PESSANO. IL VELODROMO BRUNO PASOTTO, I CAMPIONI, I BAMBINI E QUELLA INARRESTABILE VOGLIA DI PEDALARE

NEWS | 13/10/2021 | 18:07
di Pier Augusto Stagi

Sanno scegliere e valutare, per certi versi hanno la dote di discernere e filtrare, anche perché i filtri li producono. Hanno scelto di mettersi in moto a fianco della nazionale di Cordiano Dagnoni e Roberto Amadio, ma adesso MP Filtri - azienda di Pessano con Bornago (Milano) specializzata in filtri per macchinari in movimento terra, dai trattori alle presse - ha deciso di investire anche in un anello protetto per la pratica della bicicletta.


Si sono messi in moto, nel senso di motorhome azzurro in Val di Sole, quando è stato suggellato la partnership con la nostra nazionale. Un impegno iniziatico e iniziale, destinato a crescere e a declinarsi in mille modi. In Val di Sole, a Daolasa per la precisione, il presidente federale era stato più che chiaro. «Il nostro Consiglio Federale vuole che la Nazionale si strutturi in modo simile a una squadra World Tour, e questo bus vuole essere, oltre che un appoggio pratico, un simbolo di ciò che andremo a fare. Siamo sostenuti in questo dallo sponsor MP Filtri, che insieme a Buzzati copre interamente le spese del pullman, che sta a disposizione gratuitamente di tutte le Nazionali, dalla strada fino al ciclocross».


Il presidente di MP Filtri Giovanni Pasotto, ha assicurato il proprio apporto fino all’Olimpiade di Parigi 2024 in nome del made in Italy e di un’azienda italiana che segue con passione il ciclismo. «Sostenere la nazionale azzurra in tutto il mondo per noi è chiaramente motivo di orgoglio».

Ora MP Filtri scende in campo su un palcoscenico meno appariscente ma altrettanto importante, quello del velodromo dell'UC Pessano Bruno Pasotto, alle porte di Milano. Una pista ciclabile di 600 metri che esiste da vent'anni ma che ora la società ciclistica ha preso in gestione in prima persona riportandola a nuova vita. Oggi alla guida della società ci sono Giovanni e Monica Pasotto che hanno scelto di collaborare strettamente con l'UC Pessano del presidente Luigi Scotti.

Massimo Sottocorno, consigliere dell'Uc Pessano e deus ex machina dell'operazione, ci spiega: «Abbiamo due percorsi ma presto realizzeremo anche delle collinette in modo che anche le moutain bike trovino spazio. Al momento abbiamo 30 giovanissimi e 5 esordienti tesserati e siamo organizzatori del Trofeo MP Filtri Bruno Pasotto, dedicato al fondatore dell'azienda, mancato nel 2015».

A fare gli onori di casa il sindaco di Pessano Alberto Villa: «Abbiamo l’onore di avere così tante personalità oggi nella nostra città. Ringrazio tutti, l'Uc Pessano, la Federazione, Giovanni Pasotto e la sua MP Filtri. Inauguriamo stasera una pista riqualificata che è una eccellenza. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo sogno».

Massimiliano Sanna, marketing manager di MP Filtri, aggiunge: «Siamo contentissimi. Festeggiamo insieme, godiamoci questa serata e soprattutto questa bellissima pista sulla quale i nostri piccoli ciclisti potr anno pedalare in tutta sicurezza».

Cordiano Dagnoni, presidente della FCI, sottolinea: «Tutti i bimbi che sono qui hanno voglia di pedalare con i nostri campioni, quindi poche parole: dico solo grazie a tutti, a Mp Filtri in particolare e alla Uc Pessano».

Poche parole ma dritte al cuore quelle di Ernesto Colnago: «Sono emozionato nel vedere qui tanti bambini che amano il ciclismo. E guardando loro sono ogni giorno più sicuro che la bicicletta sarà sempre la regina della strada».

Via telefono interviene Filippo Ganna: «Ciao ragazzi. Mi spiace non essere lì, sono sotto osteopata, sono caduto tre giorni fa e ho una costola incrinata. Un abbraccio ragazzi: abbiamo bisogno di passione e di campioni e per trovarli dobbiamo permettere ai più piccoli di pedalare divertendosi e in sicurezza».

Elisa Balsamo racconta tutta la sua emozione: «Per me questa è una bellissima emozione perché quando ero piccola andavo con i miei compagni a pedalare in una pista simile a questa. Sapere che c'è tanta gente che si adopera per i bambini è davvero molto bello. E spero che qualcuno dei bambini che è qui possa scegliere di praticare la pista perché è bellissima».

Francesco Lamon è un po' invidioso: «Io da piccolo non ho mai potuto pedalare in una struttura bellissima come questa. Spero proprio che questi bambini possano misurarsi un giorno in un velodromo diverso, seguendo le nostre orme».

E poi finalmente ecco i bambini di numerose società milanesi pedalare accanto alla campionessa mondiale Elisa Balsamo e ai campioni olimpici Francesco Lamon e Jonathan Milan, cercando di carpire loro qualche consiglio e condivindo la stessa incontenibile e contagiosa voglia di divertirsi insieme.

Jonathan Milan è l'astro nascente della pista mondiale: «Abbiamo già ottenuto un grande risultato vincere l'oro olimpico, io poi ho realizzato anche il sogno di vincere l'Europeo. Adesso ancdiamo al mondiale carichi, fiduciosi ma sappiamo benissimo che non sarà facile».

in aggiornamento

Copyright © TBW
COMMENTI
Velodromo Pessano
13 ottobre 2021 21:38 paveseinbici
Peccato che in Comitato Provinciale non sia mai arrivata una lettera di invito...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Aveva smesso di gareggiare, ma non di pedalare. La sua ultima gara è stata la Veneto Classic, ma Davide Rebellin non aveva alcuna intenzione di appendere la bici al chiodo. Aveva tanti progetti in ballo, come ci aveva raccontato nel...


Una tragedia incredibile, un dolore incolmabile. Prima la notizia di un ciclista investito e ucciso da un camion lungo la Regionale 11, a Montebello Vicentino, in provincia di Vicenza. E poi la conferma che quel ciclista è Davide Rebellin. L'incidente...


Dopo l'infortunio patito al Tour de France, per l'ormai celebre "botta in testa" datale dall'australiana Nicole Frain il 25 luglio nella seconda tappa della Grande Boucle femminile, e la successiva rinuncia a partecipare ai Mondiali di Wollongong, Marta Cavalli è...


Remco Evenepoel correrà il Giro d'Italia nel 2023, tornando a disputare la corsa che ha rappresentato il suo debutto in un grande giro. Dopo un 2022 senza precedenti, che lo ha visto conquistare quindici vittorie, tra cui Liegi-Bastogne-Liegi, Clasica San...


Il Team corratec continua ad integrare il roster 2023 con l'arrivo di due nuovi corridori, Antonio Barac e Samuele Zambelli, che si aggiungono al rinnovo di contratto di Davide Baldaccini, settimo corridore confermato rispetto alla stagione appena passata. Per il...


Il ciclismo veronese vede ridusri la pattuglia di professionisti per la prossima stagione. Dopo Edoardo Zardini, infatti, anche Mauro Finetto ha deciso di chiudere la sua carriera. Finetto, 37 anni compiuti a maggio, lascia il professionismo dopo 14 anni come...


Gianmarco Garofoli passerà pofessionista con la Astana Qazaqstan Team dopo una stagione trascorsa nel team di sviluppo. Il 20enne corridore italiano, che ha disputato alcune gare con i colori del team WorldTour nel 2022, ha firmato un accordo biennale con...


Un autunno trascorso fra Slovenia e Colomia con qualche puntata in Italia ed è in occasione di una queste che abbiamo avuto modo di incontrare Tadej Pogacar, il numero uno del ciclismo mondiale, e di fare quattro chiacchiere con lui...


Oggi è il giorno della verità. Jerome Pineau e la sua B&B Hotels sono arrivati all’ultimo giorno del tempo supplementare, concesso loro dall’UCI per presentare la documentazione necessaria all’ottenimento della licenza ProTeam. Il manager francese ha più volte detto che...


Dalle stelle del calcio al ciclismo internazionale il passo è veramente breve e a infuocare gli appassionati ci sono le dichiarazioni del commissario tecnico spagnolo Luis Enrique e le immagini degli sposi Oumi e Remco Evenepoel. Il belga Remco e...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach