (Sinergy Baku). Ma il Giro del Belvedere 2016 è stato soprattutto un successo organizzativo e di pubblico, in un territorio che unisce passione, storia e tradizione per il mondo delle due ruote.

“E’ stata una delle edizioni più incerte degli ultimi anni - ha sottolineato Gianfranco Carlet, responsabile del comitato organizzatore - che ha coinvolto il numeroso pubblico presente sin dai primi passaggi nel circuito iniziale. Credo che l’inserimento della nuova salita abbia reso più imprevedibile il finale, premiando Muller, un ragazzo di sicuro avvenire”.

“Ci tenevo a ringraziare i miei collaboratori più stretti, tutti i volontari e gli sponsor che hanno reso possibile la riuscita di questo evento”, ha aggiunto Carlet. - “E’ stata una bella giornata di ciclismo all’insegna dei giovani che rappresentano il futuro di questo bellissimo sport”.

Hanno preso parte al classico appuntamento internazionale di Pasquetta 39 squadre, 21 delle quali provenienti dall’estero in rappresentanza di 17 nazioni: Italia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Danimarca, Belgio, Olanda, Austria, Slovenia, Serbia, Polonia, Repubblica Ceca, Lituania, Russia, Azerbaijan e Stati Uniti.

Per coloro che si fossero persi la differita dell’evento, andata in onda su RaiSport 1 alle ore 22 di Lunedì 28 Marzo, vi proponiamo una sintesi con tutti i momenti salienti (Clicca QUI) del 78° Giro del Belvedere.
Copyright © TBW
COMMENTI
ordine arrivo!
30 marzo 2016 14:03 delfino
Salve a tutti.... su quale sito potrei leggere l'ordine di arrivo completo di questa bellissima corsa ?
Grazie

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Team DSM ha accettato di rescindere il contratto con Tiesj Benoot. Durante la loro stagione 2021 - scrive il Team DSM in un comunicato ufficiale - è parso evidente che Benoot non era in grado di mantenere i suoi...


Si è chiuso lo stage di 3 giorni di casa Colpack Ballan. La formazione orobica, del Presidente Beppe Colleoni, per il 2022 presenta l'inserimento di 2 nuovi atleti stranieri. Si tratta dell'irlandese Ronan O'Connor e dello spagnolo Ruben Sanchez. Tocca...


Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


Immaginate la scena: è la sera del 22 ottobre, Ashton Lambie ha appena realizzato il suo sogno di vincere il titolo mondiale dell'inseguimento su pista e rientra nel suo albergo a Roubaix. Ha ancora addosso la maglia iridata, deve ancora...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI