STORTONI. «Ora faccio una vita "normale"»

PROFESSIONISTI | 12/12/2015 | 07:19
Tra i corridori "appiedati" di cui vi stiamo raccontando la storia in questi giorni, c'è chi come Simone Stortoni ha già intrapreso una nuova professione. Il marchigiano classe '85, professionista dal 2009, dopo tre anni tra CSF e Colnago, due anni in Lampre, una stagione in Amore&Vita e un'altra in Androni, da una decina di giorni ha iniziato a lavorare in un negozio di bici vicino casa.

Come stai?
«Bene, ho iniziato una nuova professione presso il Copparo Bike Store di Ancona. Sto imparando un mestiere, mi occupo sia della vendita dei prodotti che di qualche riparazione meccanica, un conto è pedalare un altro rapportarsi con la clientela quindi ho tanto da imparare ma ho voluto subito mettermi alla prova».

La bici quindi è appesa al chiodo?
«Sai avrei potuto aspettare ancora qualche mese ma non sono il tipo capace di stare a casa con le mani in mano. La situazione in cui si trova il ciclismo oramai è sotto gli occhi di tutti, io ho una famiglia da portare avanti e non posso permettermi di correre per poco o a gratis. Non posso scendere a compromessi, ho 2 bimbi Filippo che ha 2 anni e Sofia di 2 mesi da mantenere e rendere fieri di me».

Come giudichi questo ciclismo?
«Un casino, si può dire? (sorride, ndr). Quando vedi corridori forti come Ballan, Finetto e tanti altri che non trovano un contratto vuol dire che la situazione è critica. Soprattutto in Italia non siamo messi bene. Non spetta a me esprimere giudizi ma è lampante che c'è qualcosa che non va».

Cosa ti resta degli anni passati in sella?
«La consapevolezza di avere sempre fatto quello che sentivo e ritenevo giusto. Ogni tanto ci penso a quello che potevo fare, ma coi se e coi ma non si va avanti. Mi sarebbe piaciuto continuare visto che ho solo 30 anni ma è andata così. La vita "normale" è decisamente diversa da quella del corridore professionista che è una realtà fuori dal comune e che mi ritengo fortunato di aver vissuto fino a ora. Mi ci sto abituando».

Giulia De Maio
Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti
12 December 2015 16:05 Fra74
a SIMONE STORTONI che ha avuto l'umiltà di "pensare" alla propria famiglia ed al futuro dei suoi figli, naturalmente. Questo mio pensiero è sincero e serio.
Precisato ciò, gli faccio un "appunto", ma bonario, sia a Lui che a TUTTI quei ragazzi che sono rimasti appiedati: ABBIATE UN POCO PIU' DI CORAGGIO per RACCONTARE non il gossip CICLISTICO, ma ciò che rappresenta, altresì, l'AMBIENTE che avete FREQUENTATO, lo so che è difficile, ma secondo me lo DOVETE, in parte, pure a tutti quei ragazzi che aspirano, come avete fatto voi in passato, al miraggio del PROFESSIONISMO, siate sinceri, che non significa gettare ADDOSSO negatività all'AMBIENTE, ma RACCONTARLO per quello che MOLTO SPESSO NON RAPPRESENTA.
Francesco Conti-Jesi (AN).

bravo simone
13 December 2015 14:06 blardone
Complimenti per la tua carriera sei un ragazzo fantastico un in bocca al lupo per il tuo futuro .rispondo a Francesco \" le squadre devono essere delle grandi famiglie e quello che succede deve rimanere in famiglia . Questo e essere uomini \" non fa piacere a nessuno sapere i problemi della propria famiglia . Ciao Simone spero di rivederti un giorno .ciao grande

Blardone,
14 December 2015 16:31 Fra74
senza voler polemizzare, per carità, non è nel mio stile, ma certamente nella mia famiglia, Conti, i panni sporchi ce li laviamo da soli e senza pubblicità, ma come in qualsiasi famiglia italiana, ciò di cui tu scrivi, a mio avviso, invece, ne sa più di OMERTA'. Scusami, ma è il mio pensiero. Le squadre non sono, umilmente, GRANDI FAMIGLIE, scusa di nuovo. Siate degli esempi per i giovani. Sempre. Non illudeteli.
FRANCESCO CONTI-JESI (an).

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

  La quarta ed ultima tappa delle Ronde de l'Oise, la Laigneville - Pont Sainte Maxence di 183 chilometri, si è chiusa con una volata nella quale ha la meglio il transalpino Bryan Alaphilippe davnti al belga Castrique e a...


Va all'australiano Samuel Hill la terza tappa del Giro delle Filippine. Il portacolori del Team Nero Bianchi ha preceduto per distacco i corridori locali Perez e Galedo. L'olandese Jeroen Meijersconserva la maglia di leader della classifica generale. ORDINE D'ARRIVO 1...


È di Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club) la ruota più veloce nel II Trofeo Città di Rieti - Trofeo Sant'Antonio. Alle sue spalle nell'ordine hanno chiuso Manuel Pesci della Malmantile e Matteo Rotondi del Team Cinelli. ORDINE D'ARRIVO 1. Filippo...


  Ciao popolo che pedala, come vi avevo anticipato quella delle Strade Bianche è stata una tappa particolare ma, come per incanto , a tappa odierna si è accesa subito dalla partenza.  Pronti via, si è abbassata la bandierina davanti...


Sprint vincente di Leonardo Marchiori nel Gran Premio Roncolevà per dilettanti. Il corridore in maglia Zalf Euromobil Deisree Fior ha superato Taborra e Stefano Gandin, della Delio Gallina Colosio Eurofeed. Ordine d'arrivokm 153 in 3h 26'23 media/h 44.6841 MARCHIORI Leonardo...


L'atleta bresciana, classe 1988, ha conquistato il 1° Trofeo Città di Prato per Donne Elite imponendosi nello sprint a ranghi ristretti andato in scena sulla linea bianca, dove la stradista e pistard ha fatto valere il proprio spunto veloce lasciandosi...


Volata vincente di Attilio Viviani sul traguardo del Memorial Gianni Biz di Brugnera, a conclusione di uno splendido weekend di ciclismo in terra friulana. Il corridore della Arvedib Cycling ha superato il colombiano Gomez Jaramillo (Colpack), che proprio 24 ore...


Continua la grande stagione della Astana che conquista con Luis Leon Sanchez il successo nella seconda tappa del Giro di Svizzera. Il team kazako ha voluto la corsa dura ed è stato premiato con il 28esimo successo della stagione. Alle...


Doppietta del Team Ineos sulle strade del Delfinato: dopo il successi di Poels ieri, orggi arriva quello dell'altro olandese Dylan Van Baarle che ha battuto allo sproint il compagno di fuga Jack Haig della Mitchelton Scott. Anche oggi tra i...


Ci sono volute le strade bianche dell'Eroica e della valle del Chianti a far venire fuori lo spirito vincente degli italiani. Fabio Mazzucco ha fatto un numero d'alta scuola, inserendosi di forza nella fuga di giornata, e facendo poi la...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy