LTDL 2016. Mareczko «Condizionato dalle cadute in volata». AUDIO

PROFESSIONISTI | 26/02/2016 | 08:46
Sarà il giorno buono per Jakub Mareczko al Tour de Langkawi? Il velocista azzurro della Southeast-Venezuela ha conquistato un sesto posto ieri dopo un primo sprint sfortunato, visto che era stato chiuso.

Oggi il menu potrebbe stimolare la giusta acquolina visto che la frazione è la più breve della corsa, appena 107,2 km da Kulim a Kuala Kangsar. Certo, dovrà combattere contro i due già vincitori di tappa, Guardini e Palini. Lo abbiamo incontrato alla partenza, appena dopo il podio firma e gli ultimi accurati settaggi alla bici.

Come ti senti, come valuti la tua condizione?

«Ieri nella volata sono riuscito a ottenere un sesto posto, ma sono stato un po’ condizionato dalla caduta, anche ieri, che c’è stata ai 150 metri dal traguardo. Vedremo oggi di provare a fare una bella volata»

Nella prima volata eri rimasto chiuso?

«Sì, nell’ultima curva della prima tappa c’è stata una caduta e ho dovuto tirare i freni, così non ho potuto disputare lo sprint»

In questa corsa forse il principale pericolo è dovuto proprio dalla condotta di gara talvolta un po’ poco accorta di alcuni corridori?

«Sì, si può dire che non c’è una buona organizzazione, manca una squadra che prenda in mano la situazione negli ultimi chilometri più che altro, perché ci sono corridori che saltano da una parte all’altra del gruppo e questo causa davvero tante cadute»

E voi, come siete organizzati, quanti uomini lavorano per te?

«Nei passati giorni avevamo corridori come Gil (Tomas Aurelio Gil Martinez NDR) e altri che tiravano durante la corsa per mantenere la gara compatta per poter poi arrivare allo sprint dopodiché ho uomini come Conti, Fonzi, Amezqueta e Dal Col che cercano di darmi una mano nel finale»

I tuoi programmi dopo la Malesia?

«Disputerò la Settimana Internazionale di Coppi e Bartali, poi il Giro di Turchia e poi il successivo appuntamento sarà col Giro d’Italia»

Diego Barbera

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Più che una riflessione, un atto d'amore. Più che un'analisi, un grido disperato. Più che una proposta, una speranza da regalare a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno la passione per la bicicletta e stanno vivendo giornate difficili....


Velocista su strada e pista e ora uomo di clausura. Nella storia recente del ciclismo Mario Traversoni (domenica avrà 48 anni) è il più famoso tra i corridori del Basso Lodigiano. Atleta etichettato “genio e sregolatezza”, abitava a Codogno e...


Mai come in questo periodo l’allenamento tra le quattro mura di casa è stato così centrale nelle chiacchierate via chat o nei post sui social: squat, flessioni, stretching e corse sul tapis roulant. Tuttavia, per ciclisti, biker e triatleti, l’allenamento...


Un progetto che si fa concreto giorno dopo giorno, pur con tutti i punti di domanda che la situazione legata al coronavirus lascia ancora senza risposta: Flanders Classics sta lavorando per organizzare il Giro delle Fiandre sabato 19 settembre. In...


Ci risiamo, fermato da Carabinieri. Tutto filmato. Succede sempre in Trentino dove l'ormai noto Marco Brazzo, in sella alla sua bici, viene invitato ad accostare da una pattuglia. Lui riparte con la solita arringa documentata con smarthphone.  Abbiamo parlato con...


Ai tempi della guerra fredda c’era la linea rossa rovente, ora i tempi si sono evoluti ed è la banda larga ad essere rovente... Si stanno intrecciando, infatti, le conference call tra l’Uci e gli stakeholders del ciclismo, tra le...


La notizia poteva per noi europei anche passare inosservata, perchè postata sui social in polacco, in pratica ad uso della sua nazione Michał Kwiatkowski si conferma ragazzo sensibile e mette a disposizione dei medici e degli infermieri della sua nazione...


Se ne parla ormai da giorni ma l'ipotesi sta prendendo via via maggiore concretezza: il Tour de France sta lavorando ad un rinvio di quattro settimane della corsa. Da sabato 25 luglio a domenica 16 agosto: ecco le nuove date...


Che passioni si coltivano ai tempi del coronavirus? Giacomo Nizzolo ne ha tre: la moda, i motori e... la barba. «A dire la verita - ha spiegato il ciclista della NTT nel corso dell'intervista realizzata per la nuova puntata di...


Tatiana Guderzo è salita in bicicletta anche quest’anno perché aveva un obiettivo da conquistare a tutti i costi: la sua quinta Olimpiade. La campionessa marosticense è fra i pochissimi atleti italiani in attività che possono vantare la partecipazione a quattro...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155