OMAN. Valls: non potevo chiedere di più

PROFESSIONISTI | 20/02/2015 | 18:55
In casa Lampre Merida sono i giorni di gloria dei corridori solitamente abituati a lavorare per i capitani.

Ieri Cimolai ha trionfato nel Trofeo Laigueglia, oggi lo scalatore spagnolo Rafael Valls (foto Watson/Bettini) ha colto un formidabile successo nella tappa regina del Tour de Oman, raggiungendo per primo la vetta della Green Mountain, traguardo della 4^ frazione (Sultan Qaboos Grande Mosque- Jabal Al Akhdhar Green Mountain, 189 km).

Solitamente uomo fidato di Rui Costa per la salita, oggi Valls ha finalizzato un avvio di stagione durante il quale aveva mostrato segnali di una grande condizione: potendo contare sull'appoggio proprio di Rui Costa, lo spagnolo della Lampre Merida ha sfoggiate una prestazione fantastica, sgretolando la resistenza di tutti gli altri uomini di punta del Tour de Oman e andando a cogliere il secondo successo in carriera con 5" di vantaggio su Van Garderen, 19" su Valverde e 22" su Majka.
Ottimo 6° posto di Rui Costa, capace al 4° giorno di gara nel 2015 di aiutare Valls e limitare il distacco a 49" dal compagno di squadra.

Le ostilità tra i big sono iniziate all'imbocco dell'ascesa finale (5,7 km con pendenza media del 10,5%), con Nibali all'attacco inseguito e ripreso da un drappello di 20 corridori, tirati dalla BMC come preludio alla progressione, a 3 km dall'arrivo, di Van Garderen , al quale solo Valls è riuscito a resistere.
Nell'ultimo chilometro di gara, lo spagnolo della Lampre Merida ha completato il suo capolavoro conquistando il successo e andando a vestire la maglia rossa di leader della classifica generale (+9" su Van Garderem e +19" su Valverde).

Grande gioia per Valls: "Difficile chiedere qualcosa di più da una giornata come quella di oggi: vincere la tappa più importante della corsa, diventare leader della classifica e finalizzare lo splendido lavoro di tutti i compagni di squadra, tra i quali un campione come Rui Costa messosi al mio servizio. Sapevo di stare bene, è stato per me un bell'inizio di stagione e in più occasioni avevo dimostrato di poter essere con i primi nelle corse più impegnative".

"Eravamo consci delle potenzialità di Valls e, soprattutto, del suo ottimo stato di forma - ha spiegato il ds Mauduit - Abbiamo impostato la nostra gara con l'intento di consentire a Rafael di raggiungere la salita finale senza spendere energie. Lungo l'ascesa, la coppia Rui Costa-Valls ha funzionato alla perfezione e Rafael è stato bravissimo a muoversi con i tempi giusti. Proveremo a tenere la maglia, ma sappiamo che non sarà facile, perché già domani la tappa proporrà negli ultimi 65 km un circuito, da ripetersi quattro volte, con una salita breve ma secca che potrà favorire gli attaccanti".

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Zio Paolo è genuino il giusto perché, masticando con grinta nel dialetto che garantisce la spontaneità, confessi “e beh, sì, da tifoso certo che mi aspettassi qualcosa in più. Ma anche lui se lo aspettava, eh”. La moglie Anna, lì...


Poker firmato Zalf Euromobil Désirée Fior nella terza edizione del Trofeo Giardino della Serenissima andato in scena sul circuito cittadino di Sacile (Pn): la gara friulana è stata decisa dopo pochi chilometri da una caduta che ha spezzato il gruppo....


Finale rocambolesco nel Trofeo Montelupo-Citta della Ceramica, riservato ai dilettanti élite under 23, ed organizzato dal Team Malmantile con il patrocinio del Comune. Al comando della gara in vista del traguardo un plotoncino di una dozzina di corridori che orami...


Due azzurri, reduci con la Nazionale Italiana guidata dal c.t. Rino De Candido dalla Corsa della Pace nella Repubblica Ceca (Tiberi ha vinto due tappe e Della Lunga è giunto secondo in una frazione) ai primi due posti del 22°...


Non ha deluso le aspettative il primo week end dedicato alla Mercedes Benz UCI World Cup XCO. I tifosi presenti sul tracciato tedesco di Albstadt e quelli collegati da tutto il mondo grazie a Red Bull TV hanno assistito a un cambio generazionale ai vertici...


  Se ne parla anche al Giro d’Italia: sicurezza. Non solo per i corridori in corsa, ma anche (ma soprattutto) per i ciclisti sulla strada. Quelli che vanno a scuola, al lavoro, al mercato, a spasso, a zonzo. E che...


Una partenza emozionante come di consueto, infarcita di fuochi d’artificio e inno di Mameli, ha inaugurato la Nove Colli 2019. Una spinta emotiva per tutti i 12.000 ciclisti per affrontare la decana delle granfondo.Senza dimenticare la clemenza del tempo che...


Ci sarà anche il neozelandese Campbell Stewart, campione del mondo in carica dell’omnium, fra i protagonisti più attesi della prossima 6 Giorni delle Rose Internazionale, in programma al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola dal 6 all’11 giugno. Classe 1998, a...


Si parla sempre più di assistenza elettrica e di mobilità sostenibile, due concetti che abbiamo imparato a trovare affiancati sotto l’unico ombrello chiamato e-bike. Wilier Cento1 Hybrid allarga i confini che riguardano il canonico utilizzo di una bici da corsa...


La N.U.V.I (Nova Unione Velocipedistica Italiana) ha per fine la promozione, la tutela, lo sviluppo e la diffusione del Ciclismo Storico con particolare riferimento ai primi anni del ‘900, incentivandone lo studio, la cultura, e la pratica. Come risaputo, il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy