MOLTENI, LA STORIA DI UNA FAMIGLIA E DI UNA SQUADRA. E OGGI LA FONDAZIONE...

LIBRI | 04/12/2021 | 08:20
di tuttobiciweb

«Molteni, storia di una famiglia e di una squadra» è un libro che mancava e che va a colmare una lacuna, riportando in auge i fasti di una delle formazioni più importanti nella storia del ciclismo tutto.


È il racconto di una squadra che ha fatto storia, imperniata attorno al corridore forse più forte di sempre, sicuramente il più vincente di tutti. La storia di una famiglia che di ciclismo non solo era appassionata, ma che ad un punto della propria storia ha deciso di crederci, investendoci, lanciando nell’Italia del boom, quella degli Anni Sessanta, i propri prodotti alimentari.


Prima con un team praticamente italiano, che ha permesso alla Molteni di farsi conoscere fuori dalla Brianza e dalla Lombardia e poi, con l’avvento di Eddy Merckx, il marchio ha varcato i confini nazionali diventando icona per gli amanti delle due ruote e non solo.

Un racconto intimo di una famiglia che dal ciclismo ha avuto tantissimo e che oggi, a distanza di tempo, grazie a Pierangela e Mario, i figli e i nipoti di Ambrogio e Pietro, i due patriarchi di quella avventura su due ruote, ha deciso di mettere ordine ai ricordi e alle emozioni.

La storia di una famiglia, che è poi la storia di tante altre famiglie italiane che si sono fatte da sole, con passione, rigore e volontà. La storia di una squadra che inizialmente, sin dai tempi dei Cerato e dei De Rosso, per non dimenticare di certo i Motta e i Dancelli, era semplicemente famiglia. Poi negli anni Settanta, con l’avvento del Cannibale, anche quel team semplice, ruspante e casalingo, gestito da un uomo pacato e mite come Giorgio Albani, è diventato universalmente simbolo di innovazione e programmazione. Una squadra moderna, che ha contribuito fattivamente a portare il ciclismo tutto in una nuova dimensione, sia dal punto di vista dell’organizzazione sportiva che commerciale.

Il libro raccoglie racconti, aneddoti, interviste ai protagonisti, testimonianze e una ricca documentazione fotografica che il fascino del biano e nero rende ancora più emozionante. Il libro, scritto da Pier Augusto Stagi e con la preziosa prefazione di Eddy Merckx, è stato fortemente voluto da Lalla e Mario Molteni per mettere nero su bianco una storia fantastica ma anche per dare impulso ad una iniziativa che la famiglia Molteni ha voluto e continua a sostenere: tutti proventi del libro - 420 pagine, 50 euro - verranno infatti devoluti alla Fondazione Molteni che aiuta ex ciclisti o gente del ciclismo in difficoltà.

Per acquistare il libro, proposto in un'unica versione con testo in italiano e in inglese, cliccate su info@fondazionemolteni.org

Disponibile anche su Amazon

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L’ha voluta, l’ha cercata e l’ha ottenuta. A furia di piazzamenti e prestazioni convincenti, Luca Mozzato si è guadagnato la convocazione per il Tour de France 2022 con la maglia della B&B Hotels-KTM. Classe 1998, il corridore di Arzignano venerdì...


Il Tour de France è ormai vicino alla sua partenza e come sempre assisteremo a 21 giorni di grandi emozioni, ma, allo stesso tempo sarà anche una corsa più povera. In Danimarca, Paese che ospiterà la Grande Partenza, non ci...


A metà del guado tra lo splendido titolo nazionale in linea e l'inizio del Giro Donne, Pier Augusto Stagi ha incontrato Elisa Balsamo per un rapido scambio di battute: si parla del trattamento dei media verso il ciclismo femminile e...


Ormai ci siamo, manca davvero pochissimo alla partenza del Giro d’Italia donne 2022 che ci terrà compagnia per ben 10 giorni di corsa. È la seconda edizione nelle mani della Starlight-PMG Sport di Roberto Ruini che dopo il successo di...


Ormai è un classico, il cambio di maglia della Ef Education Easypost in occasione di uno dei grandi giri. Presentando il suo nuovo kit per la Grande Boucle la formazione statunitense scrive: «Vive le Tour e, finalmente, Vive les Femmes....


Un amico, un protagonista, un ragazzo del Giro ha perso la vita mentre rinorreva le sue passioni, la moto e il giornalismo. Luca Nagini aveva 35 anni, era originario di Domodossola ma da tempo viveva a Milano ed è rimastoi...


Al Tour de France che scatta venerdì primo luglio con una cronometro a Copenaghen, saranno 16 i corridori italiani. Lo stesso numero dei giudici di gara che avranno in qualità di presidente (prima volta di una donna nella storia della...


Parte a cronometro da Copenaghen venerdì 1° luglio alle 15:30 la 109ª edizione del Tour de France, la più importante corsa dell’anno per gli appassionati di ciclismo sulle strade della maglia gialla: 21 tappe in diretta integrale tutti i giorni...


Se normalmente affrontate strade sterrate compatte e strade bianche, alternando queste due all’asfalto, questi pneumatici Cinturato™ Gravel H tubeless-ready potrebbero decisamente fare al caso vostro. Provati nella misura 45x700c e forti dell’innovativa mescola creata apposta per il gravel, stupiscono per confort...


  Eleonora Camilla Gasparrini ha solo vent’anni, eppure ha già dimostrato di poter compere con le grandi senza paura. Domenica a San Felice era lì davanti a contendersi la vittoria, un quinto posto raggiunto con dedizione ed impegno che le...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach