POLONIA, LA MAGLIA GIALLA E' FIRMATA DA CARREFOUR

PROFESSIONISTI | 29/04/2021 | 07:30

Una maglia che non è solo una maglia ma il riconoscimento di un obiettivo raggiunto. Tutto parte dalla volontà di rendere immediatamente visibile, agli appassionati, il leader della classifica generale e il giallo è diventato sinonimo, per la maggior parte delle corse, di quello specifico ruolo e responsabilità. Sebbene si dica che il primo a doverla indossare ma ad averla rifiutata, proprio per non attirare troppo l’attenzione dei rivali, fu Philippe Thys nel 1913, di fatto sarà Eugène Christophe a vestirla sei anni dopo, nonostante ritenesse di assomigliare ad un canarino. Sarà quindi il 1919 l’anno del debutto ufficiale della maglia gialla, ancora oggi simbolo universale di leadership, temporanea o definitiva, in una corsa a tappe.

La maglia gialla del Tour de Pologne, UCI World Tour, è sponsorizzata da un notissimo marchio della grande distribuzione, Carrefour e, nello specifico della corsa di ciclismo più importante della Polonia, è la filiale con sede a Varsavia ad essere coinvolta nella straordinaria avventura che lega ormai le due realtà da 5 anni.  
La famosa catena di supermercati si prefigge di promuovere uno stile di vita sano attraverso la manifestazione sportiva coinvolgendo ed invogliando sempre più persone ad adottare semplici e responsabili accorgimenti nella propria quotidianità.
 
‘Per la quinta volta consecutiva, Carrefour è sponsor principale del Tour de Pologne, la più grande corsa ciclistica in questa parte d'Europa. Siamo felici che i migliori ciclisti del mondo gareggeranno nuovamente per conquistare la maglia gialla Carrefour. È anche molto importante che il Tour de Pologne non sia solo la competizione ciclistica UCI World Tour, ma anche un evento che promuove uno stile di vita sano e attivo. Elementi come la salute e l'attività fisica rientrano perfettamente nella strategia di trasformazione nutrizionale che promuoviamo con lo slogan ‘Act For Food’. Il Tour de Pologne di quest'anno sarà un'opportunità per vivere insieme le più grandi emozioni sportive ed evidenziare ulteriormente i preziosi valori che riguardano la salute oltreché sostenere ciò che è locale e caro ai nostri cuori’ - Michał Sacha, membro del consiglio, CMO Carrefour Polska
Per sette giorni Carrefour vestirà il vincitore della classifica generale e condividerà con i migliori corridori della 78a edizione del Tour de Pologne, UCI World Tour, emozioni frutto di preparazione fisica, tattica e spirito di squadra che lo sport sa sicuramente regalare.

Per sette giorni Carrefour vestirà il vincitore della classifica generale e condividerà con i migliori corridori della 78a edizione del Tour de Pologne, UCI World Tour, emozioni frutto di preparazione fisica, tattica e spirito di squadra che lo sport sa sicuramente regalare.

‘Può sembrare retorica ma siamo davvero entusiasti di poter riconfermare Carrefour come partner ufficiale del Tour de Pologne e sponsor della maglia gialla. E’ una dimostrazione di fiducia importante per noi. Sapere che nomi come Carrefour vedono nella nostra organizzazione un valido motivo di investimento ci riempie di orgoglio ed è sicuramente un ulteriore motivo che ci spinge a dare sempre il massimo ad ogni edizione. Poter ripagare i loro investimenti con edizioni degne di una corsa di ciclismo World Tour che da sempre è scenario di interessanti duelli e attrae corridori di fama mondiale, nonché giovani talenti e promesse di questo sport che adoriamo, è un’enorme soddisfazione. ‘ conferma Czeslaw Lang, direttore generale del Tour de Pologne, UCI World Tour.

Una maglia che non è solo una maglia è un concetto che è stato confermato da molti campioni: Dariusz Baranowski, Rafal Majka, Michał Kwiatkowski, Peter Sagan e Czeslaw Lang, tutti assolutamente d'accordo nel dire che è un'emozione indelebile.
 
Dariusz Baranowski (1991, vincitore 92 e 93)
"Ho dei bei ricordi con la maglia di leader del Tour de Pologne. Nel 1993 ho vinto la gara per la terza volta consecutiva e ho conosciuto Agnieszka. Consegnava le maglie ai corridori sul podio e ora è mia moglie. Quindi direi che è un ricordo molto speciale ".
 
Rafał Majka (vincitore 2014)
"Ho vinto il Tour de Pologne lo stesso anno in cui ho suggellato due vittorie di tappa al Tour de France. La sensazione di indossare una maglia gialla sulle strade di casa era qualcosa di speciale, diverso da qualsiasi cosa avessi mai provato".
 
Michał Kwiatkowski (vincitore 2018)
"È incredibilmente speciale gareggiare con la maglia gialla in Polonia e sentire il supporto dei tifosi polacchi. Ho sempre voluto vincere qui, è stato il sogno di un bambino che si avverato".
 
Peter Sagan (vincitore 2011)
'Se non sbaglio - e penso di non sbagliarmi - sono stato il primo slovacco a indossare la maglia gialla del Tour de Pologne. Ero piuttosto giovane, avevo 21 anni, e sicuramente mi ha riempito di gioia: è un grande traguardo nella carriera di un corridore, soprattutto a quell'età. Penso che il giallo sia il colore preferito da molti ciclisti, direi che anche a me sta abbastanza bene (ride) e porto la maglia di leader della Polonia ancora nel cuore.
 
Czesław Lang (vincitore 1980)
"Ricordo il giorno in cui ho indossato questa maglia per la prima volta. Era il luglio 1980 a Polańczyk. Era così speciale, così emozionante e prestigioso per me. La maglia gialla mi ha dato le ali per le tappe successive. Sentivo che avrei potuto fare di più, avevo più energia. Alla fine sono riuscito a vincere la gara".

 



Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Un tempismo perfetto! Con uno scatto negli ultimi trecento metri della Novelda - Alto de Pinos, Giulio Ciccone è andato a prendersi la seconda tappa della Vuelta Valenciana 2023 disputata sulla distanza di 178 chilometri.  Il 28enne della Trek Segafredo  ha anticipato Tao Geoghegan...


Si sono conclusi a Roma, presso l’Hotel Hilton di Fiumicino, gli stati generali dello sport organizzati dall’Associazione Direttori e Collaboratori Sportivi (ADICOSP) con il supporto di Lions H Corporate e in collaborazione con l'Università di Teramo. Presente, alla sua prima...


Ce lo aveva detto che aveva tanta voglia di vincere e oggi Davide Formolo è stato di parola, andando vicinissimo al successo nel scenografico arrivo di Harrat Uwayrid, quarta tappa del Saudi Tour 2023. Il corridore di Marano di Valpolicella...


La Bagard - Aubais, seconda tappa dell'Etoile de Besseges 2023, è stata neutralizzata a causa di una maxicaduta avvenuta quando mancavano 22 km dal traguardo e gli atleti ne avevano già percorsi 148. Al comando c'era un plotone di 18 uomini...


È un uomo felice, Paolo Belli, e lo racconta con una foto affidata ad Instagram. Tra una piece tratrale, un concerto e uno show, il cantante modenese non dimentica infatti il suo grande amore per la bicicletta e racconta: «Da...


Scalatori alla ribalta, come da copione, nella quarta tappa del Saudi Tour 2023, la Maraya - Harrat Uwayrid di 163.4 km. Ad imporsi è stato il portoghese Ruben Guerreiro, passato quest’anno alla Movistar, che ha preceduto Davide Formolo (UAE Team Emirates)...


L’edizione n. 46 del Tour of the Alps, l’evento ciclistico internazionale che andrà in scena dal 17 al 21 aprile sulle strade dell’Euregio, si profila in modo promettente. L’evento UCI Pro Series erede del Giro del Trentino ritrova tutto il...


Cresce l'attesa per la Milano-Sanremo presented by Crédit Agricole che, come da tradizione, aprirà la stagione delle Classiche Monumento. L'edizione 114 della "Classicissima", organizzata da RCS Sport e in programma sabato 18 marzo, farà registrare una novità importante in quanto prenderà il...


Turismo, Scatto (Lega – LV): “Il turismo parte preponderante dell’economia veneta. Il piano tratta di tematiche che partono dalla gestione dei flussi turistici allo sport in grado di attirare turisti” “Il turismo è parte fondamentale dell’economia del nostro Veneto e...


La Speedmax non è solo una semplice bici da triathlon,  è diventata leggenda a suon di record e vittorie ed è costantemente aggiornata e migliorata sotto ogni punto di vista dagli ingegneri Canyon. Con lei alcuni dei migliori atleti del pianeta hanno vinto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach