Addio a Nino Rota, penna innamorata del ciclismo

| 29/01/2009 | 19:08
E' scomparso mercoledì notte Nino Rota, giornalista della redazione ciclismo alla Gazzetta dello Sport per 34 anni, dopo aver seguito le orme del fratello maggiore Franco. Lascia la moglie Rita, i figli Marco, Silvia, Elena e Alessio. I funerali alla parrocchia di Redecesio di Segrate Madonna del Rosario, sabato 31, alle ore 15. Aveva appena compiuto 80 anni. Il "burbero" Nino ci ha lasciato e con lui se ne vanno i racconti in bianco e nero. E in parte la storia del ciclismo raccontato come una volta, del giornalismo di una volta. Quello epico. Impossibile ottenere una carezza da lui, più facile ricevere un insulto che una parola buona, ma faceva parte del persnaggio, uno che dalla redazione usciva solo quando faceva buio, anche se non ce n'era motivo e passando dall'archivio e dai tipografi, i suoi migliori amici della Gazzetta dello Sport. Ma bastava un ricordo a due ruote per accedere ad un mondo tutto suo, fatto da episodi semplici che neanche ti aspetti: di Giri dell'Emilia da scrivere insieme a Ginetto Sala in una pseudo sala stampa scolastica, dettando da sotto la scrivania per non darsi fastidio con la voce. Roba del genere. Nino Rota aveva seguito le orme del fratello, Franco, primo di otto fratelli di Pozzolo Formigaro, provincia di Alessandria, a pochi chilometri da Castellania, dove nacque Fausto Coppi. E a Pozzolo Formigaro si era formato seguendone la scia del fratello più grande, prendendo ruolo all'ufficio stampa della Siof, la squadra giovanile agli ordini di Biagio Cavanna, facendo il corrispondente da Novi, Alessandria, Tortona, poi da Milano per approdare alla redazione del bisettimanale "Ruote" con Fulvio Astori e Cesare Facetti. Pochi mesi con i fratelli Rota in tandem, poi, le strade si dividono: Nino va alla Gazzetta dello Sport per scrivere di ciclismo e null'altro: perché null'altro lo interessava a parte la paziente e docile moglie Rita e la sua schiera di pargoli: Marco e i tre gemelli Elena, Silvia e Alessio. In Gazzetta ci sta dal '60 al '94, fino alla pensione. Mentre Franco va a La Notte di Nino Nutrizio, dove si diletta a fare l'inviato alle cronache, agli spettacoli (seguendo diverse edizioni del Festival di Sanremo), allo sport. E al ciclismo, certo, essendo stato fra l'altro amico fraterno di Bruno Raschi e portavoce di Fausto Coppi anche dopo la morte prematura del Campionissimo, scrivendo la storia più intima e vera della signora Bruna, la moglie di Fausto, sulle pagine de Le Ore e pubblicando un libro autobiografico che trasuda di ciclismo: Ultimo Chilometro, finito anche bene ad un "Premio Bancarella dello Sport". I fratelli Rota e le loro ruote non ci sono più. Franco è scomparso nel '94, dopo una grave prematura malattia, Nino mercoledì notte. Un pezzo di ciclismo se ne va.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Discovery Sports Events e l'Union Cycliste Internationale (UCI) annunciano che Tel Aviv non ospiterà più il turno finale della UCI Track Champions League il prossimo 11 dicembre. A seguito della decisione del governo israeliano che ha chiuso i confini della...


In Italia non esiste appassionato di ciclocross che non conosca Faè di Oderzo. In questa piccola frazione trevigiana, c’è un borgo che ogni anno, l’8 dicembre, diventa la capitale del ciclocross italiano. E’ Borgo Barattin, dove tra i rinomati vitigni...


Una serata di forti emozioni e intensi racconti quella che si è appena celebrata in occasione della cerimonia dei Garmin Beat Yesterday Awards 2021, gli annuali riconoscimenti che la sede italiana dell’azienda americana conferisce a progetti sportivi che si sono...


Matej Mohorič ha presentato oggi la sua fondazione, il cui scopo principale è aiutare a sviluppare il ciclismo tra i giovani in Slovenia. Da quando è diventato un ciclista professionista, Matej ha sempre pensato a come aiutare e investire di...


Nello scenario delle manifestazioni espositive legate al ciclismo, Italian Bike Festival è certamente l’evento “vetrina” di riferimento, capace di attirare su di sé l’attenzione e la partecipazione dell’intero movimento delle due ruote a pedale. Nell’ultima edizione dello scorso settembre tenutasi...


Altro importante innesto nell’organico Valcar – Travel & Service per la prossima stagione. Dopo gli arrivi di Lizzie Stannard e Karolina Kumiega, un’atleta italiana vestirà la maglia fucsia nel team diretto da Davide Arzeni. Si tratta della marchigiana Anastasia Carbonari,...


Su indicazione del Tecnico Regionale Francesco Giuliani, la Rappresentativa del CR Piemonte per la partecipazione alla Coppa Italia Giovanile Ciclocross 2021/22 in programma Sabato 4 dicembre 2021 a Fanano (MO), sarà composta dai seguenti atleti: SQUADRA 1Donne Esordienti:GHIRELLO...


Il ciclismo veneziano ha festeggiato domenica 28 i suoi campioni in occasione di una bella cerimonia svoltasi nel Teatro "Elios Aldò" di Scorzè alla presenza della Sindaca e dell'Assessore allo Sport Nais Marcon e William Ceccato e del Presidente della...


A Petrignano d’Assisi si torna a respirare a pieni polmoni la passione per il ciclocross con una classica pronta a mobilitare i numerosi praticanti dello sport delle due ruote nella versione autunnale-invernale. Il Petrignano Cross si appresta a tenere banco...


Si è tenuta questo pomeriggio l’86a assemblea elettiva dell'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani che ha confermato alla presidenza Cristian Salvato. Il 50enne ex professionista di Campo San Martino (Padova) ha ricevuto per la terza volta consecutiva il voto favorevole del...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI