DOPO IL TRICOLORE, GAIA TORMENA PUNTA AL TITOLO EUROPEO

FUORISTRADA | 28/06/2022 | 07:40
di Alessandro Brambilla

 


Continua la serie di vittorie per Gaia Tormena, 19 anni, specialista dell’eliminator mountain bike. Domenica Gaia ha trionfato nel Campionato italiano di eliminator a La Thuile, nella sua Valle d’Aosta. La graziosa esponente del team Lupi Valle d’Aosta in finale ha preceduto la bergamasca Marta Zanga, altresì nota alle platee del ciclocross. Terza si è classificata l’altoatesina Julia Maria Graf e quarta  Francesca Saccu, ligure di Laigueglia. Per Gaia Tormena si tratta del quarto titolo italiano nella specialità. E’ anche vincitrice di due Mondiali, compreso quella del 2021. “


Il circuito di La Thuile – spiega la plurititolata di Aosta – era molto lungo, con 2 salite impegnative, discese tecniche con salti e tronchi e paraboliche. Le avversarie che più temevo nella lotta per il tricolore non si sono qualificate per la finale anche per problemi meccanici”.

La seconda classificata Marta Zanga ha dimostrato di essere valida pure nell’eliminator. “Sono sorpresa dalla prestazione di Marta – afferma miss Tormena – non la pensavo così rapida in partenza e ha uno spunto veloce notevole. Davvero brava”. Per ovvi motivi di fattore campo il Campionato italiano a La Thuile è diventato un “raduno” dei tifosi di Gaia. “E’ stato bellissimo - prosegue Gaia, leader in Coppa del Mondo e vincitrice anche di svariati titoli d’Europa in specialità fuoristrada – vedere nel quartiertappa tutti i supporter della Lupi Valle d’Aosta, i miei 4 nonni, i miei padrini e tanti amici. All’arrivo e alla premiazione ho sentito dei boati. Ho avvertito sensazioni bellissime e tanta emozione: ringrazio tutti”. Gaia prosegue con considerazioni sullo stato di forma: “E’ medio-alta. Io ho sempre dei dubbi sulla mia condizione atletica, anche col timore di non aver rigorosamente rispettato il programma d’allenamento. In linea di massima penso di aver fatto tutto bene, ma difficilmente sostengo di essere al top”.

Nella mattinata di ieri Gaia si è allenata e nel pomeriggio ha raggiunto gli altri azzurri della mountain bike in provincia di Milano. Ogg Gaia volerà in Portogallo e venerdì ad Anadia cercherà di rivincere il Campionato d’Europa di eliminator. La regina della specialità è anche leader della Coppa del Mondo 2022 però non si culla sugli allori. “Ho sicuramente il morale alto. I titoli che ho vinto sono già numerosi però preferisco sempre valutare il presente e lanciare sguardi al futuro concentrata sull’Europeo e gli allenamenti di rifinitura. Il Campionato d’Europa di Anadia sarà lungo, con numerose partecipanti, penso che inizieremo con gli ottavi di finale per cui sarà importante riposare alla vigilia e recuperare le energie tra una prova e l’altra. Affronterò avversarie fortissime, le voglio battere”.    

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo le apprensioni degli organizzatori per la bufera di vento e pioggia del mattino scatenatasi nella zona, si è svolta regolarmente la 60^ Coppa Pietro Linari-Memorial Moreno Luchi, Silvano Cinelli e Poldo Rosellini, gara nazionale juniores organizzata dal Ciclistica Borgo...


Capolavoro della Jumbo Visma nella terza tappa del Giro di Danimarca, la Otterup-Herning di 239, 3 km: all'ultima curva Christophe Laporte ha pilotato talmente bene Olav Kooij al punto che i due hanno letteralmente fatto il vuoto in volata. Primo...


Diego Ulissi va a segno nella terza tappa del Tour du Limousin, la Donzenac - Malemort di 181, 7 km regolando allo sprint un gruppetto di attaccanti che hanno fatto la differenza nella prima tappa impegnativa della corsa francese. Tanti...


Ottimo secondo posto dell'azzurro Matteo De Monte in Ungheria. Il velocista del Borgo Molino Vigna Fiorita ha sfiorato infatti il succcesso nella prima tappa del One Belt One Road, da Nyíregyháza a Ibrány, prova della Nations Cup per la categoria...


Un campionato del Mondo su strada, una Vuelta, quattro Liege-Bastogne-Liege, cinque Flèche Wallonne, sedici vittorie nei Grandi Giri e molto altro ancora per un totale di centotrentatré vittorie in carriera. Lui è Alejandro Valverde, uno dei più carismatici campioni del...


Tutto è pronto per la Vuelta di Spagna e Primoz Roglic, super favorito per la vittoria finale, vuole essere cauto e punta il dito su Remco Evenepoel. «Remco non deve dimostrare niente a nessuno – ha detto Roglic –, è...


Il Covid 19 è un nemico subdolo e continua ad insinuarsi nelle nostre vite. Oggi, alla vigilia della Vuelta, ha colpito l'esperto spagnolo Angel Madrazo che è risultato positivo e, pur non presentando alcun sintomo ed essendo in perfetta salute,...


E quindi, siamo di fronte ad uno scandalo? Ce lo dirà il tempo, ce lo dovranno spiegare il presidente e - sottolineo - amico Cordiano Dagnoni e il Segretario Generale Marcello Tolu. Dovranno chiedere spiegazioni i vicepresidenti tutti e i...


«Annuncio che non parteciperò alla Vuelta per far valere le mie ragioni davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS), tornerò al calendario delle gare a fine stagione». Con un comunicato stringato Nairo Quintana annuncia la decisione presa in extremis di...


Il 26enne scalatore belga lascerà a fine stagione la Lotto Soudal per accasarsi alla TotalEnergies. «Sono veramente felice perché sin dai primi contatti con lo staff tecnico della TotalEnergies ho sentito la loro fiducia e mi hanno presentato un ottimo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach