LAMPRE MERIDA. Italia e Francia per un weekend importante

PROFESSIONISTI | 06/03/2015 | 10:45
Le atmosfere francesi e le strade sterrate che si inerpicano sui pendii toscani. Saranno questi gli scenari che nel fine settimana faranno da sfondo alle maglie e alle bici dei corridori della Lampre-Merida.

Sabato 7 marzo, la formazione blu-fucsia-verde sara’ a San Giminiano per il via della 9^ edizione della suggestiva corsa delle Strade Bianche. I ciclisti affronteranno, lungo i 200 km verso l’arrivo in Piazza del Campo a Siena, 9 tratti di sterrato (per un totale di 45,4 km). La selezione della squadra, diretta nell’occasione dal tecnico toscano Daniele Righi, sara’ formata da Conti, Koshevoy, Mori, Niemiec, Pibernik, Pozzato, Richeze e Serpa. Lo staff operativo sara’ composto dal dottor Ronchi, dai meccanici Pengo e Romanò, dai massaggiatori Capelli, Del Gallo e Della Torre e dall’autista Bozzolo.

I nostri nomi di punta saranno quelli di Niemiec e Pozzato – ha dichiarato il ds Righi – Przemyslaw ha mostrato, in tutte le corse nelle quali ha preso parte in questa prima parte di stagione, di avere una condizione invidiabile; Filippo ha le caratteristiche giuste per ben figuarare su questo tipo di percorso. La squadra lavorerà quindi per supportare il nostro duo italo-polacco, contando su Mori, Richeze e sulla voglia di ben figurare dei giovani Koshevoy e Pibernik. Serpa e Conti potranno essere le pedine da muovere nelle fasi centrali della corsa”-

Curiosità tecnica: Pozzato sarà al via con la Merida Recto Evo equipaggiata con ruote Fulcrum XLR e tubolari Continental tassellati da 28 mm, gli stessi utilizzati sul pavè della Parigi-Roubaix.

Scattera’ invece domenica in Francia la Parigi-Nizza, secondo appuntamento del circuito World Tour. Sette tappe per un totale di 1.141 km: per essere sempre protagonista, la Lampre-Merida si affidera’ a Rui Costa, Bonifazio, Bono, Cimolai, Mario Costa, Oliveira, Plaza e Valls, con la direzione tecnica del duo Mauduit-Pedrazzini. Il gruppo sarà supportato dai meccanici Bacchion, Baron e Coelho, dai massaggiatori Chiodini, Napolitano, Redaelli e Santerini e dal dottor Pollastri.

La corsa francese proporrà due cronometro (una nel prologo e la cronoscalata finale di 9,6 km), tre frazioni adatte alle ruote veloci e due tappe che faranno sicuramente la selezione. La Lampre Merida avrà in Rui Costa e Valls i corridori adatti a lottare per le posizioni alte della classifica generale, mentre il comparto dei velocisti potrà contare su Bonifazio e Cimolai, una vittoria a testa in questi primi mesi del 2015.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Canyon è fiera di annunciare l’arrivo della prima bici da strada a pedalata assistita, ovvero la nuovissima Endurace:ON, disponibile fin da ora sulla piattaforma digitale di Canyon. Spesso chi  ha il desiderio di comprare una bici a pedalata assistita ha paura di...


Fernando Gaviria finalmente è tornato a casa. Ad oltre un mese e mezzo dal suo arrivo negli Emirati Arabi Uniti, il corridore della UAE ha potuto fare rientro in patria. Lo ha fatto a bordo di un volo partito dagli...


Il professionismo ai tempi del Covid-19 è una bella sofferenza, si è come leoni chiusi in gabbia, ancor di più se i rulli e Zwift non riesci proprio a sopportarli. È il caso di Andrea Vendrame, che ogni mattina si...


Parlare con Maurizio Bellin, European General Manager di FSA, significa trovarsi direttamente sul fronte della malattia e della crisi economica. L'ex professionista varesino, infatti, è in quarantena dopo aver sconfitto il coronavirus e segue con grande attenzione il mondo del...


  Claudio Bortolotto, veneto, trevigiano precisamente, nato a Orsago nel 1952, il 19 marzo, giorno di San Giuseppe e della Milano-Sanremo, almeno a quel tempo, è stato un valido corridore professionista con carriera che si è sviluppata dal 1974 al...


È un tweet che fa davvero felici tutti quello che è stato postato nella notte dalla Gazprom Rusvelo: «Igor Boev e Dmitry Strakhov, che si sono completamente ripresi dal coronavirus, hanno lasciato gli Emirati Arabi Uniti dopo un mese di...


  In questa puntata Giancarlo Gentina e Italo Zilioli. Due piemontesi. Gentina, gregario, e Zilioli, battitore libero. Gentina lo incontrai al Ghisallo, con un altro campione fra i portatori d’acqua, Germano Barale. Con Zilioli è stata una frequentazione più assidua,...


Il mondo del ciclismo scende in campo, o meglio sulle strade virtuali del Giro d’Italia, e si attiva per dare un contributo nella lotta contro il Coronavirus. Sono stati Mario Cipollini (recordman di vittorie alla Corsa Rosa) e Gianni Bugno,...


Voijslav Peric è un talento ancora tutto da scoprire. Cognome veneto, nome ucraino grazie alla madre Nataliya, nata in un piccolo paesino della Ucraina al confine con la Polonia. Peric è nato in Italia, a Thiene, nel Vicentino, l'8 novembre...


A Stefano Alberti piace attaccare: aveva chiuso il suo 2019 animando la Coppa d’Inverno di Biassono con una fuga, ed ha aperto il 2020 con una azione che gli ha permesso di arrivare secondo alla Coppa San Bernardino, battuto solo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155