LAMPRE MERIDA. Attesa e curiosità per il debutto di Feng

PROFESSIONISTI | 31/01/2015 | 08:00
Attesa e curiosità per il debutto nel Dubai Tour di Chun Kai Feng (foto Pisoni), primo ciclista taiwanese ingaggiato da una squadra World Tour. Feng sarà al via della corsa araba vestendo la maglia di campione nazionale taiwanese.

“Voglio dare il mio contributo per la squadra a Dubai Tour - ha sottolineato il corridore taiwanese Feng Chun Kai - alla fine del 2014 ho raggiunto l’Italia da Taiwan per partecipare al raduno della squadra in vista della stagione 2015. Sono stato in Italia solo 7 giorni, ma i lavori da fare sono stati tanti con le visite mediche, con le prove del nuovo abbigliamento e la consegna della mia nuova bici Merida REACTO Evo. In più, ho cercato un appartamento per quando andrò a vivere in Europa. Durante il raduno mi ha fatto molto piacere conoscere con i miei nuovi compagni e lo staff della squadra, si è instaurato un ottimo rapporto con l’ambiente e con il consulente per la preparazione, Michele Bartoli, assieme al quale ho pianificato il programma di allenamento per l'inverno. Con lo staff medico del team abbiamo anche posto attenzione al piano dell’alimentazione. Dopo il raduno, subito sono tornato a Taiwan per continuare gli allenamenti: mi sono allenato moltissimo durante questo inverno, perché vorrei dimostrare il mio valore in corsa. In particolare, sono stato molto attento al controllo del mio peso e ho prestato la massima cura nel seguire i programmi giornalieri di lavoro. Sento che la mia condizione fisica cresce gradualmente, soprattutto ho lavorato bene nelle ultime settimane, così mi sento pronto per il Dubai Tour. Così come il mio amico Xu Gang, penso che il mio ruolo in gara sarà quello di dare il necessario appoggio ai miei compagni di squadra per raggiungere i massimi risultati con i capitani. Personalmente, vorrei migliorare giorno dopo giorno anche grazie ai consigli dei miei compagni più esperti, già a partire dal Dubai Tour”.



Interest for the debut in Dubai Tour of Chun Kai Feng (photo Pisoni), the first taiwanese cyclist to race in a World Tour team.

Feng will take part in the Arabian race wearing the jersey of Taiwanese national champion.
“I want to give my contribution to the team in Dubai Tour - Chun Kai Feng said - I’ll meet again the team after the winter team meeting that took place in the early days of December, when I spent 7 days in Italy for medical checks, clothing fitting and tests with cycling equipment. I received my new bike Merida Reacto Evo and I met my new team mates, the team staff and the trainings responsible: I’m sure the feeling with the new team is very good.

Before I came back to Taiwan, I chose the house where I’ll live when I’ll be in Europe, I set with the training consultant the program of trainings for the winter and the nutritional programs with the team doctors.


After the training camp, I flew back to Taiwan and I start training with huge enthusiasm: trainings are always demanding, but it’s the cycling the nature!
Also the nutritional programs are very precise, it’s not like eating at the restaurant.
Day by day I respected the training programs, I checked constantly my weight and I was always in contact with the team in Europe, so I’m confident to be ready for my debut in Dubai.


As it will be for my Asian friend Xu Gang, my role in Dubai Tour will be as support to the team captains for achieving the top results.
I want to improve my performances and I want to be a better cyclist: I’ll have the opportunity to learn from the top level riders.
We’re a good team, we’ll be able to work all together to achieve the best goals: we’ll try to do it already in Dubai Tour”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ha tagliato per ultimo il traguardo di Toulouse, Giulio Ciccone: sofferente in visto, nella scia di Nizzolo e Langeveld ad oltre 12 minuti da Caleb Ewan. L'abruzzese della Trek Segafredo è rimasto coinvolto nella caduta verificatasi ad una ventina di...


Caleb EWAN. 10. Finalmente il folletto di Sydney. Ci voleva, se lo meritava perché in fin dei conti in più di un occasione era arrivato vicino alla linea del traguardo. Oggi il piccolo velocista australiano corona il sogno e centra...


È mancata ieri notte all'età di 85 anni dopo una lunga malattia la signora Bruna Cassone in Damiani, mamma di Roberto, attuale tecnico della Cofidis, tornato di fretta a casa dalle strade del Tour de France. Domani a Castellanza ore...


Ancora un piazzamento di prestigio per Elia Viviani che oggi, però, non è mai entrato nella sfida per la vittoria di tappa, finendo terzo nella scia di Ewan e Groenewegen. «Qualcosa non ha funzionato nell'impostare l'ultima rotonda, credevamo fosse più...


Decima tappa in linea e decimo vincitore diverso in un Tour de France equilibratissimo per quanto riguarda i velocisti. A Tolosa sorride Caleb Ewan che ha fulminato in un arrivo serratissimo Dylan Groenewegen mentre Elia Viviani ha chiuso al terzo...


Giro della Valle d’Aosta, prima tappa, interamente francese, atto primo. Succede al km 98 di corsa, quando ne mancano 28 all’arrivo, poco prima dell’ingresso in Praz-sur-Arly. A quell’incrocio sono già passati tre fuggitivi (il belga Vansevenant, il francese Chevalier e...


Piccole storie di ordinarie giornate di riposo al Tour. Accade ad Albi, a poche distanza dal Grand Hotel d'Orleans: i corridori chiudono la sgambata con il rituale caffé al bar. Li serve direttamente il proprietario, grande appassionato di ciclismo, che...


Andrea Bagioli, 20 anni, passerà professionista il prossimo anno con la Deceuninck Quick Step. Il valtellinese della Colpack ha dominato quest’anno la Ronde de l'Isard e il Trofeo Città di San Vendemiano.«Sono al settimo cielo, è un sogno che si...


Dopo l'Isola d'Elba, Marco Aurelio Fontana ha conquistato la Val di Pejo. In occasione della tappa della eEnduro, nella quale ha colto un buon 2° posto, il Prorider della Scuderia Fontana è andato alla scoperta di uno dei posti più belli dove girare in...


Un sondaggio da Aigle, un tweet da Copertino, un’inchiesta dalla Gran Bretagna. Sono i tre elementi della svolta tecnologica del ciclismo e del solco sempre più profondo che si va scavando tra le istituzioni e la realtà. Cominciamo dal tweet....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy