GIROU23. LA NUOVA VITA DI ANDREA PALINI

DILETTANTI | 14/06/2018 | 08:20

Andrea Palini è stato un corridore professionista per 5 stagioni e da quest’anno si dedica ai più giovani, in particolare ai loro muscoli. Il bresciano che compirà 29 anni tra due giorni, dopo aver difeso i colori di Team Idea, Lampre, Skydive Dubai e Androni Giocattoli dal 2012 al 2017, è tornato nella squadra che l’ha cresciuto dai dilettanti per iniziare una nuova carriera: quella da massaggiatore. Il ciclismo della massima categoria l’ha un po’ deluso, ma la bicicletta è da sempre la sua vita e, ne è convinto, le esperienze buone e meno buone che ha vissuto gareggiando potranno essere utili per i giovani con cui ora ha a che fare.

«Sto frequentando i due anni della scuola di Massofisioterapia a Bergamo e facendo esperienza in questo nuovo ruolo tra gli under 23. Nei prossimi anni mi piacerebbe avere un lavoro più “tranquillo” vicino casa, magari in uno studio, ma per qualche stagione farò ancora lo zingaro. Già da corridore amavo aiutare i miei compagni, mi trovo a mio agio in questo nuovo ruolo. Le stagioni da agonista non mi hanno di certo permesso di mettere da parte i soldi per mantenermi tutta una vita, non vivo come un dramma la fine della mia carriera, sono felice di questa opportunità che probabilmente mi darà anche maggiori soddisfazioni» ci racconta.

«Degli anni da pro’ mi resteranno per sempre le vittorie e i legami con i compagni con cui ho condiviso tanti giorni in giro per il mondo. Con questi giovani che mi chiedono com’è il professionismo sono schietto: non è tutto rosa e fiori, anzi. Voglio che sappiano quello a cui vanno incontro, non come me. Consiglio loro di continuare a studiare perché il ciclismo è tutt’altro che un lavoro sicuro. Ogni anno bisogna rimettersi in gioco e non è facile. Quando vai forte sono tutti lì a dirti "bravo, bravo", appena hai un problemino sei subito giudicato negativamente. Devono provare al cento per cento sulla bici, ma non trascurare lo studio».

E ancora: «Io ero un po’ ignorantotto, mi sono diplomato in meccanica e ora sto ultimando gli studi per prepararmi al meglio a questa secondo vita. Ho preferito diventare massaggiatore e non meccanico, anche se da giovane avevo studiato per quello, perché mi piace essere a stretto contatto con i ragazzi. Quando sono sul tuo lettino non curi solo i loro muscoli ma anche la loro testa».

da Schio, Giulia De Maio

Copyright © TBW
COMMENTI
peccato per il ciclista
14 giugno 2018 08:17 geo
Andrea un ragazzo che poteva dare ancora tanto al ciclismo, ma non ci sono state le condizioni e la fortuna. Peccato, si perde un talento che tanto poteva dare

curare la testa
14 giugno 2018 21:16 true
Bella itnervista e in bocca al lupo Andrea.
Tuttavia, visto che ti sei definito "ignorantotto" e che sei diplomato meccanico, forse sarebbe il caso di lasciare lavorare sulla testa degli atleti qualcun altro, che magari abbia studiato per farlo...
Approvo in pieno il fatto di condividere l'esperienza fatta, spiegando bene che il profesiosnismo non e' tutto rose fiori! Bravo

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Non ci sarà bisogno di aspettare maggio e la partenza del prossimo Giro d’Italia, che verrà annunciata lunedì in Fiera, per avere un grande evento di ciclismo a Bologna: come avviene da molto tempo in qua, a soddisfare gli appassionati...


Diego Colosio è stato nominato nuovo Direttore Commerciale di F.I.V. E. Bianchi Spa con effetto immediato. Colosio avrà la responsabilità di coordinare e gestire tutte le attività commerciali dell'azienda, supportato dalla struttura dell'ufficio commerciale e dell'ufficio customer care, che a lui faranno riferimento. per...


La Granfondo Squali si conferma un evento in forte crescita in grado di mobilitare decine se non centinaia di appassionati per tutto l’arco dell’anno. All’Hotel Miramare di Gabicce Mare si sono ritrovati oltre duecento appassionati gabiccesi, cattolichini e della zona...


Corridori, industriali e giornalisti del ciclismo: insieme, una volta l’anno, pedalando. Non succede a New York e neanche a Londra, non succede a Milano e neanche a Roma, ma succede a Verona. Ed è successo ieri. Partenza da piazza Bra,...


II Ristorante Pizzeria La Cuccia e il Nido di Calvatone ha tenuto a battesimo l'edizione 2018 della Challenge del Fiume Oglio e delle Terre di Confine nella tradizione ciclistica mantovana e cremonese. In un clima di rinnovato entusiasmo si è...


Sarà una Coppa Città di San Daniele rinnovata e spettacolare quella che si correrà a San Daniele del Friuli (Ud) il prossimo 2 ottobre. L'ultima grande classica della stagione, messa in cantiere dall'appassionato e professionale staff dell'Uc Sandanielesi, infatti, si correrà quest'anno...


Si apre oggi il conto alla rovescia in vista della partenza della nuova pedalata allestita dal gruppo de "La storia in bici" capitanato dal sen. Michelino Davico che dal 25 al 29 settembre pedaleranno da Torino a Roma per celebrare...


Esce con due piazzamenti nella top l’Androni Giocattoli Sidermec dal doppio appuntamento infrasettimanale in Toscana.Ieri al Giro della Toscana, vinto da Moscon, sul traguardo di Pontedera ha chiuso al sesto posto Mattia Cattaneo, bravo ad inserirsi nel gruppetto di una...


Lo aveva detto durante la presentazione delle Nazionali per Innsbruck avvenuta al grattacielo delle Generali lunedì 17 che aveva ancora dei dubbi da sciogliere in particolare sulle ultime due titolari donne élite per la prova in linea di sabato 29...


E' iniziato con due ottime prestazioni il Giro di Romania per la giovane pattuglia del Cycling Team Friuli guidata dal ds Renzo Boscolo: ieri, nella prima frazione con partenza da Alba Iulia e arrivo a Sibiu, Massimo Orlandi,  Giovanni Aleotti e Mattia...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy