GAZPROM COLNAGO. Festa grande per Firsanov

PROFESSIONISTI | 28/03/2016 | 15:38

Grande soddisfazione per la Gazprom-Rusvelo, che conquista la vittoria finale alla Settimana Coppi&Bartali grazie a Sergei Firsanov. Sull’arrivo di Pavullo, che consegna il successo di tappa a Stefano Pirazzi della Bardiani Csf, Firsanov è sesto. E mette al sicuro la maglia di leader, precedendo nella classifica generale Mauro Finetto della UniEuro Wilier e lo stesso Pirazzi. Nella tappa conclusiva della Settimana Coppi&Bartali, Firsanov è infatti riuscito a difendere il suo primo posto in classifica sia dagli attacchi di Pirazzi che da quelli del Team Sky, particolarmente attivo in questi giorni di gara.

Dopo il successo nella cronosquadre per quartetti nella tappa di Gatteo e la vittoria di Firsanov l’indomani a Sogliano sul Rubicone, per la Gazprom-Rusvelo arriva così il primo grande successo stagionale. 


«Siamo molto contenti», spiega il direttore generale del team, Renat Khamidulin. «La tappa conclusiva è stata molto difficile, anche perché il Team Sky ha manutenuto un ritmo altissimo. Ma tutta la squadra ha lavorato bene e sono contento per Firsanov, che dopo l’arrivo era molto emozionato. È uno scalatore con grandi qualità, che troppo spesso in carriera è stato condizionato dalla sfortuna. Questa volta è andato tutto bene e voglio ringraziare gli organizzatori di questa splendida gara, Adriano Amici e tutto il suo staff, a cui partecipiamo da diversi anni». 

Per la Gazprom-Rusvelo, il successo alla Settimana Coppi&Bartali è una nuova importante tappa del processo di crescita, che conferma le qualità di un team giovane e ambizioso, determinato a dimostrare il proprio valore anche nel prossimo Giro d’Italia. 

«Il successo alla Settimana Coppi&Bartali», prosegue Renat Khamidulin, «ci dice che stiamo lavorando nel modo efficace. Ora avremo un altro importante banco di prova, al prossimo Giro del Trentino. Sappiamo di avere imboccato la strada giusta e dovremo continuare in questa direzione».

english_version.jpg 


 

Great satisfaction for the Gazprom-RusVelo, which obtains the final victory in the Settimana Coppi&Bartali with Sergei Firsanov. On the arrival of Pavullo, where Stefano Pirazzi of Bardiani Csf wins, Firsanov is sixth. With this result he secures the leader's jersey, ahead in the overall standings of Mauro Finetto of UniEuro Wilier and the same Pirazzi. In the concluding stage of the Settimana Coppi&Bartali, Firsanov has managed to defend its first place in the standings from Pirazzi’s attacks and from those of Team Sky, particularly active in these days of competition.

After the success in the team time trial for quartets in the stage of Gatteo and the victory of Firsanov in Sogliano sul Rubicone, the Gazprom-RusVelo comes to the first great victory of the season. «We are very happy», general manager of the team, Renat Khamidulin, says. «The last stage was very difficult, because the Team Sky has maintained a high pace. But the whole team worked well and I'm happy for Firsanov: after the arrival he was very excited. He is a climber with great qualities, but in his career he was too often affected by bad luck. This time everything went well and I want to thank Adriano Amici and all his staff, the organizers of this great race, in which we participate for several years».

For the Gazprom-RusVelo, the success in Settimana Coppi&Bartali is a new and important stage of the growth process, which confirms the quality of the young and ambitious team, determined to prove its value even in the next Giro d’Italia. «The success of the Settimana Coppi&Bartali», Renat Khamidulin continues, «tells us that we are working efficiently. Now we will have another important test, the next Giro del Trentino. We know we have chosen the right path and we must continue in this direction».
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Parla francese la seconda tappa del Tour de France virtuale grazie a Julien Bernard. Il portacolori della Trek Segafredo ha avuto la meglio in volata su Ovett, Edet e Woods con Giulio Ciccone, comagno di squadra del vncitore, che ha...


Nessuna imperizia, nessuna violazione del codice della strada, nessuna distrazione. Roberta Agosti, la ciclista uccisa nella mattinata di ieri durante un allenamento sul Basso Garda, è deceduta per una tragica fatalità. Dopo le prime, approssimative ricostruzioni, la testimonianza diretta dei...


Si sono presentate in cinque, sulla linea del traguardo della seconda tappa del Tour de France virtuale ed il successo è andato a Lauren Stephens del Team TIBCO - Silicon Valley Bank che ha preceduto Joscelin Lowden della Drops e...


Si torna finalmente a correre e per la D'Amico UM Tools di Ivan De Paolis e Roberto Portunato arriva il primo prestigioso successo. Merito di Nicolò De Lisi il talentuoso ciclistica di Acqui Terme, classe 2001, poi emigrato in Svizzera...


"Il mio rammarico più grande in carriera? L'aver perso il Giro Baby del 2000. La concorrenza era tanta, ma io mi addormentai un attimo durante una tappa di montagna e non recuperai più il margine sui fuggitivi". Così parlò Franco...


Vi siete mai chiesti quanto valga una grande corsa a tappe, in questo caso la più importante, dal punto di vista economico? E' quello che hanno analizzato alcune società specializzate in marketing sportivo e di siti di settore, come Sporteconomy,...


Proprio in questi giorni ha festeggiato i 45 anni della sua prima fotografia (scattata ad un vittorioso Beppe Saronni): Roberto Bettini - per tutti «Clic» - è uno dei protagonisti dell asedicesima puntata di BlaBlaBike. Il fotografo milanese, che sin...


Tra due settimane farà finalmente ritorno in Europa - il 19 luglio è in programma il volo che dalla Colombia porterà tutti i professionisti del Paese nel Vecchio Continente - e intanto Egan Bernal si allena sulle strade di Zipaquira...


"Potevo essere al mare, con un piatto di tagliolini, e invece scelgo di soffrire a quasi 400 watt..." Tra masochismo, speriamo sano, e piacere...  Questo video di Mario Cipollini merita i 3 minuti della sua durata. Guardalo! :-)


Dopo due stagioni alla corte dell’Astana il cambio di casacca: dal Kazakistan alla Spagna nella Movistar Team dove il faro da anni è uno dei campioni che ha scritto la storia del ciclismo: Alejandro Valverde. Stiamo parlando di Davide Villella,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155