TIRRENO-ADRIATICO. LA LEGGE DI ALAPHILIPPE
Il finale di tappa è impegnativo e potrebbe favorire gli attacchi
Copyright © TBW
16:23
Che spettacolo sulla salita finale! Grazie a tutti per averci seguito e restare collegati con tuttobiciweb. Appuntamento a domani per la terza tappa.
16:22
Eccezionale prestazione del francese della Deceuninck Quick Step che conferma di essere in uno stato di forma eccezionale.
16:21
VITTORIA DI ALAPHILIPPE A BRACCIA ALZATE. Secondo Van Avermaet, terzo un ottimo Bettiol.
16:21
Siamo allo sprint!
16:21
Tutto da rifare...
16:20
Rilancia Roglic con Lutsenko e Alaphilippe all'ultimo chilometro.
16:19
Rientra anche Stybar e diventano cinque.
16:18
Lo riprendono solo Lutsenko e Clarke.
16:18
Dumoulin rimonta e si lancia da solo all'inseguimento.
16:18
Rientra Dumoulin e sono in quattro a due chilometri dal traguardo.
16:17
Parte Roglic con un grande numero.
16:17
Sono rimasti in 9 davanti, non ci sono Van Avermaet e Dumoulin.
16:16
Grande azione di Fuglsang com Lutsenko a ruota.
16:16
Parte Asgreen e allunga ulteriormente il gruppo.
16:14
Ripreso un coraggioso Daniel Oss.
16:12
Van Avermaet esce di strada e riesce a stare in piedi con un grande numero.
16:12
Daniel Oss è il primo a scattare.
16:10
Gruppo allungatissimo
16:08
8600 metri alla conclusione, guidano i treni di Roglic, Van Avermaet e Yates.
16:06
La strada comincia a stringersi...
16:05
Fora Ben Hermans nel momento peggiore...
16:04
C'è anche Elia Viviani in testa al gruppo a tirare a tutta per i compagni di squadra.
16:03
Niente da fare per Peter Sagan che ha due minuti di ritardo e insegue con l'incerottato Rafal Majka.
16:02
Finisce l'avventura dei cinque attaccanti, 13 chilometri al traguardo.
16:01
Meno di quindici chilometri alla conclusione.
15:58
È già lotta aperta per conquistare le migliore posizioni per affrontare la salita, anche perché le strade si stringeranno.
15:54
Prima che la corsa entri nel vivo, un applauso a Mirco Maestri della Bardiani Csf, Stepan Kuriyanov della Gazprom Rusvelo, Sebastian Schonberger della Neri Sottoli, Natnael Behrane della Cofidis e Markel Irizar della Trek Segafredo che hanno animato tutta la giornata e tra poco saranno riassorbiti dal gruppo.
15:53
Venti chilometri, si viaggia a 75 all'ora.
15:53
Foratura di Sagan che adesso dovrà faticare molto per rientrare.
15:53
Resta solo un minuto di vantaggio per i cinque attaccanti.
15:48
RITIRO. Gianni Moscon mette piede a terra al km 166 di corsa.
15:47
25 chilomertri alla conclusione, 1'44" il distacco del gruppo che ormai procede a velocità elevata.+
15:42
Scende notevolmente il vantaggio dei cinque attaccanti: 2'38".
15:39
39,600 kmh la media dopo tre ore di corsa.
15:34
Arriva in testa il campione belga Lampaert della Deceuninck e l'andatura del gruppo sale notevolmente.
15:33
Maestri vince anche il secondo traguardo volante con uno sprint lunghissimo su Schonberger.
15:29
CADUTA. A terra finisce lo spagnolo Prades, che cade a fondo gruppo ma si rialza velocemente.
15:27
Eccoci al cartello dei 40 al traguardo.
15:24
Siamo a 42 chilometri dalla conclusione, 3'40" il ritardo del gruppo.
15:18
Volatona di Berhane che conquista il secondo GPM di giornata.
15:06
Gli attaccanti hanno iniziato la salita verso il secondo Gpm di giornata, quello di Serrazzano.
14:58
Traguardo volante di Canneto: Maestri transita per primo davanti a Schonberger e Kuriyanov.
14:51
Sessanta chilometri alla conclusione, situazione invariata e distacco del gruppo che si attesta a 3'35".
14:39
Nuovo aggiornamento a 68 km dalla conclusione: 3'40".
14:18
Siamo ancora in discesa, 85 km al traguardo: 3'55" il ritardo di un gruppo che procede sempre tranquillo.
14:09
4'15" il distacco del gruppo al GPM di Castellina Marittima.
14:04
Primo GPM: Berhane precede Schonberger e Maestri al termine di una volata serratissima.
14:03
Andatura tranquilla in gruppo, il distacco sale ancora leggermente: 4'31".
13:52
102 km alla conclusione, 3'49" il vantaggio dei cinque.
13:37
La media dopo due ore di corsa è di 40,500 kmh.
13:27
Nuovo rilevamento: 4'22".
13:22
Il gruppo fa un po' l'elastico e il distacco dai battistrada risale a 3'52".
13:10
62 km percorsi, il distacco del gruppo scende a 3'08".
13:06
Scende a 3'15" il vantaggio dei battistrada.
13:02
Scende a 3'22" il vantaggio dei battistrada.
12:59
Fase di stallo in questo momento: la situazione è stabilizzata mentre ci avviciniamo alla provincia di Livorno.
12:55
La Mitchelton Scott controlla e tiene il distacco attorno ai 4 minuti.
12:51
Il gruppo ha leggermente rallentato e il distacco arriva a 4 minuti.
12:42
3'52" il rilevamento a 150 km dal traguardo.
12:36
Il rilevamento ufficiale di Radiocorsa per la prima ora di corsa è di 40,330 kmh.
12:35
I battistrada hanno superato i 45 chilometri di corsa, 3'30" il ritardo del gruppo.
12:26
Intanto rileviamo che in testa al gruppo si sono portati gli uomini della Mitchelton Scott: tocca alla maglia azzurra guidare l'inseguimento.
12:22
3'40" il ritardo del gruppo che ora viaggia alla stessa velocità dei battistrada.
12:10
Comincia a crescere l'andatura in gruppo, per merito di Sky e Lotto Soudal che prendono il controllo delle operazioni.
12:04
I battistrada transitano ora al rilevamento dei 25 km percorsi.
11:55
Rilevamento al km 9: 4'05" il ritardo del gruppo.
11:53
FUORI TEMPO MASSIMO. Ricordiamo che sono 160 i corridori in gara, non ha preso il via Nacer Bouhanni che ieri incredibilmente è arrivato fuori tempo massimo nella cronosquadre.
11:49
Già superiore ai tre minuti il vantaggio dei battistrada.
11:45
All'attacco abbiamo Mirco Maestri della Bardiani Csf, Stepan Kuriyanov della Gazprom Rusvelo, Sebastian Schonberger della Neri Sottoli, Natnael Behrane della Cofidis e Markel Irizar della Trek Segafredo.
11:42
Il gruppo lascia fare e il vantaggio cresce rapidamente.
11:38
Partiti e ci sono subito degli scatti. Cinque uomini all'attacco.
11:37
Stefano Allocchio sta per dare il via alla seconda tappa della Tirreno-Adriatico.
11:33
Il gruppo si muove e comincia la sfilata per le vie di Camaiore e raggiungere il km 0.
11:23
Si avvicina il momento dell'allineamento che precede la partenza: Michael Hepburn è pronto a schierarsi in prima fila.
11:13
In pieno svolgimento le operazioni di foglio firma a Camaiore. Fra venti minuti, tutti in sella.
11:09
Dopo la pioggia di ieri, un bel sole ha accolto stamane la carovana in terra toscana
11:08
Due anni fa, edizione 2017, sullo stesso traguardo si impose Geraint Thomas davanti a Tom Dumoulin e Peter Sagan con Van Avermaet quarto in maglia di leader della corsa. Come dire che anche oggi ci attendiamo all'attacco nomi importanti.
11:06
Tre i gpm in programma: a Castellina Marittima, a Serrazzano e poi sul traguardo finale di Pomarance.
11:05
La tappa odierna praticamente è divisa in due tronconi: la prima parte pianeggiante e priva di insidie, poi si va nell'entroterra e la seconda parte diventa più impegnativa.
11:04
Ricordiamo che la maglia di leader è sulle spalle dell'australiano Michael Hepburn, il "baffone" della Mitchelton Scott che ieri ha tagliato per primo il traguardo per la sua squadra.
11:03
Corridori come Greg Van Avermaet, Geraint Thomas e Vincenzo Nibali, per esempio, non possono certo essere soddisfatti dei risultati ottenuti ieri e cercheranno in qualche modo di ribaltare la situazione.
11:02
La cronosquadre di ieri, con un risultato a sorpresa - figlio anche delle condizioni climatiche - almeno per quanto riguarda i distacchi, ha lasciato sicuramente scorie in gruppo e modificherà la strategia di alcune squadre.
11:01
Buongiorno amici e ben trovati dalle strade della Tirreno-Adriatico. Siamo in postazione per raccontarvi la seconda tappa della corsa, la Lido di Camaiore-Pomarance di 195 km.
11:00
DIRETTA A CURA DI PAOLO BROGGI

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Recenti esami approfonditi ai quali è stato sottoposto Fabio Aru hanno evidenziato una costrizione dell’arteria iliaca della gamba sinistra che impedisce un afflusso sanguigno adeguato durante la produzione del massimo sforzo. Il persistere di un calo di potenza durante gli...


  Viaggiava in bicicletta Luigi Vittorio Bertarelli, che avrebbe fondato il Touring club ciclistico italiano. Nel 1897 esplorò Basilicata e Calabria, nel 1898 la Sicilia. Portava con sé, fra gli attrezzi, anche una pistola. Viaggiava in bicicletta Enrico Toti, che...


  Il Giro d'Italia è un patrimonio del nostro Paese, un compagno di viaggio per tutti noi, un appuntamento che coinvolge tutti. Che è stato raccontato in mille modi e che merita di essere raccontato ancora in altri mille. Uno...


Complessivamente sono 268 le atlete che oggi prenderanno il via nel doppio appuntamento di Cittiglio. Al “21° Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio”, gara inserita nel calendario UCI Women's WorldTour parteciperanno 129 atlete in rappresentanza di 22 squadre....


Una bella Milano-Sanremo, proprio come l’Androni Giocattoli voleva. Già, perché quella dei campioni d’Italia è stata una Classicissima di Primavera da protagonisti con Fausto Masnada in “modalità” fuga, grazie ad un’azione che a tanti ha fatto venire in mente quanto...


Sono stati 40, 48 i chilometri percorsi in un'ora dal Tandem composto dal ciclista ipovedente Pierre Amighini e della sua guida Stefano Cecini (Team Mortirolo Lanzarote) che sabato 23 al Velodromo Vigorelli di Milano hanno dato vita ad un tentativo sull'ora dal forte impatto sociale....


Oggi il team #YellowFluoOrange correrà una delle grandi Classiche di primavera del Calendario UCI Women's World Tour. Da Taino a Cittiglio, come nelle precedenti edizioni, è stato disegnato il percorso di gara, sulla distanza di 131.1 km e piuttosto ricco...


La città di Belluno sarà la location del Cycling Stars Criterium 2019, ovvero la manifestazione ciclistica che lunedì 3 giugno vedrà sfrecciare tra le vie del centro storico del capoluogo bellunese numerosi campioni reduci dalle fatiche e le emozioni del...


La Tirreno-Adriatico in Italia e la Paris-Nice in Francia hanno rappresentato due test importanti per i corridori che si candidano a essere protagonisti nei Grandi Giri (Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta Espana) della stagione 2019. Dalla Francia è...


Il colombiano Sergio Andres Higuita Garcia, portacolori della Equipo Euskadi, ha vinto la terza tappa della Volta ao Alentejo, regolando allo sprint i compagni di fuga. Il portoghese Luís Mendonça è il nuovo leader della corsa che si concluderà oggi....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy