Mondiali. Cancellara ed Evans a favore delle radioline

| 29/09/2010 | 09:43
Domenica si cocrrerà senza radioline, ma il malumore serpeggia in gruppo. E se ne fanno portavoce due dei corridori più attesi del mondiale, vale a dire gli iridati uscenti Cadel Evans e Fabian Cancellara.
Lo svizzero spiega senza mezzi termini: «Le resgole sono regole e le rispettiamo, ma io conntinuo a pensare che siano sbagliate. Siamo nel 2010, non nel 1960... Le radio non ci servono per sapere come pedalano i nostri avversari, quello lo vediamo da soli, ma per questioni di sicurezza: quando succede qualcosa sulla strada, è giusto esserne informati, qualsiasi cosa sia... Ho corso parecchie volte senza radio o con la radio non funzionante, non è quello il problema, la mia è una protesta in generale, non legata all’avvenimento mondiale».
Dello stesso parere l’australiano Cadel Evans: «È una regola che non condivido, anche nella sua applicazione. Di solito novità così importanti si introducono gradualmente, noi invece ce la troviamo di fronte all’improvviso e nell’occasione più importante dell’anno. Anche perché al mondiale corriamo con compagni di squadra che non sono i sooliti, con personale che non è quello con cui lavoriamo tutto l’anno, non c’è la giusta sintonia, mancano i meccanismi. Andiamo tutti alla cieca e non è bello nè facile».
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Davide De Cassan è di Cavaion Veronese, 20 km da Verona, ed ha compiuto 18 anni il 4 gennaio. Già nell'orbita della Nazionale Italiana, l'anno scorso si è classificato infatti al secondo posto nella gara di osservazione di Ascoli Piceno...


Il Tour de Langkawi è una corsa molto italiana, soprattutto grazie ai velocisti. Basti pensare ai ventiquattro successi di tappa di Andrea Guardini... Per trovare un azzurro in grado di vincere la classifica generale si deve risalire al 2001, alla...


È una cosa nota ai più, l’industria tessile ha un fortissimo impatto nei confronti dell’ambiente, un produzione di emissioni di monossido di carbonio e inquinanti che la mette al secondo posto dietro al comparto che lavora il petrolio. Endura, brand scozzese...


Combattivo di natura, con il ciclismo nel cuore, profondendo il massimo impegno, motivandosi senza conoscere la fatica, senza arrendersi alle difficoltà. Questi è Marco Zamparella, 32 anni, sanminiatese di nascita. La sua strada nei momenti più importanti della carriera professionistica...


  In questo momento particolare  di emergenza, arriva la testimonianza da parte dell’USD Montecarlo, attraverso le parole del suo presidente Ferdinando Di Galante e del dirigente sportivo Stefano Bendinelli, in un comunicato che vuol essere la testimonianza dei ragazzi tesserati...


Ancora un mese, forse un mese e mezzo di speranza. Il Tour de France vuol sfruttare tutto il tempo a disposizione prima di decidere la sorte dell'edizione 2020. Secondo l'emittente belga RTBF, la tv di lingua francese, la dead line...


Venerdì 20 marzo la Usada (agenzia statunitense antidoping) ha comunicato la squalifica per 4 anni inflitta a John Gleaves, a decorrere dal 31 agosto 2019, data della sua posività a tre sostanze: clomifene e idrossi-clomifene (inibitori ormonali) e oxandrolone (steroide)....


Un bel messaggio arriva dalla Cina, dove il capitano dell'Italia Mondiale, Fabio Cannavaro, si mostra per le strade di Guangzhou,   in sella alla bici.  "In Cina stiamo tornando alla normalità e la gente è di nuovo per strada" - afferma Cannavaro,...


Pedalare insieme, divertirsi e al tempo stesso fare del bene. È questo il sensod ella proposta avanzata dalla Israel Start-Up Nation che organizza un rendez-vous davvvero speciale domenica pomeriggio alle ore 15 su Zwift. Il "TEAM ISN MEDICAL AID RIDE"...


È da giorni che sta lottando come un leone, come ha sempre fatto, come è abituato a fare Pierino Gavazzi. È da giorni che sappiamo  che è ricoverato in un letto d'ospedale, e oggi il velo del silenzio è stato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155