L'ESSERE, L'APPARIRE E I BUONI PROPOSITI PER IL CICLISMO

LETTERA APERTA | 11/12/2023 | 08:10
di Fiorenzo Alessi

Caro Direttore, si dice, e ancora lo si sostiene, che il confronto e il contraddittorio siano parti essenziali di ogni comunità che individui nel miglioramento, o "progresso" che dir si voglia, la finalità fondante il proprio determinarsi ed agire.


Se così è, anche perchè non è del tutto pacifico che lo sia per tutti, è ben condivisibile l'auspicio che formuli nel tuo recente Editoriale per questo santo mese di dicembre nei seguenti ed accorati  termini:


«...Vorrei e mi auguro che nella nostra grande famiglia del ciclismo, il prossimo anno chiamata a rinnovare le cariche, prevalga il senso di responsabilità e comunità... Spero e mi auguro che... si sappia lasciare da parte i rancori e i veleni che ci accompagnano da troppo tempo... C'è bisogno di... un patto tra le parti: per il bene di tutti, per il bene del ciclismo... Abbassiamo i toni... Non è sopportabile questo clima da guerriglia tra bande... Vogliamo provare a fare il bene del ciclismo tutti assieme?...».  

Ineludibile, e almeno qui voglio credere che davvero si sia tutti d'accordo, «...Nel frattempo, Buon Natale».

Tutto molto bello, tutto molto ecumenico. Tutto molto difficile, però.

Sai bene del mio gran brutto vizio di dire ciò che penso e, quel che a volte è ancora peggio, del mio fare poi ciò che dico. Di questi tempi, in cui a ben pochi è ancora risaputo cosa significhi la parola data, l'esprimersi con chiarezza, il dire le cose come stanno senza accettare compromessi o lusinghe, viene scambiato per intransigente determinazione. Ed è ovvio che sia così, quando della coerenza, per non parlare della vergogna, se ne sono ormai perse le tracce.

D'altra parte, non conta forse solo vincere, senza farsi troppi scrupoli del come si è prevalso o di chi ne siano effettivamente i meriti? Non è costante refrain quello della Federazione plurimedagliata, dimenticando e omettendo quanto tempo hanno richiesto certi prestigiosi risultati, e chi vi ha contribuito con professionalità e con il proprio lavoro quotidiano? Che dire, poi, dell'apparire in ogni occasione nella quale, neppure a dirlo, valga la pena di esserci e del totale tacere, di un silenzio imbarazzante ed insieme disarmante, quando invece proprio chi ha oneri e responsabilità istituzionali dovrebbe essere in prima fila per tutelare il movimento ed il patrimonio Ciclistico nazionale?

Di certo, da apprezzato direttore di lungo corso in contesti ciclistici e, non lo si dimentichi, da presidente dei Giornalisti Sportivi della Lombardia, se menzioni espressamente un insopportabile "...clima di guerriglia tra bande..." in quella che - forse un tempo - poteva definirsi la "...nostra grande famiglia del ciclismo..." avrai le tue sicure fonti e altrettante buone ragioni per un'affermazione così grave, più adatta ad una consorteria criminale che ad una Federazione sportiva. Spero tu abbia torto, ma magari hai ragione.

Però, se così fosse, con altrettanta sicurezza hai già risposto al tuo auspicio, stroncandolo sul nascere: NON CE LA FACCIAMO. 

Sarà pure dicembre e, tra non molto, sarà anche Natale, ma per quanto si sappia, d'ordinario la guerriglia tra bande trova conclusione solo quando si sono definitivamente "regolati i conti". Vince chi prevale, e non si fanno prigionieri.

Cordialità.

Fiorenzo Alessi

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


Sarà uno dei dorsali da tenere maggiormente d’occhio quello di Antonio Tiberi al Tour of the Alps 2024, corsa che, giunta alla sua 47ª edizione, ormai rappresenta uno dei classici e meglio frequentati appuntamenti di avvicinamento al Giro d’Italia. In...


Mathieu Van der Poel non ha vinto l’Amstel Gold Race e, senza troppo rammarico per un successo mancato, il campione del mondo ieri sera è già volato in Spagna, dove cercherà di recuperare e preparare la Liegi-Bastogne-Liegi. L’olandese ha preso...


La prima tappa del Tour of the Alps 2024 parte e termina in Alto Adige. Sono 133, 3 i chilometri da affrontare, da Egna a Cortina sulla Strada del Vino. Dopo i primi 25 Km pianeggianti in direzione...


Sole, una leggera brezza, le montagne della Bassa Atesina e l’imponente quartier generale Würth di Egna: è in questo scenario che ha avuto luogo la presentazione delle squadre del 47° Tour of the Alps, corsa organizzata dal GS Alto Garda...


La stagione 2024 è ancora giovane ma già si comincia a parlare di possibili movimenti di mercato. La data del 1° agosto, momento in cui sarà possibile ufficializzare i cambi di maglia, è ovviamente lontana ma i procuratori sono già...


La 31enne scalatrice italiana di Erica Magnaldi ha ottenuto un ottimo terzo posto nel GP Féminin de Chambéry. Questo terzo posto è il miglior risultato stagionale per la piemontese, atleta dell'UAE Team ADQ che oggi ha gareggiato in Francia con...


Il Team ECOTEK torna dalla prima trasferta internazionale con in valigia una doppia top 10. In Svizzera, nella prova di caratura nazionale disputatasi a Cama, i ragazzi diretti da Marco Zanotti hanno conquistato il quarto posto con Paolo Nica e...


  Uno scatenato Damiano Petri ha fatto il vuoto nel 41° Trofeo Beoni 4X4 a Pieve al Toppo alla periferia di Arezzo. L’atleta pistoiese della Polisportiva Monsummanese ha dato spettacolo giungendo da solo sul traguardo per cogliere il secondo successo...


Non si ferma l'onda arancione nella categoria Donne Juniores, dove il Team Biesse Carrera sta dettando legge in questo inizio di stagione 2024 che vede la formazione diretta da Andrea Manzini fare la voce grossa. A Bianconese (Parma), nel Trofeo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi