CASO PANTANI. UNA NUOVA INCHIESTA AL VIA

NEWS | 22/11/2021 | 10:56
di Luca Galimberti

Si torna a parlare del Caso Pantani. È di queste ore infatti la notizia che i magistrati della procura di Rimini hanno aperto un nuovo fascicolo di indagine contro ignoti per fare luce sulla morte di Marco Pantani, scomparso il giorno di San Valentino del 2004.


Secondo quanto scrive Manuel Spadazzi sulle pagine del Resto del Carlino, nei giorni scorsi il procuratore capo Elisabetta Melotti e il sostituto procuratore Luca Bertuzzi hanno ascoltato per un paio d’ore la signora Tonina.


La madre del Pirata ha dichiarato al Resto del Carlino di aver consegnato agli inquirenti un documento memoriale di 51 pagine: «Ho ripercorso tutta la vicenda. Ero, e resto convinta che non sia venuta ancora fuori tutta la verità sulla morte di Marco, su quello che è accaduto all’hotel nelle ore e nei giorni precedenti alla morte», ha detto la signora Pantani.

Da parte della procura attualmente c’è il massimo riserbo su quella che di fatto è la terza inchiesta relativa alla morte del campione romagnolo. A seguire mamma Tonina in questa nuova fase della vicenda ci sono gli avvocati Fiorenzo e Alberto Alessi che – secondo quanto riporta nel suo articolo il collega Spadazzi – ritengono fondamentale ricostruire le ultime 72 ore di vita del ciclista vincitore del Giro e del Tour del ’98.

Mamma Tonina continua a lottare e dichiara: «Ho fatto tante battaglie ma in passato mi sono affidata ad avvocati che probabilmente non mi hanno consigliato a dovere. Mi auguro che questa volta venga messa la parola fine sulla tragedia di Marco. Non ci interessano vendette, vogliamo solo verità e giustizia».

Copyright © TBW
COMMENTI
Lasciamolo in pace
22 novembre 2021 13:01 geo
Pantani enorme corridore. Ma ora lasciamolo in pace. Mi sembra che i più che parlano del "caso" della morte lo facciano per avere visibilità nel migliore dei casi.
Cosa si vuole dimostrare ancora? La mamma è la mamma e merita tutto il rispetto, ma Pantani ha voluto isolarsi e nessuno lo ha obbligato a fare nulla. Il resto ormai non conta più niente.

Grande Tonina
22 novembre 2021 14:09 Maranga75
Non mollare! E se potessero darti una mano chi era nel settore del ciclismo allora.. corridori ,avversari .. ds… perché sanno tanto di più…perché c’era questo accanimento nei suoi confronti ed non era mai stato trovato nulla… perché non parlano gli avvocati che aveva contro… perché non salta fuori la verità su madonna di campiglio.. perché chiusero il caso della morte in fretta e furia dove si notarono i dipestaggi nella camera…? Ci sono casi che vanno avanti anche dopo i 40 anni passati… tanta gente è protetta..

Piena verità è quello che ci attendiamo
22 novembre 2021 17:13 palo
Bravissimi, non mollate mai. Ogni figlio morto in quelle circostanze come Marco, il nostro campione, merita che si faccia interamente luce sulla sua vicenda. Tanto più, viste le innumerevoli circostanze misteriose legate alla squalifica di Madonna di Campiglio e soprattutto alla sua morte.

@geo
22 novembre 2021 20:07 FrancoPersico
Che vuol dire? Se ci fossero degli assassini accertati vanno condannati. In qualsiasi tempo, con prove alla mano, si dovrà riaprire il caso. Marco è e sarà comunque in pace ma giustizia va fatta.

Signora Tonina
22 novembre 2021 20:47 blardone
Basta siamo stanchi di queste cose .Ricordiamo Marco per le sue emozioni. Lei sa la verità e noi pure .... Inutile prendere due avvocati che vogliono solo vedere il suo nome nei siti ..... Per noi Marco e ed e stato il migliore questo basta per ricordarlo .ormai dopo anni e tardi per queste cavolate . Ricordiamo solo il vero Campione anche per i suoi sbagli . Blardone Andrea

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si svolge oggi a Milano il corso organizzato da FCI, ACCPI ed LCP, dedicato ai ragazzi neoprofessionisti e alle ragazze neo-WorldTour. Ad aprire i lavori, l'intervento di Daniele Bennati, nuovo c.t. della Nazionale italiana maschile di ciclismo: «Oggi si...


L’inverno non è amico della bici, questo è poco ma sicuro. Il freddo, lo sporco, la pioggia, il gelo e il sale distribuito sulle strade sono da sempre fattori che mettono alle strette le parti meccaniche delle nostre bici e...


Il titolo italiano, quello europeo e poi la vittoria alla regina delle Classiche, la Parigi-Roubaix: Sonny Colbrelli è stato protagonista di una stagione davvero indimenticabile. Sidi ha deciso di concentrare le emozioni delle più belle vittorie sulla tomaia della sua Wire 2, una scarpa alla...


Prima o poi si torna alle origini. Capita anche a Sonny Colbrelli, il miglior ciclista italiano dell’anno: presentandosi nella sede della Merida Italy, a Corte Tegge, per ritirare una mountain bike realizzata in esemplare unico per lui, il Cobra rivive...


A pochi mesi dell'inizio della nuova stagione, il team Caja Rural-Seguros RGA completa la sua squadra con la firma di un corridore del valore e dell'esperienza di Mikel Nieve (Leiza, 1984). Il ciclista della Navarra arriva con la motivazione di...


Non è stato lui a scegliere la bici, ma la bici a volere lui. Come una dea che s’impadronisce di un guerriero fino a renderlo eroico, leggendario, mitico. E Piero Marchesi, a suo modo, eroico, mitico, leggendario lo è. Anche...


Oggi inizia dicembre, ultimo mese dell'anno solare ma già il primo della nuova stagione agonistica. Il calendario di un ciclista professionista non è lo stesso di una persona che svolge un lavoro con ritmi più canonici. Noi corridori in genere...


È una storia che va avanti quella tra Drone Hopper Androni Giocattoli e Bottecchia. Saranno, infatti, le biciclette dell’azienda di Cavarzere ad equipaggiare il team. Sarà il sesto anno di una partnership solida come spiega Marco Bellini, il responsabile sponsor...


Astoria Wines è protagonista non solo sul podio del grande ciclismo (come avviene al Giro d’Italia, a La Vuelta Espana o in tante altre occasioni internazionali), ma stavolta anche in gara. Filippo Polegato, AD di Astoria Wines, è stato infatti...


Il 2022 sarà l’anno dei colombiani: a dirlo è stato Rigoberto Uran alla stampa nazionale, fermamente convinto che il prossimo anno la vittoria al Tour de France sarà di Egan Bernal. A voler brillare però, non ci saranno solo i...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI