SANTAROMITA. «FUTURO INCERTO, MA SOGNO UN GRANDE ITALIANO»

PROFESSIONISTI | 21/06/2015 | 12:47
Non è più il momento delle certezze, della programmazione, dei punti fermi: si vive molto alla giornata. Lo stesso vale per Ivan Santaromita, 31 anni nato a Clivio e residente a Varese dal 2013 con la moglie Chiara: nel suo futuro ci sono solo punti interrogativi.
«Correrò l’italiano domenica prossima, ma poi non sono bene cosa farò, navigo a vista», dice a tuttobiciweb.it il corridore che da due stagioni corre per il team australiano Orica GreenEdge con la quale è in scadenza di contratto. «Non so quale sarà il mio futuro, di questioni contrattuali se ne occupa il mio procuratore Giovanni Lombardi, a me interessa solo pensare a correre e a farlo nel migliore dei modi».

In materia di corse, quest’anno, ha corso molto poco. Venticinque giorni digara contro gli oltre cinquanta di un anno fa. Ora due punti di domanda, per la Vuelta e il Giro di Polonia. In entrambe le corse, per il momento, è riserva. «Io sono un corridore della Orica e come tale mi comporto. Io faccio quello che il team mi dice di fare ma non vi nascondo che è difficile poter raggiungere una buona condizione di forma se non si corre. Non dico nulla di trascendentale se sottolineo il fatto che le corse danno ritmo, fondo e brillantezza. Ho corso al Delfinato, dove ho faticato non poco, soprattutto nei primi due giorni dove speravo di andare molto meglio e probabilmente ho pagato anche il fatto di avere le gambe gonfie, forse anche a causa di un’eccessiva ritenzione idrica. Poi mi sono un po’ sbloccato e sono andato meglio, ma mai come avrei voluto. Ripeto, non è facile correre una settimana e poi stare fermo un mese».

Domenica, sul colle di Superga, la sfida tricolore…
«Ci vado senza punti di riferimento. Correrò da solo, e quindi farò corsa sugli altri. Spero di stare lì, nel vivo della corsa il più possibile, anche perché l’italiano mi è sempre piaciuto e la vittoria ottenuta nel 2013 ce l’ho ancora nel cuore».

I tuoi favoriti?
«Tre nomi su tutti: Nibali, Formolo e Ulissi. Se stanno bene e imbroccheranno la giornata giusta, questi tre mi sembrano superiori a tutti gli altri».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lutto per Sandro Manzi, eccellente ex corridore fino alla categoria dilettanti e da tanti anni una delle voci più apprezzate e professionalmente preparate di Radio Informazioni nel Team Radio Corsa Toscana. Negli ultimi giorni suo padre Franco, 83 anni, malato...


Nazionale su pista donne al velodromo bresciano di Montichiari. Sono state convocate dal coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Edoardo Salvoldi, per un allenamento individuale in programma domani, venerdì 29 maggio, 11 atlete: Alzini, Balsamo, Barbieri,...


Nove tappe, quattro successi e una maglia gialla sempre più salda, anche lse la HTV Cup è corsa che si svolgerà fino alla fine sul filo dei secondi. Nguyen Tan Hoai, portacolori della Duoc Domesco Dong Thap, continua ad essere...


Vincenzo Nibali sempre più social, Vincenzo Nibali sempre più amato dai tifosi. Nasce #BornToBeShark, il nuovo gruppo Facebook di Vincenzo nonchè l’unico ufficiale e da lui riconosciuto per i suoi tifosi. Iscrivendosi è possibile accedere a tutte le notizie riguardanti...


La data da segnare in calendario è il 18 ottobre 2020,  quando tutti i cicloamatori, che vorranno vivere le salite e le atmosfere della granfondo Nove Colli ed emulare i campioni del Giro d’Italia, potranno pedalare senza nessuna fretta sui percorsi della...


Il bonus bici continua a far discutere e a porre domande che per il momento non trovano le risposte attese. Il buono mobilità, lo ricordiamo, permette di ricevere un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque,...


Da metà giugno, la BORA - hansgrohe tornerà a svolgere lavoro di gruppo e ha scelto Ötztal, a quota 2000 metri, per il suo primo camp. «Innanzitutto, siamo tutti molto contenti che le cose stiano finalmente ricominciando - spiega Ralph...


Mauro Vegni è al lavoro nel suo ufficio di via Rizzoli. Osserva, ascolta e valuta il da farsi. Il momento non è dei più facili, per nessuno, soprattutto per una organizzazione come Rcs Sport che ha come obiettivo quello di...


Chris Froome, il lockdown, il recupero, i grandi giri e anche un po’ di preoccupazione per la gestone inn casa Ineos per il prossimo Tour de France.Il britannico, quattro volte vincitore della Grande Boucle, ha parlato in una intervista concessa...


Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la diciottesima tappa: Valdemaro Bartolozzi ci racconta quella del 1956. “Fu un inferno bianco....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155