FROOME. «LAVORO PER CARAPAZ E PER RITROVARE ME STESSO. E HO BUONE SENSAZIONI...»

PROFESSIONISTI | 26/10/2020 | 20:35
di Francesca Monzone

Eravamo abituati a vederlo vincere su tutti e salire sul gradino più alto del podio dei tre grandi giri, poi è arrivato l’incidente dello scorso anno al Criterium del Delfnato che ha cambiato tutto. Stiamo parlando di Chris Froome che alla Vuelta è venuto per ritrovare se stesso e non per ricoprire il ruolo di capitano.


Il britannico della Ineos Grenadiers la Vuelta l’ha già vinta due volte, nel 2011 e poi nel 2017, ma il suo ruolo adesso è quello di aiutare Carapaz, che ieri, al termine della sesta tappa, ha conquistato la maglia rossa di leader della corsa.


«Farò tutto il possibile per aiutare il mio compagno Richie – ha detto il keniano bianco nel giorno di riposo -. È in ottima forma e sono convinto che lotterà per la vittoria finale».

Froome è già fuori classifica e attualmente nella generale, ha un ritardo di 1:04’24” da Carapaz. Non era venuto a questa Vuelta per tentare di vincere, ma per ritrovare quell’equilibrio interiore e quelle sensazioni indispensabili per tornare a vincere.

«Per me in questa corsa è importante ritrovare me stesso e capire come tornare al livello sportivo che avevo prima dell’incidente al Criterium del Delfinato».

Le sensazioni sono buone e anche se questa Vuelta di Spagna è apparsa subito molto dura, Chris è ottimista, in particolare dopo aver superato la tappa di ieri, dove le salite e le basse temperature, hanno reso la giornata molto difficile.

«Mi sentivo bene in corsa. Penso che arrivare con il gruppo sia stato importante, in una tappa così difficile. Questo per me ha fatto una grande differenza, permettendomi di  rimanere in una posizione pronto a lavorare per la squadra».

Anche nella tappa con arrivo in salita a La Laguna Negra, le sensazioni di Froome erano state buone. « Nella terza frazione sentivo già di avere gambe migliori rispetto ai giorni precedenti e questo è un buon segnale».

Il campione della Ineos Grenadiers farà del suo meglio in questa corsa non solo per ritrovare se stesso ed essere di aiuto a Carapaz, ma per dimostrare che il prossimo anno, quando vestirà la maglia della Israel Start Up, sarà in grado di indossare i gradi di capitano in un grande giro.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Alejandro Valverde aggiunge un altri riconoscimento prestigioso alla sua collezione: il campione murciano è stato premiato stamane da Re Filippo di Spagna: a Valverde è stato attribuito il Premio Rey Felipe, nel corso della cerimonia di consegna dei Premios Nacionales...


Un altro debutto. Un’altra prima volta. Un’altra giornata fatta di emozioni con un pizzico di incredulità. Sabato il team EOLO-KOMETA sarà al via della quindicesima edizione della Strade Bianche: la prima corsa di categoria UCI WorldTour per il nostro team...


Dopo l'ottimo debutto in campo nazionale la Work Service Marchiol Vega si prepara per due appuntamenti infrasettimanali di assoluto primo piano: domani, mercoleì 3 marzo, infatti, gli uomini dei patron Demetrio Iommi, Renato Marin, Giuseppe Lorenzetto e Massimo Levorato saranno...


Caro Direttore, ad essere Altolocati , ce la si potrebbe cavare con un indiscutibile " La Giustizia non è di questo mondo". Amen, e buonanotte suonatori.Siccome non vedo  in circolazione nessuno che sia... a due dita dal Padreterno, dobbiamo arrangiarci...


Roadlite:ON è stata ed è una bici importante per Canyon, infatti, questa fitness e-bike ha fatto capire anche ai più restii quanto mezzi come questo possano mantenere in salute chiunque li utilizzi con regolarità. Versatile e sportiva, Roadlite:ON sfrutta il compattissimo sistema...


Stima e credibilità. Attributi che calzano a pennello ad Andrea Schiavone, il massofisioterapista non solo di ciclisti professionisti e dilettanti, ma anche di personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport come Ignazio Moser, Cecilia Rodriguez, Marco Melandri, Alice Arzuffi,...


Tadej Pogačar e l’UAE Team Emirates hanno un ulteriore motivo per gioire dopo il successo nell’UAE Tour: le strade del giovane talento sloveno e quelle della squadra emiratina saranno unite fino ad almeno il 2026. Matar Al Yabhouni, Presidente dell’UAE...


La vittoria più bella per Michele e Rigoberto Uran è arrivata da poche ore: si chiama Carlota ed è la bellissima primogenita della coppia. Ad annunciarlo è proprio il coorridore colombiano della EF Educational NIPPO con un post sui social:...


Nonostante le difficoltà del periodo attuale a Larciano è ormai tutto pronto per il Gran Premio Industria e Artigianato Larcianese che, il prossimo 7 marzo, andrà in scena con la sua 43ˆedizione. Vista la situazione che sta colpendo in particolare...


L'inizio di ogni stagione porta con sé una serie di domande e incertezze. Questo è ancora più vero con l'avvicinarsi dell'inizio della Parigi-Nizza 2021, a causa di rinvii e cancellazioni di gare nelle prime settimane dell'anno, aggiunte a significativi cambiamenti...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155