SANTAMBROGIO. «Avevo problemi di erezione, l'Uci lo sa»

DOPING | 18/12/2014 | 18:33
Mauro Santambrogio chiama e il tono della voce è ansioso, ha voglia di chiarire, di spiegare.
«Stavolta ho la coscienza pulita, vi voglio raccontare come stanno le cose, poi ognuno è libero di pensare, di giudicare e anche di darmi addosso».

Racconta, Mauro.
«Come sapete ero sospeso, ancora non sapevo se qualcuno mi avrebbe offerto la possibilità di tornare a correre, così l'estate scorsa ho deciso di affrontare un problema fisico delicato. Il 7 luglio scorso mi sono sottoposto ad una visita dall'urologo, soffro di problemi di erezione, prostatite, varicocele sinistro, ipotestosteronemia come riporta il certificato che mi è stato redatto. Lo specialista mi ha prescritto una cura con Andriol 40 mg per tre mesi più l'Aprosten per 60 giorni. In più mi sono stati prescritti anche esami riguardante la fecondità, per me è importante il progetto di crearmi una famiglia, nei prossimi anni».

Poi hanno suonato alla tua porta.
«Quando il 22 ottobre sono venuti gli ispettori per effettuare  controlli, ho detto subito di essere stato in cura per i probemi che vi ho descritto, prima ancora che effettuassero i prelievi ho mostrato il certificato, loro lo hanno fotografato (vedi photogallery) e poi hanno svolto il loro compito. Lo stesso giorno ho chiamato all'Uci il dottor Mario Zorzoli per spiegare anche a lui la situazione e illustrargli la terapia che avevo affrontato nelle settima precedenti».

E adesso?
«Adesso l'Uci mi ha informato della positività al testosterone, era inevitabile che il risultato fosse questo. Ma chiedo: perché avrei dovuto barare se nemmeno sapevo che sarei tornato a correre? Fino al 28 ottobre tutte le squadre che ho contattato mi hanno risposto picche, anche dopo aver speso tante belle parole. Solo dopo si è aperta la porta della Amore&Vita. Anche al Coni lombardo e al presidente Marzorati ho dato la mia parola perché avevo e ho la coscienza perfettamente pulita. Le controanalisi? Non le richiedo, non ci penso nemmeno perché è ovvio quale può essere il risultato. Adesso succeda quel che deve succedere, io ho voluto raccontare la mia storia senza nascondere nulla. Ognuno pensi quel che vuole, potete anche ricoprirmi di insulti, ma la verità non cambia».

ARTICOLI CORRELATI

Mauto Santambrogio positivo
Copyright © TBW
COMMENTI
e adesso?
18 dicembre 2014 19:20 Piccio
Non ci ho mai creduto, qualcuno si è fatto grande pubblicità ma alla fine: i conti tornano.
Mi fanno pena tutti questi atleti con asma, allergie e quant'altro, mancavano solo i problemi di erezione, (non è vero qualcuno ne aveva parlato anche in passato): ragazzi se siete malati non datevi le arie da campioni, andate a lavorare dietro un banco o una scivania

La sai la barzelletta dei certificati? E' vecchia!
18 dicembre 2014 19:53 Bartoli64
Mah, Santambrogio può dire quello che vuole ma il testosterone NON è una sostanza soggetta a restrizione d’uso (come possono esserlo i cortisonici per particolari patologie).

Il testosterone, infatti, è semplicemente VIETATO e basta, indipendentemente dal fatto che abbia problemi di natura erettile; ma perché poi fare una cura così pesante oggi se (come ha detto lui) voleva farsi una famiglia nei prossimi anni? Mah, questo lo sa solo lui…

Per momento, mi spiace (ancor di più chi gli aveva dato fiducia tesserandolo) ma non credo che quei semplici certificati possano scagionarlo da una positività così imbarazzante (ovvio che non sto parlando del suo problema fisico).

E’ giusto, dunque, che Santambrogio venga fermato, ma forse andava fermato ancor prima… definitivamente.

Bartoli64

P.S. ricordo che il Prof. Zenoni (brillante CT dei ns. dilettanti negli anni ’90), ai corridori che si presentavano ai raduni della Nazionale “accompagnati” da certificati medici (ed anche allora ce n’erano molti) era solito dire: “se stai male non puoi correre, quindi puoi pure tornartene a casa”.

Piccio..........
18 dicembre 2014 20:07 gass53
...............Quindi asserisci che i docuemnti allegati sono falsi??? O peggio ancora ha certificato il falso il/i Dottori che hanno rilasciato la Documentazione riportata??? Io credo che rischi un pò tanto........... anche io stesso ho scritto nel altro post che era un Testone ecc ecc ma la suddetta documentazione non c'era e sopratutto(guardando le date) si Dopava ancora prima di trovare una squadra che lo voleva ????? Mha............Ti conviene fare un passo indietro !!!

18 dicembre 2014 20:07 foxmulder
Non essendolo avrei bisogno di un medico che mi spieghi una cosa. Un'ipotestosteronemia in un atleta di elite non potrebbe essere associabile all'abuso di testosterone esogeno e alla conseguente "disabitudine" dell'organismo a produrre quello endogeno? Se così fosse, la terapia a base di testosterone esogeno non andrebbe ad alleviare i sintomi, ma ad aggravare la patologia? Chiedo eh... Perché questa sarà anche vera ma mi ricorda le caramelle di una zia bizzarra...

La gente ci vede sempre del marcio anche quando non c'è....
18 dicembre 2014 20:22 antani
Se ha questi problemi io gli credo ed invito tutti i commentatori a usare il cervello ed il buon senso e di non giocare con la vita della gente perché questi sono casi delicati, molto delicati. Quindi prima che tutti inizino a gettare fango addosso su questo ragazzo voglio ricordare a tutti che Mauro Santambrogio al momento del controllo non era un atleta professionista e quindi aveva il sacrosanto diritto di curarsi per un problema serio come questo che recava disturbo e disagio alla sua vita.
Basta andare su google e perdere 5 minuti di tempo e le sue spiegazioni verranno confermate.
Ad esempio:
Negli uomini il testosterone corpo svolge funzioni multiple, uno di loro è quello di influenzare l'attività sessuale maschile. Carenza di testosterone nel corpo maschile può causare scarsa libido e disfunzione erettile.
Gli uomini con la mancanza di testosterone sono prescritti con terapia sostitutiva con androgeni, che coinvolgono l'assunzione giornaliera di dosi terapeutiche di testosterone. Per curare l'insufficienza grave androgeno, i medici prescrivono la terapia di iniezione come una regola. Ma se lo squilibrio testosterone è minore o lieve nel corpo dell'uomo, egli potrebbe essere prescritto con pillole orale Testosterone.
Andriol è indicato nei pazienti di sesso maschile come terapia sostitutiva del testosterone in tutti i casi di ipogonadismo primario e secondario, sia congenito che acquisito, in particolare:

nell’impotenza di origine endocrina;
nella sindrome climaterica maschile con diminuzione della libido;
in alcuni tipi di sterilità stante l’azione del testosterone sulla spermatogenesi.
La terapia con testosterone può inoltre essere indicata nelle forme di osteoporosi dovute ad insufficienza androgenica.


Questa volta il doping non c'entra niente
18 dicembre 2014 20:29 pietrogiuliani
Io sono andato su google ed escono numerosi articoli che confermano quanto sostiene Santambrogio.
ne posto alcuni ma ce ne sono davvero tanti:
http://www.vitachenasce.org/andrologia/spermatozoi-ormoni-farmaci-ipogonadismo.html
http://www.istitutoises.it/patologie.asp

Credo che adesso sia necessario parlare solo nel caso in cui si sia veramente preparati sull'argomento. Evitiamo di scrivere scemenze o altre ingiurie su un ragazzo a cui adesso si potrebbe davvero far male.

ingenuo?
18 dicembre 2014 21:50 geo
Non si può essere ingenui: il controllo lo hanno fatto in quanto, in qualche modo, era iscritto tra gli atleti professionisti (ad un normale ragazzo non verranno mai a fare un controllo antidoping). Poteva comunicarlo all'UCI prima di assumere il medicinale o, almeno, poteva chiedere il permesso (sapendo che sarebbe risultato positivo) ed almeno dirlo al povero Fanini che ci perde la faccia in questa situazione. Non si può essere ingenui se si vuole essere professionisti: per questo si fatica a credergli.

Scopiazzare i bugiardini NON è una fonte di prova.
18 dicembre 2014 22:17 Bartoli64
Ah, bravo Antani meno mai che ci hai illuminato tu!

Senti allora fai una cosa, dopo che ti sei fatto questa bella scopiazzata del bugiardino dell’Andriol mandalo alla Procura Nazinale Antidoping oppure, se credi, direttamente all’UCI, magari loro non lo sanno e così assolvono Santambrogio... ma per favore!

Il fatto che gli abbiano fatto le analisi in un periodo nel quale ancora non si sapeva se sarebbe tornato a correre, poi, non rileva; giacchè chi gli curava la causa legale lo aveva sicuramente notiziato del fatto che – grazie ad una posizione collaborativa – avrebbe beneficiato di un forte sconto di pena (che poi poteva immaginarlo già da se senza che glielo dicesse il suo avvocato e che poi si è puntualmente verificato).

Il “gaggio” in questione, invece, che fa? Gli da di brutto giù col testo nonostante fosse ancora soggetto ai controlli degli ispettori dell’UCI(!)

Può darsi pure che sia come dice lui, ma stavolta non lo salva neppure domineddio perchè (come ho già scritto sopra) il testorerone NON è sostanza soggetta a restrizione d’uso, proprio non lo è PER NESSUNO.

Nei campioni biologici di un atleta il testosterone (esogeno) non deve proprio esserci. Punto!

Bartoli64

P.S. X Foxmulder fai bene a chiedere perchè la tua domanda è più che pertinente... e capisci a me ;-)

P.S. x Pietrogiuliani, tranquillo, quelli che si fanno davvero del male sono solo quei poveri ragazzi (e qualcuno per fortuna ce n’è) che si amazzano di allenamenti, diete ed ogni altro rigore che si può imporre alla vita di un atleta, pur di poter dare il loro (onesto) massimo in un ambiente che di onesto ormai ha ben poco.

Ma anche ammesso che sia vero,,,,
18 dicembre 2014 23:47 XMarcoClaX
...si può essere più stupidi di così???Un atleta (di un qualsiasi sport) "decide" di fare una cura ormonale e non gli passa nemmeno nella testa di avvertire l'Uci e specialmente CHIEDERE IL PERMESSO PER PRENDERE STEROIDI (specialmente venendo da una squalifica???

NO RAGAZZI...non si può esserlo...questi documenti mi sembrano tanto una sorta di scusa se si viene beccati, perchè una persona con la coscienza a posto avrebbe avvertito prima chi di dovere ( probabilmente gli avrebbero detto no...ma se hai la coscienza pulita non fai le cose "ammucciune" )

??????
19 dicembre 2014 00:19 effeffe
Come mai sono andati a controllare un ex corridore! Perché santambrogio il 22 ottobre non sapeva di ricorrere! Cosa molto strana! Come ha scritto lui, Ogniuno è libero di credere o no a questa versione! Qualcuno forse non voleva che ripartisse...

@ XmarcoClaX, @Bartoli64
19 dicembre 2014 09:05 passion
Sottolineo due affermazioni che in questa storia mi sembrano importanti:
- ......"Un atleta (di un qualsiasi sport) "decide" di fare una cura ormonale e non gli passa nemmeno nella testa di avvertire l'Uci e specialmente CHIEDERE IL PERMESSO PER PRENDERE STEROIDI (specialmente venendo da una squalifica???";
- ........ "quelli che si fanno davvero del male sono solo quei poveri ragazzi (e qualcuno per fortuna ce n’è) che si amazzano di allenamenti, diete ed ogni altro rigore che si può imporre alla vita di un atleta, pur di poter dare il loro (onesto) massimo in un ambiente che di onesto ormai ha ben poco."

gass53
19 dicembre 2014 10:02 Piccio
d'accordo, hai ragione, faccio un passo indietro

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si parla di cerchi magici, ma viviamo tra gironi e cerchi dell’inferno. Tra lussuriosi e golosi, avari e iracondi. Sono i peccati del nostro tempo, che sanno più di zolfo che di zafferano. Per rimanere in ambito culinario, tempi grami...


Il 6 luglio, giorno in cui il Tour de France partirà da Bruxelles con la Grand Départ, Continental inizierà il suo primo anno in qualità di uno dei cinque Main Partner del Tour – insieme a LCL, E.Leclerc, Krys e...


Il "piccolo principe” Damiano Cunego, ciclista veronese classe 1981, ha saputo togliersi enormi soddisfazioni nel corso della sua carriera, aggiudicandosi oltre 50 corse tra i professionisti. Oggi, a meno di un anno dal suo ritiro, Damiano è sempre presente all’interno...


La Federazione Ciclistica Italiana insieme all’Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma si impegna per una città migliore, più pulita, sicura e a misura di bicicletta e lo fa, come è suo stile, partendo dall’educazione nelle scuole. Firmato, presso...


In questi anni il ruolo dell’Ambassador è diventato un fenomeno molto diffuso visto e considerato il suo ruolo nei social network e nelle varie community. LOOK è un marchio molto attento a questi fattori e dopo essersi mosso benissimo a livello internazionale,...


È arrivata per ultima, con nobile distacco dalle colleghe e si è posta al centro dell’attenzione come una diva. È la nuova moto, a disposizione della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, presentata nei giorni scorsi presso la sede di...


Parte dalla Sala Consiliare del Comune di Carmignano la nuova avventura della Big Hunter Beltrami TSA Seanese nel mondo del pedale per quella che sarà la stagione n. 46 della sua splendida storia iniziata nel 1973. Parte con gli auguri...


Anche per la formazione più giovane del Team Wilier Breganze è ufficialmente iniziata la preparazione su strada e, tra meno di due mesi, anche per loro si aprirà ufficialmente il calendario delle gare. L'organico del 2019 presenta ben dieci atlete....


Riparte nel segno dei giovani la stagione della Ciclistica San Miniato-S.Croce sull’Arno dopo il patto di collaborazione siglato con il gruppo sportivo Stabbia Ciclismo dal quale sono arrivati a San Miniato alla corte del presidente Franco Biagini un bel gruppo...


La Delio Gallina Colosio Eurofeed si sta comportando molto bene alla Boucles du Haut Var in Francia. Dobbiamo riconoscere che i ragazzi guidati da Cesare Turchetti hanno tanta qualità e voglia di fare. Tant'è che nelle prime due tappe, compresa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy