BELGIO. ALLARME TRATTORI, LO SCIOPERO DEGLI AGRICOLTORI PREOCCUPA GLI ORGANIZZATORI

PROFESSIONISTI | 22/02/2024 | 08:15
di Francesa Monzone

I primi camper sono arrivati lungo il percorso della Omloop het Nieuwsblad che si correrà sabato mentre nella mente di tifosi e organizzatori sono ancora vive le immagini di quanto accaduto la scorsa settimana in Spagna, quando a causa delle proteste degli agricoltori la Ruta del Sol è stata ridotta da cinque tappe a una breve cronometro. I sindaci dei comuni lungo le strade della Omloop het Nieuwsblad in queste ore non pensano a sistemare l’asfalto e a coprire le buche per la gara, ma pensano a possibili negoziazioni nel caso in cui i trattori, che in Belgio stanno protestando, dovessero entrare nel percorso di gara.


Oggi le prime squadre faranno la ricognizione del percorso e per questo i tifosi del Belgio e della vicina Olanda con i camper si sono già accampati lungo le strade della corsa che aprirà la stagione ciclistica nelle Fiandre.


Il sindaco della città di Zottegem, a sud di Gand, ha espresso le proprie preoccupazioni riguardo il proprio territorio, ammettendo che il pericolo per sabato è alto a causa degli agricoltori che protestando con i trattori potrebbero invadere le strade, ma anche per gli ambientalisti e attivisti climatici che potrebbero giocare brutti scherzi alle corse.

I piani in atto sono tanti e il sindaco di Brakel è pronto anche ad affrontare eventuali camion che potrebbero svuotare carri di letame lungo il percorso. Flanders Classics, l'organizzatrice dell'Omloop het Nieuwsblad e anche del Giro delle Fiandre, ha intenzione di accogliere le proteste degli agricoltori, evitando in questo modo  l’interruzione delle corse. «Naturalmente siamo vigili e preoccupati - ha spiegato  Wim Van Herreweghe, membro dell’organizzazione - prima di tutto per il bene della sicurezza, sia dei corridori che dei tifosi. Ma d’altro canto dobbiamo considerare che gli agricoltori possono utilizzarci come mezzo di comunicazione. Quindi li abbiamo invitati a diffondere il loro messaggio attraverso il nostro forum, ma nel modo giusto».

La protesta sarà consentita, ma secondo Van Herreweghe deve essere solidale con la corsa evitando di occupare la strada e sporcare il percorso. «Gli agricoltori non dovrebbero inimicarsi i tifosi e dovrebbero lasciare che i corridori facciano il loro lavoro. Sappiamo che la maggior parte degli agricoltori la pensa in questo modo. Ma ci rendiamo conto che basta una testa calda per rovinare tutto. Basta un solo trattore per bloccare una strada, soprattutto nelle vie più strette e per questo il ciclismo è uno sport estremamente vulnerabile. Quindi il nostro messaggio agli agricoltori è chiaro: usateci, ma non abusate».

Anche nel 2015 in Belgio c’erano le manifestazioni degli agricoltori, che per manifestare occuparono le autostrade e gli ingressi nella città di Bruxelles, ma tutte le corse vennero risparmiate.

Quell’anno mentre nelle Fiandre si correva la dell'Omloop het Nieuwsblad e la Kuurne-Bruxelles-Kuurne, centinaia di trattori si misero in fila sul bordo delle strade, lasciando passare la corsa e ringraziando gli organizzatori per non averli allontanati dalla zona e dando la possibilità di diffondere il loro messaggio di protesta.

Adesso la situazione è diversa e c’è molta più tensione, ma nonostante questo Flanders Classics crede nel buon senso dei manifestanti e da diversi giorni, sta lavorando affinchè le corse possano essere un messaggero della protesta dei trattori, ma senza rovinare lo spettacolo ai tifosi e il lavoro ai corridori.

Copyright © TBW
COMMENTI
Protesta giusta
22 febbraio 2024 11:36 titanium79
Chi segue un minimo di politica, sa che questa protesta e' giusta e viene portata avanti per il bene di tutti.

Massima solidarietà
22 febbraio 2024 18:10 Giovanni c
Questo movimento va sostenuto, anche perchè le categorie che producono, spesso vengono da noi dimenticate

Protesta
22 febbraio 2024 21:15 Miguelon
Non sempre chi protesta ha ragione, anche in questo caso coi sono alcune criticità, come sui pesticidi. Ma bisogna più che altro il centro della protesta deve essere la PAC, la politica agricola comune. Che punta all'industrializzazione dell'agricoltura, favorendo i grandi proprietari a scapito dei piccoli. Con le conseguenze dell'aumento dello sfruttamento generale.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Non sono arrivate medaglie per la nazionale italiana nella seconda giornata di gara della prova di Nation's Cup che si sta disputando a Milton, in Canada.  Il miglior risultato è stato il quarto posto di Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini...


L’Amstel Gold Race è la più importante corsa dei Paesi Bassi ed è anche la prima corsa del famoso Trittico delle Ardenne, che dopo la classica olandese prosegue con Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi. E’ questa una gara in cui i...


Una famiglia francese nata per correre e destinata a lasciare segni importanti nella storia del ciclismo. L'ultimo rampollo di casa Martinez è Lenny, che a soli 20 anni sta bruciando le tappe e punta a diventare uno fra i più...


La VF Group Bardiani-CSF Faizanè ha scelto i 7 uomini per il Tour of the Alps, in programma dal 15 al 19 aprile. Con i suoi 13, 250 metri di dislivello complessivi per 5 tappe, è la corsa per eccellenza...


Da Maastricht alla periferia di Valkenburg, 157 chilometri, 21 côtes da superare, 140 corridori che promettono spettacolo: ecco a voi l’Amstel Gold Race. La gara della birra, unica classica che si svolge nei Paesi Bassi, festeggia quest’anno la sua decima...


Nell’ultimo decennio il rapporto dei corridori italiani con il Tour of the Alps non è stato particolarmente idilliaco, anzi. L’ultima vittoria risale al 2013, neanche a dirlo con Vincenzo Nibali, quando la corsa si chiamava ancora Giro del Trentino (l’odierna...


Due figli d'arte che sono anche due padri d'arte, due famiglie legate a filo doppio - meglio dire, indissolubile - allo sport del ciclismo. Sulle strade del Giro d'Abruzzo Juniores, corsa a tappe che si concluderà proprio oggi, abbiamo incontrato...


1974-2024: sono passati 50 anni da quando dei baldi quindicenni si cimentavano nella Categoria Esordienti. Quei ragazzi di ieri si sono ritrovati in 16 intorno ad un tavolo nelle sale della trattoria Stefan, grazie al lavoro di Stefano al quale...


Dagli specialisti del settore CST Tires arriva una bella novità che farà gola agli appassionati di DH, infatti, è ora disponibile il nuovo pneumatico Gravateer, il prodotto giusto per sfidare la gravità per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


Un appuntamento da segnare in agenda e, se siete in zona, da non perdere. Sabato 20 aprile a Crescentino, in provincia di Vercelli, la Trattoria “da Ricky“, conosciuta come il ritrovo dei ciclisti, ospiterà due grandi campioni. Alle 18, infatti,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi