VUELTA. POGACAR PORTA LA UAE EMIRATES NELLA STORIA

PROFESSIONISTI | 16/09/2019 | 07:08

Giornata storica per l’UAE Team Emirates, grazie al ventenne Tadej Pogačar, capace di salire sul terzo gradino del podio in una delle più importanti corse del panorama ciclistico.

La spettacolare prestazione dell’atleta sloveno in terra iberica è impreziosita anche da tre stupende vittorie di tappa e dalla conquista della maglia bianca di miglior giovane. Il terzo posto di Pogačar rappresenta la prima presenza dell’UAE Team Emirates su un podio finale di un Grande Giro e porta a 8 il numero dei successi di tappa tra Vuelta (4), Tour de France (2) e Giro d’Italia (2).
 
Pogačar sul suo grande debutto in un Grande Giro:“ Le ultime tre settimane sono state incredibili. Tutti in squadra mi hanno dato un aiuto enorme per arrivare a questo punto, devo loro un grande ringraziamento. Essere sul podio della Vuelta è incredibile, così come trovarmi al fianco del Campione del Mondo e di Primoz Roglic. Tanti miei amici e parenti sono venuti a Madrid per vedermi correre, hanno reso ancora piú speciale l’epilogo di queste tre settimane perfette per me e la squadra”.
 
Matar Suhail Al Yabhouni Al Dhaheri, Presidente dell’UAE Team Emirates, ha lodato la squadra: “Oggi è una giornata speciale. È il culmine di un gran duro lavoro e mostra la fiducia avuta in noi stessi. Da quando siamo in attività come squadra, con il fondamentale supporto degli Emirati Arabi Uniti e dei nostri sponsor, il nostro obiettivo è quello di diventare la migliore squadra del ciclismo professionistico. Oggi abbiamo compiuto un ulteriore grande passo verso questo traguardo e sono immensamente orgoglioso di quanto abbiamo raggiunto. Tadej Pogačar è stata una rivelazione per noi. Avendo un occhio proiettato al futuro, è importante investire nei giovani corridori capaci non solo di vincere le corse, ma anche di essere di ispirazione per i giovani negli Emirati Arabi Uniti e stimolarli nel seguire la squadra e a confrontarsi essi stessi con il ciclismo. Questo è il nostro obiettivo ”.
 
Mauro Gianetti, amministratore delegato dell’UAE Team Emirates: “Pogačar è un incredibile talento e ha dimostrato che è una potenziale stella del ciclismo, ma non dimentichiamo che il ciclismo è uno sport di squadra. Non avremmo potuto raggiungere questi successi senza l’impegno e il contributo di tutti i corridori, dei direttori sportivi, dello staff operativo e degli amici che ci hanno supportato durante tutta la stagione”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il mondo è stato costretto a fermarsi a causa della pandemia mondiale causata dal coronavirus, ma l’attività dell’Associazione Internazionale dei Corridori non si è interrotta nemmeno per un istante. Gianni Bugno, Alessandra Cappellotto e i loro collaboratori hanno lavorato strenuamente...


Come tutti sanno il Governo sta incentivando l'acquisto di bici e di mezzi che consentano la mobilità sostenibile. A partire da ieri però,  su tutti i treni del servizio regionale di Trenord è sospesa la possibilità di trasportare di biciclette che non siano pieghevoli....


Il corso di laurea magistrale in Scienze dello sport e della prestazione fisica, erogato dall’ateneo scaligero in sinergia con l’università di Trento, si arricchisce di un’importante collaborazione. È stata infatti siglata una partnership tra l’ateneo di...


Nacer Bouhanni non sarà al via del Tour de France: lo sprinter della Arkea Samsic lo spiega dopo aver preso la decisione insieme al suo team.«Si tratta di una decisione collegiale, ci abbiamo riflettuto a lungo naturalmente. Mi ero già...


Ancora una tappa breve e veloce sulle strade della HTV Cup, la corsa vietnamita che ormai sta avviandosi verso la conclusione. Sul circuito di Da Lat - sviluppo di 5, 1 km da percorrere 10 volte - a firmare la...


Non vi è ancora l'ufficialità ma il Giro d'Italia 2020 dovrebbe partire da Palermo con una prova contro il tempo. Saltata la grande partenza ungherese la corsa rosa sta riprogettando le 3 tappe estere riposizionandole lungo lo stivale in un...


Lo avevamo annunciato proprio all’inizio della pandemia e oggi la Trek Segafredo ufficializza l’ingaggio di Pieter Weening per il resto della stagione 2020. L'esperto olandese di 39 anni, già vincitore di una tappa del Tour de France e di due...


Ieri pomeriggio, in una videoconferenza promossa da Federciclismo e Provincia di Parma, si è dibattuto di mobilità sostenibile e ciclabilità. L’evento dal titolo “Sviluppare gli spostamenti e le attività motorie con la bicicletta ed il turismo sportivo”, ha avuto come...


ASD Pedale Ossolano, società presente nel panorama ciclistico giovanile da quattro decenni, sollecitata dal proprio comitato regionale di appartenenza ad una riflessione in merito al delicato momento che anche il ciclismo giovanile sta attraversando a causa della pandemia in corso...


Giulio Ciccone è uno degli ospiti della dodicesima puntata di BlaBlaBike e nell'intervista che ci ha concesso regala tanti spunti di riflessione, a cominciare dalla cora rosa: «Il Giro d'Italia mi dà una grande motivazione e per me è davvero...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155