COLOMBIA. Escarabajos all'attacco fino alla fine

PROFESSIONISTI | 13/09/2015 | 09:35
Battaglia fino all’ultimo chilometro di corsa: era questo il dettato del Team Colombia-Coldeportes per questa Vuelta a Espana, e i ragazzi di Claudio Corti lo hanno messo in atto alla lettera, andando all’attacco anche nell’ultima tappa di montagna della corsa spagnola, San Lorenzo de El Escorial – Cercedilla (175 km), che ha consegnato la classifica generale nelle mani di Fabio Aru (Astana).

Il successo di tappa è andato a Ruben Plaza (Lampre-Merida), autore di un’incredibile impresa: l’atleta spagnolo ha infatti pedalato in solitaria per ben 114 km, dopo essere scattato dal gruppo di 39 fuggitivi di cui facevano parte anche Alex Cano e Carlos Julian Quintero del Team Colombia-Coldeportes.

Il tentativo era partito nei primi chilometri di gara, disputati come sempre a ritmo indemoniato: primo a uscire per gli Escarabajos era stato Miguel Angel Rubiano, mentre poi sono stati Cano e Quintero a inserirsi nel gruppo all’inseguimento di undici fuggitivi iniziali, dei quali faceva già parte Ruben Plaza. “Lo spagnolo aveva un ritmo impressionante oggi, ce ne siamo accorti immediatamente – ha raccontato Cano, - e devo fargli i complimenti per l’impresa che ha portato a termine.”

Poco dopo il riavvicinamento fra i primi due gruppi, che ha portato alla situazione di 39 atleti al comando, Plaza si è lanciato nell’ardito tentativo che si sarebbe poi rivelato vincente. Sul terzo dei quattro gran premi della montagna di giornata, il gruppo di 39 si è spezzettato in più tronconi, mentre alle spalle dei battistrada – che viaggiavano con circa 12 minuti di vantaggio – il ritmo della Astana ha messo in seria difficoltà Tom Dumoulin (Giant-Shimano). La maglia rossa uscente non è riuscita a reagire all’attacco di Aru e compagni, scivolando infine dalla prima alla sesta posizione in classifica generale.

Plaza coronava la sua incredibile azione con 1.07 su Josè Gonçalves (Caja Rural) e 1.08 su Alessandro De Marchi (BMC), mentre Alex Cano, 19° a 2.48, concludeva come migliore degli Escarabajos.  

Credo che anche oggi abbiamo dimostrato l’anima combattiva di questa squadra, che per tutta la Vuelta ha cercato di portare movimento e spettacolo in corsa” – ha spiegato Cano. “Personalmente, mi ha colpito profondamente l’incredibile numero di persone che abbiamo sentito invocare il nostro nome, o quello del nostro Paese, dai bordi delle strade. Lungo tre settimane abbiamo goduto di un sostegno fantastico, che noi abbiamo cercato di ripagare con il nostro massimo impegno: il nostro ringraziamento va a tutti coloro che ci hanno seguito con passione ed affetto.

Oggi l’inizio di tappa non è stato quello che speravamo, visto che Rodolfo Torres è stato coinvolto in una caduta dopo soli tre chilometri, impedendogli di cercare la fuga: sarebbe stata una buona occasione per lui – racconta il DS Valerio Tebaldi. “Fortunatamente Rodolfo non ha riportato gravi conseguenze, e Carlos ed Alex sono stati bravi ad entrare nell’azione di giornata e giocarsi la loro opportunità. Purtroppo, oggi Plaza era di un altro livello.

Anche oggi, gli Escarabajos hanno potuto contare su un appoggio speciale: oltre al Direttore di Coldeportes e Ministro dello Sport Colombiano Andres Botero, anche l'Ambasciatore Colombiano in Spagna Fernando Carrillo Flores ha infatti seguito la corsa dall'ammiraglia.

Adesso fra gli Escarabajos e il termine della loro prima esperienza alla Vuelta rimane solo la passerella finale: 97 km da Alcalà de Henares alla capitale Madrid, e il probabile ultimo sprint prima di archiviare una Vuelta dura quanto emozionante.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Per garantire la sicurezza a tutta la squadra e alle persone che lavorano nel Giro d’Italia, l’Astana Pro Team, ha deciso di sostituire Yuriy Natarov e Vadim Pronskiy nella formazione per la corsa rosa. I due kazaki, che avrebbero fatto...


Lo spagnolo Oier Lazkano, portacolori della Caja Rural Seguros RGA ha vinto la terza tappa della Volta a Portugal che h aportato il gruppo da Felgueiras a Viseu. Il ventunenne Lazkano ha percorso tutto solo gli ultimi 40 chilometri e...


Avevano sperato fino alla fine di poter dare il via alla loro gara più importante, ma lunedì il Governo olandese ha rafforzato le misure di sicurezza, così gli organizzatori dell’Amstel Gold Race sono stati costretti ad annullare la corsa. I...


Marc Hirschi, è lui la stella che brilla sul Muro di Huy, è lui il re della Freccia Vallone, dopo ben 202 km. Il 22enne svizzero del Team Sunweb - vincitore di una tappa al Tour (la Chauvigny-Sarran ndr) e...


È reduce da un mondiale di grande successo, c'è il Giro che incalza, poi la questione Lega, le elezioni federali, il 2021 agonistico da programmare...: sono giorni davvero intensi per il presidente federale Renato Di Rocco. «Partiamo dalla grande soddisfazione...


Non ha rivali, in questo momento, Anna van der Breggen, tanto più se si arriva sul Muro di Huy. La campionessa del mondo ha vinto per la sesta volta in carriera la Freccia Vallone confermandosi autentica dominatrice della stagione e...


Lo ha fatto a malincuore, perché il ruolo gli calzava a pennello e, soprattutto, perché gli piaceva un sacco essendo un ciclista praticante. Enzo Ghigo ha rassegnato le dimissioni da presidente della Lega del Ciclismo Professionistico, carica che ricopriva dal...


Una grande novità a pochi giorni dal via del Giro d'Italia per il team diretto da Angelo Citracca. Brado S.p.A. - azienda di Valdobbiadene (Treviso), produttrice di sedute da ufficio e per il Contract - diventa infatti secondo sponsor della...


Grazie all’intervento dei Carabinieri allertati da un dirigente del comitato regionale campano le otto biciclette da pista sottratte nella notte di lunedì dal deposito del Velodromo di Marcianise sono state recuperate. Secondo quanto riporta la testata locale CasertaNews i militari...


Con ancora negli occhi le immagini del successo al Tour de France, l’UAE Team Emirates focalizzerà la sua attenzione sul prossimo capitolo della stagione, ovvero il Giro d’Italia, in programma dal 3 al 25 ottobre. La corsa prenderà il via...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155