Le parole dei tennisti, i fatti del ciclismo

DOPING | 29/01/2013 | 09:18
Che nel ciclismo tanti corridori abbiano barato non si discute, ma nemmeno lo si può fare con i dati certi degli esami svolti nelle altre specialità. Che almeno sul numero - sulla qualità ovviamente non possiamo esprimerci - non sono nemmeno paragonabili a quelli delle due ruote.
Un esempio pratico riguarda i dati definitivi degli esami svolti dalla federazione tennis, visto che molti campioni della racchetta hanno commentato nei giorni scorsi il caso Armstrong e quanto accade nel mondo del ciclismo, e dalla Wada paragonati a quelli del ciclismo.
I dati sono ufficiali, si riferiscono al 2011 e sono pubblicati dai siti delle due federazioni.
La Federtennis nel 2011 ha effettuato 1824 controlli di urine in competizione e 110 controlli di sangue.
Quella ciclistica in competzione ne ha effettuati 5515 sulle urine e 631 ematici.

Fuori competizione, ITF e Wada hanno effettuato 195 test sulle urine e 21 sul sangue (18 maschi e 3 donne)
La federciclismo risponde con 1299 controlli pregara più 2385 controlli sulle urine e 3.314 sul sangue fuori competizione. Infine, altri 601 controlli ematici precompetizione per il passaporto biologico.

In totale 2150 controlli in un anno per il tennis e 13.745 per il ciclismo. La differenza è evidente e chiama in causa in prima persona la Wada.
Copyright © TBW
COMMENTI
29 gennaio 2013 12:12 azalai
nel ciclismo si sono fatti e si fanno piu controlli perche il "nostro " sport èra piu sporco... fino a livelli inimmaginabili. tuutto qua.. la strada intrapresa è quella giusta ed i risultati si vedono, soprattutto con il cambio di mentalità che è venuto nel gruppo. avanti cosi...

azalai
29 gennaio 2013 13:25 fedaia66
allora Agassi e Mcenroe che hanno confessato di aver fatto uso di aiuti chimici durante la loro carriera(tutto riportato nelle loro biografie) sono ciclisti?e non stiamo parlando di semplici pinco palla...

equità
29 gennaio 2013 15:29 lattughina
credo che per un senso doveroso di equità nei controlli nelle varie discipline sportive, che producano più o meno business questo è irrilevante, il CIO avrebbe il diritto dovere di intervenire e invece sta a guardare facendo finta di nulla. Ma cosa ce ne facciamo di Comitati altisonanti, UCI compresa, se non solo loro i primi a gestire queste situazioni non equilibrate ????

Avanti cosi
29 gennaio 2013 21:19 fido113
Non mi interessa cosa facciano gli altri sport per combattere il doping e sono sempre più convinto che "ora" il ciclismo è lo sport più pulito.

Alazai
29 gennaio 2013 23:51 Monti1970
I risultati si vedono si. Il ciclismo é morto

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Jannik Steimle regala un altro successo alla Deceuninck Quick Step vincendo la seconda tappa del Giro di Slovacchia, la Spišské Podhradie - Dolný Kubín di 179, 7km. Peter Sagan ha provato in tutti i modi a vincere, ha attaccato prima...


Jasper Philipsen mette a segno la volata vincente sul traguardo del Kampioenschaap van Vlaanderen, una classica dedicata ai velocisti. Il belga della Alpecin Fenix ha contenuto il tentativo di rimonta di Dylan Groenewegen con l’estone Laas al terzo posto e...


Mattia Cattaneo è al settimo cielo per un successo che ha inseguito a lungo e che finalmente è arrivato a premiarlo: «Sono così felice, perché ho lavorato molto nella cronometro e ottenere finalmente la mia prima vittoria in questa disciplina...


Non vinceva da due anni e mezzo (Giro dell'Appennino 2019) e da professionista un acronometro non l'aveva mai conquistata: Mattia Cattaneo sorride e si aggiudica il successo nella crono di Dudelange (25, 4 km), valida cone quarta tappa dello Skoda...


Quando si dice che «i ciclisti sono come i gatti...». Le immagini che state per vedere sono impressionanti: lui è bauke Molle, impegnato nella crono di Dudelange al Giro del Lussemburgo. L'olandese della Trek Segafredo approccia una curca troppo velocemente,...


Più che un pranzo di lavoro, è stata l'occasione di incontrare degli amici e parlare di una passione comune: la bicicletta. Oggi a Milano, al ristorante Al Tronco di Via Thaon de Ravel, c'erano il sindaco di Milano Beppe Sala,...


Nonostante la giovane età,  Samuele Bonetto ha già una storia importante da raccontare. Junior con l’UC Giorgione, il trevigiano di Montebelluna ha trovato nella bicicletta una vera e propria ancora di salvezza, dopo alcuni problemi personali che hanno caratterizzato i primi...


Ci sono arecchie incertezze nella Francia che vuole difendere la maglia iridata conquistata lo scorso anno da Alaphilippe: il selezionatore Thomas Voeckler ha fatto i nomi dei tredici corridori che potrebbero essere al via dei Campionati del Mondo su strada...


Archiviati Giro della Toscana e Coppa Sabatini, la Bardiani CSF Faizanè si appresta ad affrontare il doppio impegno di questo week-end con il Memorial Pantani e il Trofeo Matteotti. In ammiraglia a guidare il team Roberto Reverberi e...


L’intensa settimana di gare per l’Androni Giocattoli Sidermec sta per mandare in scena gli appuntamenti con Memorial Pantani (Uci 1.1) e Trofeo Matteotti (Uci 1.1). Domani sulle strade di Cesenatico il primo tifoso del team sarà Pino Buda, patron della...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI