ETIXX. Trentin: «Darò il massimo, a partire dalle classiche»

PROFESSIONISTI | 09/01/2016 | 08:07
Alla presentazione alla stampa della Etixx Quick Step abbiamo incontrato Matteo Trentin, il più "fiammingo" degli italiani in forza al team belga. Il trentino classe '89, nella massima categoria dal 2011 e con all'attivo tra l'altro 2 vittorie di tappa al Tour de France e la Parigi Tours 2015, si racconta così al via di una nuova stagione.

Matteo, come hai trascorso l'inverno? «Molto bene. Sono stato tranquillo a casa, in famiglia. Il bel tempo mi ha aiutato, mi ha permesso di allenarmi al meglio senza dovermi spostare alla ricerca del caldo. Questa volta le temperature miti hanno graziato noi ciclisti».

Che impressione ti hanno fatto i nuovi compagni?

«Si sono integrati bene tutti fin dal primo ritiro. Sia i più giovani che i più esperti come Marcel Kittel, già in forma, e Daniel Martin, si sono dimostrati alla mano e con grande voglia di fare. Anche per il 2016 sono convinto siamo una bella squadra che potrà essere competitiva su più terreni».

Quale sarà il tuo ruolo?

«Boh (ride, ndr). Partirò da Maiorca, poi correrò il Dubai Tour, quindi per la prima volta salterò l'apertura delle classiche in Belgio e andrò in altura da solo sull'Etna. Allenarmi in quota, per esperienza personale, mi ha sempre fatto bene perciò spero mi darà quel qualcosina in più che mi è mancato finora nelle classiche, a cui sapete quanto tengo. Adoro Fiandre e Roubaix».

Il tuo motto per questa stagione?

«Dare il massimo, raccogliere il meglio possibile. La prima parte della stagione sarà improntata sulle classiche. Voglio essere più consistente. L'anno scorso a parte il terzo posto ad Harelbeke, vuoi per colpa della sfortuna, degli infortuni, della condizione non al top non sono andato ai livelli a cui mi aspettavo, in alcune delle mie corse preferite sono stato addirittura anonimo, non deve più succedere».

Dopo le classiche dove ti vedremo?

«Non lo so ancora. Mi piacerebbe disputare il Giro, ma lo valuteremo a tempo debito. Se conclusa la campagna del nord sarò finito come un pero sarà meglio staccare e presentarsi in forma alla seconda parte di stagione».

Alla fine dell'anno sarai soddisfatto se...?

«Se sarò migliorato. Ogni anno sono cresciuto un po'. La prima parte del 2015 è stata da dimenticare ma per il resto anche nella stagione passata sono convinto di aver superato un ulteriore step. Non voglio indicare degli obiettivi precisi, vedremo dove sarò in grado di arrivare. Certo è che bisogna puntare sempre più in alto». 

da Calpe, Giulia De Maio

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ucraina al potere sulle strade polacche del Tour of Malopolska. La seconda tappa ha visto infatti il successo di Oleksandr Holovash , mentre in testa alla classifica rimane il suo connazionale Anatolii Budiak. ORDINE D'ARRIVO 1 Oleksandr Holovash (Ukr) Nazionale...


L'olandese Alex Molenaar, portacolori della Monkey Town - A Block CT, ha vinto la seconda tappa dell'Oberosterreichrundfarth battendo l'austriavo Schlemmer e il norvegese Skaarseth. Nono posto di giornata per Jacopo Mosca. In classifica generale resta al comando il tedesco Jannik...


Si va delineando sempre di più il fine settimana più atteso in Basilicata e da tutto il movimento ciclistico giovanile nazionale. Per la 33°edizione del Meeting (20-23 giugno), la Re-Cycling Bernalda, in stretto coordinamento con la struttura giovanile nazionale della...


La Grandvilliers - Ressons sur Matz di 174, 00 chilometri, terza tappa della Ronde de l'Oise, è stata caratterizzata da una fuga di tre uomini controllata dal gruppo. La volontà era quella di arrivare in volata e così è stato....


Parla tedesco la seconda tappa del Giro delle Filippine grazie al successo di Mario Vogt, portacolori del Team Sapura Cycling. In classifica generale resta al comando l'olandese Jeroen Meijers. ORDINE D'ARRIVO 1 Mario Vogt (GER) Team Sapura Cycling 4:49:062 Kohei...


            I CT Dino Salvoldi (donne strada e pista) e Marco Villa (uomini pista) hanno ufficializzato gli azzurri per la prossima edizione degli European Games Mins2019 in programma dal 21 al...


AMORE & VITA – PRODIR ALL’ATTACCO DEL “MONTE CALVO” Ben tre risultati nella top ten nelle ultime tre corse. Così Amore & Vita – Prodir si presenta al via lunedì 17 Giugno in Francia della MONT VENTOIX DENIVELLE CHALLENGES...


L'italiano più pimpante in questo inizio di Giro d'Italia Under 23 è Gregorio Ferri. Quarto a Santa Sofia ieri, l'atleta bolognese si è migliorato oggi a Pescia, chiudendo secondo alle spalle di Matthew Walls. Classe 1997, non ha nelle volate...


La crono di apertura del Giro di Svizzera (Langnau im Emmental-Langnau im Emmetal di 9, 5 km) finisce al 29enne australiano Rohan Dennis del team Bahrain-Merida. Staccato di una manciata di decimi di secondo il 34enne corridore polacco Macej Bodnar....


Cambia il protagonista, ma la vittoria di tappa è ancora appannaggio della Nazionale Britannica al Giro d'Italia U23. Praticamente intoccabili fino ad ora, stavolta è stato Matthew Walls a finalizzare il lavoro della squadra, con la Maglia Rosa Ethan Hayter...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy