Cunego e Malori pronti per il Delfinato

LAMPRE MERIDA | 30/05/2013 | 11:36
Il Criterium del Delfinato (2-9 giugno, 8 tappe) sarà un importante passaggio per Damiano Cunego, una transizione tra il Bayern Rundfahrt, corso in appoggio al compagno di squadra Adriano Malori, e gli appuntamenti cruciali della seconda parte di stagione, quali il Campionato Italiano e il Tour de France.
Le aspettative del Team Lampre Merida non ricadono esclusivamente sulle spalle del tre volte vincitore del Giro di Lombardia. I ds Piovani e Lerici potranno contare sulla buona condizione, maturata al Giro d'Italia, di Josè Serpa Perez: lo scalatore colombiano può ambire a un successo di tappa.
Reduce anch'egli dalla Corsa Rosa, il croato Durasek sarà un'altra pedina importante.
Nella squadra, anche Elia Favilli, Massimo Graziato, Andrea Palini e Maximiliano Richeze (per tutti loro, recente esperienza al Tour of Japan), con Matteo Bono a completare la selezione.
Accanto ai ds Piovani e Lerici, nello staff opereranno il dottor Pollastri, i meccanici Carminati, Romanò e Viganò e i massaggiatori Baron, Bertolone, Napolitano e Verzelletti.
"Nelle ultime settimane, lontano dalle corse, mi sono allenato bene e al Bayern Rundfahrt il lavoro svolto volentieri per Malori mi è servito molto per trovare una buona brillantezza - ha spiegato Cunego - Affronterò il Delfinato con un duplice scopo: cercherò di tenere d'occhio classifica generale e le opportunità di centrare un successo, anche per portare importanti punti alla classifica World Tour della squadra, e al contempo lavorerò per migliorare ulteriormente la mia forma.
Gli allenamenti svolti sono stati intensi, mi aspetto che mi consentano di trovare buone giornate per provare a tornare al successo: vincere offre sempre stimoli maggiori per continuare a tenere duro, una affermazione in una tappa del Delfinato servirebbe per avvicinarmi al campionato nazionale e al Tour de France con una grande convinzione.
Ci sono tappe interessanti, valuterò con i tecnici come muoverci per raggiungere gli obiettivi prefissati.".


 

Critérium du Dauphiné (2-9 June, 8 stages) will be an important turning point for Damiano Cunego: a transition from Bayern Rundfahrt, in which he gave his support to team mate Malori, and the topic appointements of the second part of the season, as Italian Championship and Tour de France.
The expectations of Team Lampre Merida are not focused only on Cunego, in fact sport directors Piovani and Lerici could count on the good shape of Josè Serpa Perez, who recently completed Giro d'Italia.
The same thing is for Kristijan Durasek.
In the team, there will be also Elia Favilli, Massimo Graziato, Andrea Palini and Maximiliano Richeze (they all raced in Tour of Japan), and Matteo Bono.
The duo of sport director Piovani and Lerici will be supported by doctor Pollastri, mechanics Carminati, Romanò and Viganò and masseurs Baron, Bertolone, Napolitano and Verzelletti.
"In the past weeks I trained a lot and in Bayern Rundfahrt, working in support of Malori, I had the chance to improve my fit - Cunego explained - I'll be in Critérium Dauphiné pointing at two goals: I'd like to be in the top part of the overall ranking and on the stage classification, meanwhile I'll focus my attention on the improvement of my fit in view of Italian championship and Tour de France".
Copyright © TBW
COMMENTI
30 maggio 2013 19:48 colt
importante passaggio di cosa? ma cunego cosa sta preparando? mi sembra sempre alla ricerca della condizione che puntualmente non arriva. secondo me deve sempre correre per almeno cercare di fare un buon piazzamento.

30 maggio 2013 20:17 lattughina
il treno di Cunego per quest'anno è già passato e Damiano è rimasto a terra. Zero risultati fino ad oggi e ora vuole confrontarsi con i tecnici per ottimizzare il Tour ..... ma cosa ha fatto Bartoli fino adesso? Penso che Cunego avrebbe dovuto affidarsi a tecnici che lavorano il Lampre da tempo e che lo conoscono meglio di Bartoli. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ancora Jakobsen, ancora Deceuninck Quick Step al successo sulle strade di Spagna. C'è la firma di GFabio Jakobsen sulla tappa conclusiva della Vuelta e per l'olandese si trata del secondo successo personale. Ben pilotato dai compagni di squadra, Jakobsen ha...


  È stato un momento molto emozionante per Norma Gimondi, presente oggi a Legnano per la presentazione della maglia della nazionale che per lei ha un sapore molto speciale: gli atleti infatti saranno accompagnati dalla celebre frase di Felice Gimondi...


Il Castello visconteo di Legnano ha fatto da teatro alla presentazione delle Nazionali Strada e Crono, uomini e donne (juniores, U23 ed élite) che parteciperanno alla rassegna iridata in programma dal 22 al 29 settembre nello Yorkshire (Gran Bretagna). Le...


Il campione italiano Gianmarco Garofoli ha vinto la 50sima edizione del Trofeo Buffoni internazionale per la categoria Juniores che si è disputato a Montignoso in provincia di Massa. Il portacolori del Team Lvf allo sprint ha regolato Elia Alessio (Giorgione),...


Affermazione di Giosuè Epis nel 52simo Trofeo Comune-Memorial Conti di Visano in provincia di Brescia. Il corridore juniores del team Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco si è aggiudicato la gara al termine di una volata a gruppo compatto in cui...


La sfortuna. È stata la sfortuna a segnare la Coppa Agostoni e la Coppa Bernocchi dell’Androni Giocattoli Sidermec. Ieri come oggi, oggi come ieri, con la mala sorte ad accanirsi contro i campioni d’Italia e i suoi capitani designati di...


Vittoria da finissuer per Manuel Tarozzi (InEmiliaRomagna) che anticipa la volata del gruppo e conquista la 39sima edizione del Piccolo Giro dell'Emilia-Gran Premio Shopville Granreno che si è disputato a Casalecchio di Reno, nel Bolognese. Il vincitore ha preceduto di...


  C’è molta rabbia sul volto di Niccolò Bonifazio che taglia il traguardo della Coppa Bernocchi visibilmente provato per la caduta in cui è stato coinvolto a 600 metri dal traguardo e deluso per il risultato mancato. «Non si può...


Lo svizzero Stefan Küng, portacolori della Groupama-FDJ, ha vinto per distacco la 34e edizione del Tour du Doubs. Suul traguardo di Pontarlier, Kung ha preceduto Franck Bonnamour (Arkéa-Samsic) e Guillaume Martin (Wanty-Gobert Cycling Team).   ORDINE D'ARRIVO 1 Stefan Küng...


Festa Alè Cipollini sulle strade della Vuelta di Spagna. Chloe Hosking centra il bersaglio nella seconda tappa della WNT Madrid Challenge by la Vuelta (ieri si è svolta la crono, ndr) del World Tour femminile. L'australiana vince lo sprint finale...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy