ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC. RESTREPO È 7° AL GIRO DEL VENETO

PROFESSIONISTI | 13/10/2021 | 18:51

Corsa avvincente il Giro del Veneto di oggi e Androni Giocattoli Sidermec grande protagonista. Prova più che buona nella penultima gara dell’anno per il team che sulla via da Cittadella a Padova (168,8 chilometri) aveva nell’”in bocca al lupo” speciale di Massimo Levorato un motivo in più per ben figurare. Il presidente e amministratore di Work Service Group, l’azienda che ha sede proprio a Padova ed è tra i più importanti partner del team, stamattina, in una visita più che mai gradita, ha voluto salutare personalmente i corridori prima del via.


La corsa ha proposto un Jhonatan Restrepo in grande spolvero. Il colombiano negli ultimi dieci chilometri, infatti, è uscito allo scoperto dal gruppetto dei battistrada con il belga Meurisse e Trentin (i primi due dell’ordine d’arrivo) dovendo cedere solo sulla linea d’arrivo. Il gran ritorno del gruppo ha stoppato le ambizioni di Restrepo, che negli ultimi metri aveva provato ancora ad allungare: per lui alla fine un bel settimo posto (dietro a Dainese, terzo, Consonni, Covi e Albanese e davanti a Pasqualon, Velasco e Orrico) che va comunque stretto per la gran prova offerta. Come detto, brava tutta l’Androni Giocattoli Sidermec che aveva ben quattro corridori nel gruppo principale: oltre a Restrepo, infatti, ha chiuso poco fuori dai dieci un bravo Luca Chirico e poco più indietro Mattia Bais e Simone Ravanelli, ancora interpreti di un’altra bella prova di sostanza.


ENGLISH VERSION

Thrilling race the Giro del Veneto today and Androni Giocattoli Sidermec great protagonist. A more than good performance in the penultimate race of the year for the team that on the way from Cittadella to Padua (168,8 kilometers) had one more reason to do well in Massimo Levorato's special good luck. The president and administrator of Work Service Group, the company based in Padua and one of the team's most important partners, this morning, on a more than ever welcome visit, wanted to personally greet the riders before the start.

The race offered a Jhonatan Restrepo in great shape. The Colombian in the last ten kilometers, in fact, came out of the small group of best with the Belgian Meurisse and Trentin (the first two of the finishing order) having to yield only on the finish line. The great comeback of the group stopped Restrepo's ambitions, who in the last meters had tried to stretch again: for him in the end a good seventh place (behind Dainese, third, Consonni, Covi and Albanese and in front of Pasqualon, Velasco and Orrico) which is still tight for the great test offered. As mentioned, all the Androni Giocattoli Sidermec who had four riders in the main group, were good: in addition to Restrepo, in fact, a good Luca Chirico closed just outside the ten and a little further back Mattia Bais and Simone Ravanelli, still interpreters of an another good proof of substance.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lo straordnario bagno di folla con cui la Gran Bretagna accolse il Tour de France nel 2014 (edizione poi vinta da Vincenzo Nibali, che mise la sua firma anche in Inghilterr, vincendo la tappa di Sheffield e conquistando la...


Reduce da un 2021 tormentato - dall'infortunio al ginocchio che lo ha costretto allo stop per diversi mesi, fino alla ricerca di una vittoria solo sfiorata sulle strade della Vuelta - Andrea Bagioli rinnova il contratto e rimarrà con la...


Gianni Moscon lascerà oggi l'ospedale universitario Torrette Lancisi di Ancona con un sorriso in volto largo così: il trentino, infatti, non dovrà subire alcun intevento al cuore. Gli esami svolti ieri dal professor Antonio Dello Russo, affiancato dal dottor Roberto...


«Ero un ragazzino scatenato, uno "da collegio" e posso dire che la bicicletta e il ciclismo sono stati la mia salvezza, mi hanno evitato di prendere strade sbagliate quando avevo 16-17 anni». È un Vincenzo Nibali con tanta vogla di...


Alejandro Valverde non si ferma ma rilancia per l'ultima volta: «Lo dico con assoluta chiarezza: il 2022 sarà il mio ultimo anno da ciclista professionista. Non ci sarà una pagina ulteriore della mia storia in bici» ha detto il quarantunenne...


Athletica Vaticana è diventata membro ufficiale dell’Unione ciclistica internazionale e domani ci sarà il battesimo ufficiale. Il riconoscimento per Vatican Cycling (sezione della polisportiva Athletica Vaticana) è avvenuto venerdì 24 settembre a Leuven, grazie all'abile lavoro diplomatico sportivo di Renato...


Il Team BikeExchange si assicura la medaglia olimpica Kelland O'Brien per le stagioni 2022 e 2023. Il 23enne australiano ha conquistato il bronzo nell'inseguimento a squadre a Tokyo e ora concentrerà tutta la sua attenzione sulla strada con il team...


La stagione agonistica si è appena conclusa e ancora una volta chiediamo ai lettori di esprimere il proprio voto per eleggere il miglior tecnico italiano della stagione. Insieme ad alcuni grandi saggi, abbiamo selezionato una rosa di sette tecnici per...


L'Oscar tuttoBICI Gran Premio Mapei riservato alle Allieve vede quest'anno il netto trionfo di Federica Venturelli, portacolori della Cicli Fiorin Lombardia. Federica ha dominato la stagione chiudendo con 186 punti, ben 70 in più rispetto a Valentina Zanzi della POL....


Anticipata dal Resto del Carlino, la notizia del ritorno del Giro d’Italia a Reggio Emilia dopo cinque anni trova subito conferma in un messaggio via social del sindaco Luca Vecchi. «E’ ufficiale: il Giro d'Italia 2022 farà tappa a Reggio...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO
SONDAGGIO
OSCAR TUTTOBICI 2021. SCEGLIETE IL MIGLIOR TECNICO ITALIANO DELL'ANNO
I voti dei lettori saranno conteggiati insieme a quelli di una giuria di addetti ai lavori e giornalisti specializzati





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI