VALLESE FESTEGGIA ELIA VIVIANI. GALLERY

PROFESSIONISTI | 20/08/2016 | 15:08
Tutti in piazza e festa grande per Elia Viviani. Ieri sera Vallese, la piccola frazione di Oppeano e le sue circa tremila anime, hanno celebrato il campione di casa che ha regalato un grande sogno a tutti i suoi concittadini andando a conquistare, lunedì scorso, la medaglia d’oro nella prova su pista dell’Omnium all’Olimpiade di Rio 2016.

Tutto il paese veronese si è listato a festa, come è richiesto nelle grandi occasioni, spiccavano già da alcuni giorni tricolori, l’azzurro e soprattutto vessilli con i cinque cerchi olimpici. Elia è molto amato in paese, la sua famiglia molto conosciuta. Un orgoglio per tutti quanti. E per l’occasione anche la gelateria del paese ha voluto ideare un nuovo gusto tutto dedicato al campione veronese che proprio nella giornata di ieri era rientrato dal Brasile. Accoglienza strepitosa, con la piazza colma di gente all’inverosimile, l’inno di Mameli suonato dal Corpo Bandistico di Bovolone e la gente ad intonare il coro: “Elia, Elia, Elia…”

La serata è stata organizzata dal Fans Club Elia Viviani di Vallese con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale con in testa il sindaco Pietro Luigi Giaretta che ha sottolineato: «Quello che ci ha regalato Elia è bellissimo, un onore per tutto il nostro paese».   Felicissimo anche il parroco di Vallese, don Gianni Gennaro, che dopo la vittoria di Elia, lunedì scorso, aveva fatto suonare le campane a festa in onore del trionfo olimpico.

Ad abbracciare e guardare con ammirazione il neo campione olimpico c’erano anche i Giovanisimi del Gs Luc Bovolone, la società in cui Elia Viviani aveva mosso le sue prime pedalate ciclistiche e iniziato a vincere e a sognare. A complimentarsi con Elia anche il collega e amico fraterno Michele Scartezzini, altro veronese azzurro che ha partecipato a sua volta alle Olimpiadi di Rio2016 con il quartetto dell’Inseguimento a squadre.

Il presidente del Comitato Provinciale della Federciclismo Veronese Gianluca Liber ha approfittato dell’occasione per lanciare un messaggio agli amministratori locali: «Parlando di pista abbiamo il nostro impianto di Pescantina che necessita di interventi di ristrutturazione». La speranza di molti è che questo successo di Elia Viviani possa portare maggiori attenzioni e investimenti sull’attività su pista e sulle strutture su tutto il territorio nazionale.

Doverosa la chiusura con il quadretto familiare, forse i più felici ed emozionati: papà Renato, mamma Elena, i fratelli Luca ed Attilio e non ha voluto mancare nemmeno la mitica nonna Gina, che lo accompagnava agli allenamenti da piccolo e alla quale Elia è molto legato. Assente giustificata la sua compagna Elena Cecchini, in trasferta in Svezia con la sua squadra per prendere parte a due gare internazionali. Ma loro avranno certamente presto tempo di festeggiare ancora.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Brutta aventura per Nairo Quintana. Il colombiano della Arkea samsic, infatti, è stato vittima di un incidente mentre si stava allenando lungo la strada da Tunja a Motavita, all'altezza di Salvia. Secondo i primi rilievi della polizia municipale, subito accorsa...


Ancora una pagina nera per il ciclismo e i ciclisti. il diciannovenne Nicolas Chiola, originario di Cepagatti, è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto questa mattina a Chieti, in via Dei Vestini, di fronte all'ospedale Santissima Annunziata. Il...


  Da 25 anni Franco Chiuchiolo è direttore sportivo, organizzatore di gare (una su tutte la Coppa Giulio Burci). In passato alla guida della Ciclistica Pratese 1927, oggi con i giovani della Pol. Milleluci. Sullo stop dell’attività ed ora sulla...


E' mancato nella notte Genesio Ballan fondatore (e vicepresidente), con il fratello Giuseppe (Presidente), dell'omonima azienda Ballan Spa. Era ricoverato da circa una settimana presso il nosocommio veneto di Cittadella. Genesio aveva 73 anni ed era conosciuto per essere l'uomo...


Il Consiglio federale del 30 giugno 2020, il settimo dell’anno, si è concentrato soprattutto sulla ripresa delle gare. Per quanto riguarda il supporto economico, ricordiamo che in occasione della scorsa riunione erano stati deliberati contributi per il sostegno delle affiliazioni...


«Il messaggio è troppo negativo nei confronti delle aut, questa pubblicità non pu essere trasmessa. Bocciata». La sentenza emessa dalla Autorité de régulation professionnelle de la publicité (ARPP) - organismo che si occupa di controllare le pubblicità trasmesse sulla tv...


La Giunta del Coni ha approvato una norma transitoria per la procedura elettorale relativa al rinnovo delle cariche del quadriennio 2021/24. Federazioni sportive nazionali e discipline sportive associate avranno la possibilità di procedere a elezioni a partire da settembre 2020...


La prima assemblea generale online dell’associazione mondiale dei corridori è stata caratterizzata da tante “prime volte”. Il 29 giugno scorso i corridori professionisti si sono riuniti virtualmente e, non era mai successo prima, hanno potuto confrontarsi direttamente con il presidente...


Le bici a pedalata assistita sono geniali, lasciatemelo dire. Conosco tantissimi ciclisti che sono ritornati in strada grazie a questi mezzi ed oggi possono riassaporare emozioni che non sarebbero mai più state alla loro portata. KTM Macina Mezzo è una e-Road...


La 42a edizione della Vuelta a Burgos (28 luglio-1 agosto) sarà la prima corsa internazionale per la Deceuninck Quick Step e giungerà al termine del lungo ritiro che il team belga affronterà sulle Dolomiti a partire da lunedì. A guidare...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155