COPPA DONDEO, LA PASQUETTA PROMETTE SPETTACOLO A CREMONA GALLERY

JUNIORES | 07/04/2022 | 12:53
di Gianluca Corbani

I migliori giovani della Penisola e il fascino di una gara antica che nobilita la tradizione del ciclismo. Promette spettacolo la 75ª edizione della Coppa Dondeo, in programma Lunedì 18 Aprile tra Cremona e la provincia di Piacenza, imperdibile classica della categoria Juniores. 


Organizzata ancora una volta dal Vélo Club Cremonese B&P Recycling del presidente Cristiano Colleoni, che l’ha confermata in calendario nella consueta data di Pasquetta, la corsa è stata inserita nel calendario italiano della F.C.I. e per la prima volta potrà fregiarsi dello status di gara nazionale. Un concentrato di emozioni e di adrenalina in 115 chilometri, con il culmine nella doppia ascesa al Castello di Vigoleno. Come sempre, tutto nel giro di una mattinata: partenza ufficiosa alle 9.20 da via Dante, proprio davanti al Bar Dondeo di Cremona, quindi i G.p.m sulle salite delle colline piacentine e il ritorno a tutta verso la città di Cremona. L’arrivo è previsto intorno alle 12.20. 


La 75ª Dondeo è stata presentata al pubblico e alla stampa nella prestigiosa cornice della Sala dei Quadri, presso il Palazzo Comunale di Cremona. Presenti il presidente della società organizzatrice Colleoni, il direttore tecnico Fulvio Feraboli, l’assessore allo Sport del Comune di Cremona Luca Zanacchi a fare gli onori di casa, il presidente del Comitato Lombardo della Federciclo Stefano Pedrinazzi, il presidente del Comitato Provinciale di Cremona Antonio Pegoiani, il titolare del Bar Pasticceria Dondeo Fabiano Frontali e il vice-ispettore Riccardo Bon in rappresentanza della Polstrada. 

LE DICHIARAZIONI  

«Siamo orgogliosi di essere riusciti a trasformare la 75ª edizione di questa storica manifestazione in gara di livello nazionale» ha annunciato Colleoni, seguito da Feraboli che ha specificato: «Questo ci ha consentito di apportare una piccola modifica al percorso, portando il chilometraggio a 115 km e inserendo la doppia ascesa al Castello di Vigoleno: una variazione che renderà ancor più impegnativa e imprevedibile la prova. Tutto questo sarà possibile, anche quest’anno, grazie al contributo di uno staff pieno di persone competenti e appassionate, a partire da Eugenio Villa che coordinerà la struttura organizzativa e logistica».

Anche il presidente della F.C.I. cremonese Pegoiani ha applaudito il balzo nazionale della Dondeo: «Da vent’anni sostengo che la Dondeo meriti questo riconoscimento: si tratta di unn salto di qualità importante, che alzerà notevolmente il livello dei partenti. Tutti i migliori saranno presenti al via».  

Pedrinazzi, numero uno del Comitato Regionale, ha poi aggiunto: «La Dondeo è tra le gare più belle in assoluto: una corsa in linea capace di unire due regioni, Lombardia ed Emilia-Romagna, quasi un unicum per la categoria Juniores. Sul piano tecnico, mi aspetto una gara aperta a mille soluzioni: sulle salite escono i migliori scalatori, nel tratto di ritorno la forza delle squadre che intendono lanciare il velocista». 

L’assessore Zanacchi: «La gara di Pasquetta una stagione ricca di eventi per la città di Cremona. Siamo reduci da due anni difficili, tuttavia è importante che la continuità di eventi sportivi di questo livello sul territorio non si sia interrotta. Un sentito ringraziamento agli organizzatori e a tutti i soggetti coinvolti per la loro contagiosa passione». 

Ringraziamenti anche da Frontali e da Bon della Polizia Stradale, che ha sottolineato «la presenza nella scorta che seguirà gara di un personale altamente qualificato, composto da agenti che hanno già svolto servizi di assistenza per il Giro d’Italia e altre manifestazioni ciclistiche di alto livello». 

Presente in sala anche Dante Rebeccani, che nel 1951 vinse la quarta edizione della Coppa Dondeo: applausi per un ex ciclista che ha scritto la storia di una gara eterna, la cui tradizione non si è spezzata nemmeno nei due anni di pandemia. 

TRENTA SQUADRE AL VIA, STREAMING E MAXISCHERMO

Le squadre al via saranno 30, gli atleti circa 176 (tutti classe 2004 e 2005). Non mancheranno le migliori formazioni italiane della categoria, naturalmente, ma a Cremona è attesa anche la Nazionale Juniores dell’Ucraina: una presenza che, qualora fosse confermata, avrebbe una forte valenza simbolica.  

Sarà possibile seguire la Coppa Dondeo in diretta streaming sulla piattaforma tuttobiciweb, su Ciclismo Live e su tutti i canali social correlati. Per la prima volta, inoltre, in zona arrivo sarà posizionato un maxischermo che consentirà al pubblico cremonese di seguire in diretta gli sviluppi della gara. Per uno spettacolo a portata di clic: la tradizione del ciclismo che si rinnova nella modernità digitale.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Nella giornata più difficile per la Jumbo-Visma, Primož Roglič ancora una volta è stato il corridore che ha dovuto pagare il conto più alto. Lo sloveno è finito a terra insieme a Caleb Ewan, a causa di una balla di...


Simon Clarke ha realizzato il suo sogno. L’australiano della Israel-Premier Tech, che lo scorso inverno era ancora senza contratto ed è tormatoin sella grazie alla fiducia che gli è stata data dal suo nuovo team, ha realizzato il suo sogno...


Tadej Pogačar è stato ancoa una volta il migliore fra gli uomini di classifica e archivia con un sorriso la temutissima tappa del pavé: «Temevo tutti i pericoli che oggi potevano accadere, ho sentito parlare della caduta nel gruppo ma...


Simon CLARKE. 10 e lode. Il 35enne australiano fa vedere a tutti come fa un ciclista finito per la fatica a vincere con quel poco e con quel tutto che gli rimane. Colpo di reni, colpo di mano, colpo d’occhio,...


«Bisogna conoscere il pavé» vale per tutti: corridori, pubblico e addetti ai lavori. Detto che oggi al Tour ne abbiamo viste di tutti i colori - quello che forse le telecamere non mostrano alla Roubaix perché concentrate solo sui battistrada...


Incredibile Primož Roglič! Lo sloveno della Jumbo Visma si è lussato una spalla nella caduta di cui è stato vittima e se l'è rimessa a posto da solo, prima di ripartire. «Una moto staffetta ha colpito una una balla di...


Spettacolo e risultati clamorosi ci si attendeva dalla tappa del pavé: non siamo stati delusi. C'è un vincitore di tappa che è Simon Clarke che batte al fotofinish Taco van der Hoorn, c'è un vincitore di giornata per quanto riguarda...


Ancora Vos, è la trentaduesima volta per l’olandese nella corsa rosa: 32 successi al Giro in una carriera costellata di successi. Appena qualche giorno fa la “cannibale” aveva sbaragliato la concorrenza con una volata incredibile ad Olbia, con tanta emozione...


Silvia Persico l’aveva sognata, sperata e anche studiata per bene. Oggi si arrivava a “Berghem” la sua città, una piccola capitale e centro di una tradizione che solo la gente che è cresciuta qui può veramente capire. La portacolori del...


Si è spento nella giornata di ieri Gedeone Rebellin, papà di davide, il corridore più esperto del gruppo professionistico. Era statp lui, grande appassionato di ciclismo, a mettere in sella il figlio: Davide racconta infatti che «Da bambino papà Gedeone...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach