COPPA SAN SABINO, 68 ANNI DI STORIA

DILETTANTI | 03/08/2019 | 07:36

La Coppa San Sabino, con le sue 68 edizioni, fa ormai parte della tradizione ciclistica della Puglia e del Sud Italia tutto a vantaggio dello spettacolo, dello sport e del calore del pubblico.

Gli organizzatori del Gruppo Sportivo Sabino Patruno hanno sempre tenuto conto di questi elementi che sono le chiavi del successo e per onorare al meglio i festeggiamenti del santo patrono di Canosa venerdì 2 agosto nella corsa che ritorna a disputarsi nella categoria élite ed under 23.

La Coppa San Sabino (33°Gran Premio d’Estate, 17°Medaglia d’Oro San Sabino)  racchiude l’essenza della cultura, della storia e della tradizione di un territorio da sempre legato alle due ruote e al culto di San Sabino di Canosa come un vero patrimonio dello sport e delle tradizioni folkloristiche-religiose della città canosina.

Sabino, o Savino (Savinus in latino) (461 – 9 febbraio 566), venerato come santo dalla Chiesa cattolica, fu vescovo di Canosa dal 514.

Amico di Benedetto da Norcia, al quale espresse le preoccupazioni sulla discesa del re ostrogoto Totila nella penisola italica, secondo la leggenda agiografica riuscì a salvare Canosa di Puglia dalla minaccia di quest'ultimo. Si narra infatti che Totila volle testare le doti profetiche del vescovo (548), ormai vecchio e cieco. L'invasore, spacciandosi per servitore, gli offrì un calice di vino, ma Sabino non si fece trarre in inganno, impressionando Totila che rinunciò al saccheggio.

Non fu l'unico "evento mistico" del vescovo Sabino: un'altra leggenda narra che un geloso arcidiacono tentò di avvelenarlo: egli bevve l'intruglio, ma non morì; a perire fu infatti il prelato che aveva attentato alla vita del santo. Perciò la liturgia lo raffigura come protettore dai veleni. In tarda età fu ammalato di fegato e si rifugiò a Montemilone , provincia di Potenza per bere a l'acqua della fonte .

La salma fu traslata nell'attuale Cattedrale di Canosa il 1º agosto di un anno imprecisato dell'VIII secolo dal vescovo Pietro.

San Sabino è venerato in Canosa, Bari (a cui sono dedicate le rispettive cattedrali), Torremaggiore, Furci e Montemilone.

Venerdì si gareggia su un percorso totalmente rinnovato rispetto alle passate edizioni con un anello urbano ed extra urbano di 7,8 chilometri (partenza e arrivo in via La Malfa) da ripetere 15 volte per un totale di 117 chilometri.

Le operazioni di verifica licenze sono previste il pomeriggio del 2 agosto dalle ore 11:00 in via Ugo La Malfa, poi il consueto omaggio come tradizione al santo patrono con la deposizione di una ghirlanda di fiori, per poi prendere il via alle ore 16:00 sempre da via Ugo La Malfa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Continua il momento magico di Stefan Kung. Dopo aver vinto domenica per distacco il Tour du Doubs, il campione svizzero della crono si è ripetuto oggi nella sua specialità preferita, vincendo la seconda semitappa della prima giornata di gara al...


Chi non lo conosceva ancora, adesso sa chi è, e probabilmente, da oggi non verrà ricordato principalmente per i gravissimi incidenti che gli hanno condizionato il cammino ciclistico, ma per aver dato letteralmente spettacolo sulla salita (e la discesa) del...


Gran bel numero di Krists Neilands alla cittadella di Namur dove si è concluso il Gp de Wallone. Il lettone della Israel Academy Cicli De Rosa è scattato a 10 chilometri dalla conclusione e si è difeso benissimo nei tre...


Davanti alla sua famiglia e ai suoi tifosi Giovanni Visconti ha conquistato il Giro della Toscana Memorial Martini e mandato un messaggio chiaro in vista del mondiale al CT Davide Cassani. Il siciliano, toscano d'adozione, della Neri Sottoli Selle Italia...


Era l'11 luglio, a due chilometri dalla conclusione della quinta tappa del Giro d'Austria, Giovanni Visconti cadeva riportava gravi conseguenze, un infortunio che ha rischiato di fargli chiudere la stagione. Due settimane più tardi, il siciliano di Toscana aveva ancora...


A caccia del successo in Puglia. La Delio Gallina Colosio Eurofeed pedala verso due appuntamenti di primissimo piano come la Coppa Ceglie Messapica e la Targa Crocifisso di Polignano a Mare rispettivamente in programma, sabato 21 e domenica 22 settembre.A...


Il ct azzurro Davide Cassani ha sciolto le riserve e ufficializzato la formazione maschile ce disputerà la Mixed Relay, la staffetta che debutterà ufficialmente al mondiale proprio sulle strade della Yorkshire. Dopo le sedute di allenamento a Riccione e Misano,...


Dopo aver presentato una rosa di atleti, il CT De Candido ufficializza i cinque titolari per la prova in linea in programma giovedì 26 settembre sulla distanza di 148.1 km, tre giri finali a Harrogate. Ecco la Nazionale Uomini Juniores:...


  Dopo la pausa estiva riprende con la presentazione del libro ALFABETO FAUSTO COPPI, nell'ambito delle iniziative di “Milano Bike City”, la serie della presentazioni di pubblicazioni legate al ciclismo che sono un tratto identificativo della varia attività nel settore...


Terzetto di corridori in arrivo in casa Team NTT per il 2020: si tratta degli australiani Benjamin Dyball e Dylan Sunderland e del danese Andreas Stokbro. Dyball, 30 anni, attualmente corre per il Team Sapura e ha avuto un'ottima stagione...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy