LAMPRE MERIDA. Attesa e curiosità per il debutto di Feng

PROFESSIONISTI | 31/01/2015 | 08:00
Attesa e curiosità per il debutto nel Dubai Tour di Chun Kai Feng (foto Pisoni), primo ciclista taiwanese ingaggiato da una squadra World Tour. Feng sarà al via della corsa araba vestendo la maglia di campione nazionale taiwanese.

“Voglio dare il mio contributo per la squadra a Dubai Tour - ha sottolineato il corridore taiwanese Feng Chun Kai - alla fine del 2014 ho raggiunto l’Italia da Taiwan per partecipare al raduno della squadra in vista della stagione 2015. Sono stato in Italia solo 7 giorni, ma i lavori da fare sono stati tanti con le visite mediche, con le prove del nuovo abbigliamento e la consegna della mia nuova bici Merida REACTO Evo. In più, ho cercato un appartamento per quando andrò a vivere in Europa. Durante il raduno mi ha fatto molto piacere conoscere con i miei nuovi compagni e lo staff della squadra, si è instaurato un ottimo rapporto con l’ambiente e con il consulente per la preparazione, Michele Bartoli, assieme al quale ho pianificato il programma di allenamento per l'inverno. Con lo staff medico del team abbiamo anche posto attenzione al piano dell’alimentazione. Dopo il raduno, subito sono tornato a Taiwan per continuare gli allenamenti: mi sono allenato moltissimo durante questo inverno, perché vorrei dimostrare il mio valore in corsa. In particolare, sono stato molto attento al controllo del mio peso e ho prestato la massima cura nel seguire i programmi giornalieri di lavoro. Sento che la mia condizione fisica cresce gradualmente, soprattutto ho lavorato bene nelle ultime settimane, così mi sento pronto per il Dubai Tour. Così come il mio amico Xu Gang, penso che il mio ruolo in gara sarà quello di dare il necessario appoggio ai miei compagni di squadra per raggiungere i massimi risultati con i capitani. Personalmente, vorrei migliorare giorno dopo giorno anche grazie ai consigli dei miei compagni più esperti, già a partire dal Dubai Tour”.



Interest for the debut in Dubai Tour of Chun Kai Feng (photo Pisoni), the first taiwanese cyclist to race in a World Tour team.

Feng will take part in the Arabian race wearing the jersey of Taiwanese national champion.
“I want to give my contribution to the team in Dubai Tour - Chun Kai Feng said - I’ll meet again the team after the winter team meeting that took place in the early days of December, when I spent 7 days in Italy for medical checks, clothing fitting and tests with cycling equipment. I received my new bike Merida Reacto Evo and I met my new team mates, the team staff and the trainings responsible: I’m sure the feeling with the new team is very good.

Before I came back to Taiwan, I chose the house where I’ll live when I’ll be in Europe, I set with the training consultant the program of trainings for the winter and the nutritional programs with the team doctors.


After the training camp, I flew back to Taiwan and I start training with huge enthusiasm: trainings are always demanding, but it’s the cycling the nature!
Also the nutritional programs are very precise, it’s not like eating at the restaurant.
Day by day I respected the training programs, I checked constantly my weight and I was always in contact with the team in Europe, so I’m confident to be ready for my debut in Dubai.


As it will be for my Asian friend Xu Gang, my role in Dubai Tour will be as support to the team captains for achieving the top results.
I want to improve my performances and I want to be a better cyclist: I’ll have the opportunity to learn from the top level riders.
We’re a good team, we’ll be able to work all together to achieve the best goals: we’ll try to do it already in Dubai Tour”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lutto per Sandro Manzi, eccellente ex corridore fino alla categoria dilettanti e da tanti anni una delle voci più apprezzate e professionalmente preparate di Radio Informazioni nel Team Radio Corsa Toscana. Negli ultimi giorni suo padre Franco, 83 anni, malato...


Nazionale su pista donne al velodromo bresciano di Montichiari. Sono state convocate dal coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Edoardo Salvoldi, per un allenamento individuale in programma domani, venerdì 29 maggio, 11 atlete: Alzini, Balsamo, Barbieri,...


Nove tappe, quattro successi e una maglia gialla sempre più salda, anche lse la HTV Cup è corsa che si svolgerà fino alla fine sul filo dei secondi. Nguyen Tan Hoai, portacolori della Duoc Domesco Dong Thap, continua ad essere...


Vincenzo Nibali sempre più social, Vincenzo Nibali sempre più amato dai tifosi. Nasce #BornToBeShark, il nuovo gruppo Facebook di Vincenzo nonchè l’unico ufficiale e da lui riconosciuto per i suoi tifosi. Iscrivendosi è possibile accedere a tutte le notizie riguardanti...


La data da segnare in calendario è il 18 ottobre 2020,  quando tutti i cicloamatori, che vorranno vivere le salite e le atmosfere della granfondo Nove Colli ed emulare i campioni del Giro d’Italia, potranno pedalare senza nessuna fretta sui percorsi della...


Il bonus bici continua a far discutere e a porre domande che per il momento non trovano le risposte attese. Il buono mobilità, lo ricordiamo, permette di ricevere un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque,...


Da metà giugno, la BORA - hansgrohe tornerà a svolgere lavoro di gruppo e ha scelto Ötztal, a quota 2000 metri, per il suo primo camp. «Innanzitutto, siamo tutti molto contenti che le cose stiano finalmente ricominciando - spiega Ralph...


Mauro Vegni è al lavoro nel suo ufficio di via Rizzoli. Osserva, ascolta e valuta il da farsi. Il momento non è dei più facili, per nessuno, soprattutto per una organizzazione come Rcs Sport che ha come obiettivo quello di...


Chris Froome, il lockdown, il recupero, i grandi giri e anche un po’ di preoccupazione per la gestone inn casa Ineos per il prossimo Tour de France.Il britannico, quattro volte vincitore della Grande Boucle, ha parlato in una intervista concessa...


Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la diciottesima tappa: Valdemaro Bartolozzi ci racconta quella del 1956. “Fu un inferno bianco....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155