IL MENTAL COACH. GABRIELE SOLA TORNA AL "SUO" CICLISMO

NEWS | 21/02/2022 | 08:05
di Gabriele Sola

Sono trascorsi 10 anni. Dieci anni di studio, applicazione, corsi, esami, certificazioni. Dieci anni di esperienze per un ritorno che oggi mi rende felice e orgoglioso: il ritorno al mondo, amatissimo, delle due ruote.


DALLA COMUNICAZIONE AL MENTAL COACHING


Mi riaffaccio al ciclismo con la qualifica di Mental Coach Professionista dopo avere ricoperto, dal 1993 al 2009, i ruoli di inviato radiofonico alle gare, responsabile comunicazione per vari team professionistici di prima grandezza, organizzatore di due edizioni dei Campionati del Mondo (responsabile marketing per Verona 2004, direttore generale a Varese 2008). La meraviglia del ciclismo vissuta da tante angolazioni differenti e un costante rapporto di complicità con i corridori.

Poi, dal 2012, una parentesi. Un break che mi ha portato a guardarmi dentro, a fermarmi e chiedermi in che modo avrei voluto impiegare al meglio - come canta Max Pezzali - “il mio secondo tempo”.

La risposta che mi diedi fu chiara e netta. Avrei esplorato nuove strade e affrontato nuove sfide per una nuova mission: migliorare la mia vita aiutando gli altri a migliorare la propria. Ciò che oggi dà un senso compiuto ad ogni mia giornata.

CON IL MENTAL COACHING DO IL MIO MEGLIO AIUTANDOTI A DARE IL TUO MEGLIO

È questa la magia di una professione che fa la differenza. L’ha fatta anzitutto su me stesso, permettendomi di crescere nel comprendere la potenza del cervello umano; il valore assoluto dell’equilibrio tra mente, corpo e spirito; l’immensa capacità di sviluppo presente in ciascun essere umano. A quel punto sentivo che avrei dovuto condividere queste nuove competenze col maggior numero di persone: nello sport, le dinamiche personali, il business.

Così, ad inizio 2014, conseguii l’abilitazione alla professione di Coach nelle aree Sport, Life e Business da parte di ACoI (Associazione Coaching Italia), di cui oggi sono anche Consigliere Nazionale. Mi sono quindi specializzato come Formatore (Associazione Italiana Formatori), Master Practitioner in Programmazione Neuro Linguistica (NLP International) e Facilitatore di Mindfulness (Mindfulness Educators). Competenze messe a terra nell’arco di anni ricchi di esperienze, soddisfazioni e successi condivisi con i miei Clienti.

ALLENANDO LA MENTE PUOI SUPERARE I TUOI LIMITI

La sintesi è questa: il Mental Coaching può realmente portarti oltre i tuoi limiti. A maggior ragione in una disciplina come il ciclismo, che ha vissuto uno sviluppo travolgente nella tecnologia, le metodologie di allenamento e la medicina sportiva. Domandati: che cosa può consentirti di ricavare ulteriori margini di miglioramento? La risposta, come possono confermare decine di campioni negli ambiti sportivi più disparati, è semplice ed entusiasmante: oggi puoi fare la differenza allenando la tua mente, raggiungendo la piena centratura psicofisica, ottimizzando la gestione interiore di istinti ed emozioni.

In questa rubrica, a partire dalle prossime settimane, ti spiegherò come. E se vorrai saperne di più o sperimentare su te stesso la magia del Mental Coaching, potrai farlo entrando in contatto diretto con me.

https://promo.gabrielesola.coach/mental-coaching-ciclismo/

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Andrea VENDRAME. 10 e lode. Si fa chiamare Joker, perché da sempre il suo film culto e di riferimento è Batman, il personaggio nato nel lontano 1939 dalla fantasia di Bob Kane e Bill Finger. Batman e Joker, il bene...


«Bisogna ringraziare Thomas che oggi ci dà modo di dire qualcosa». Mario Cipollini attacca con il sorriso. Del resto la caduta nei chilometri finali del gallese della Ineos, 3°nella generale, è da principiante per non dire ridicola. «No no, oggi...


Aveva segnato questa tappa, aveva detto che ci avrebbe provato e lo ha fatto, anche se in cuor suo Alessandro De Marchi sapeva che arrivare alla vittoria sarebbe stato difficilissimo. «In questo ciclismo, già essere nella fuga, capire come vanno...


Jonathan Milan ha corso sulle strade di casa anche se la frazione odierna non era certamente adatta alle caratteristiche della maglia ciclamino: «Non era una tappa per me, all’inizio ho aiutato i miei compagni a prendere la fuga, poi ho...


Axel Laurance ha vinto la seconda tappa del Tour of Norway mettendo tutti in fila sulla salita che ha concluso la Odda - Gullingen di 205 km. Il portacolori della Alpecin Deceuninck ha preceduto il britannico Ethan Hayter della INEOS...


La location – dove vai al giorno d'oggi senza una location – è adeguata al prestigio dell'evento (cosa fai al giorno d'oggi senza un evento): monte Grappa, di nome e di fatto, perchè è forte e dà alla testa. Ingresso...


Tappa da fughe doveva essere e tappa da fughe è stata. E a centrare il colpo vincente è stato Andrea Vendrame, trevigiano della Decathlon AG2R La Mondiale che conquista così a Sappada (157 km dopo la partenza da Mortegliano) il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: alla partenza di Mortegliano lo sloveno è arrivato in sella alla bici sul tetto sull’ammiraglia. Nuova conferma nel sentire il coro «Milan, Milan» alla partenza della tappa...


Una superiorità indiscussa, netta, nettissima. Lorena Wiebes e la sua Team SD Worx-Protime hanno dominato la prima tappa della RideLondon Classique, prova britannica di WorldTour. Sul traguardo della Saffron Walden - Colchester di 159, 2 km, la velocista olandese ha...


Emilien Jeannière rompe il ghiaccio: il portacolori della TotalEnergies ha colto a Ernée la sua prima vittoria tra i professionisti imponendosi nella prima tappa in linea della Boucles de la Mayenne. Alle spalle del vincitore nell'ordine si sono piazzati Paul...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi