CERNUSCHESE TINO GADDA, DOMENICA LA FESTA PER I 50 ANNI DEL TEAM

SOCIETA' | 20/11/2019 | 07:32
di Luca Galimberti

 

È un periodo di intenso lavoro per il G.S. Cernuschese Tino Gadda, e ancora più intenso, emozionante e movimentato sarà il prossimo fine settimana. Domenica 24 novembre la Società presieduta da Piero Navoni festeggerà il cinquantesimo anniversario di fondazione.

L’evento che i volontari del Gruppo Sportivo, guidati dal dirigente Ersilio Gadda, stanno preparando si svolgerà al Cine -Teatro Agorà di Cernusco sul Naviglio dove alle 10.30 atleti, staff, autorità locali e personalità del mondo sportivo si ritroveranno per festeggiare assieme il mezzo secolo di vita del team milanese. Dalla Società non trapelano indiscrezioni sui preparativi o su come sarà la festa, ma col vicepresidente Gadda abbiamo chiacchierato sul presente, ricordato il passato e ragionato sul futuro della associazione.

Vicepresidente, con la festa di domenica chiuderete un anno importante, soprattutto dal punto di vista organizzativo: avete curato il “Trofeo Lombardia” e la finale del “Trofeo Rosa per Giovanissimi; il Memorial Matteo Pombi per Allievi e il “Trofeo Daniele Biffi” per Esordienti. Siete soddisfatti?

«Sì, molto. Soprattutto perché il lavoro svolto è stato apprezzato dalle Società partecipanti e dalla Federazione. Organizzare gare al giorno d’oggi non è semplice, ma grazie a tutti i volontari del nostro Gruppo, ai genitori dei nostri atleti, alla Amministrazione Comunale, alle Forze dell’Ordine, e ad aziende che ci affiancano, come Conad, ci siamo riusciti egregiamente».

Non possiamo dimenticare il vostro impegno nel seguire i giovani corridori sia nell’attività su strada che in sella alla mountain bike. Quanti atleti avete tesserato quest’anno?

«Quest’anno abbiamo tesserato venticinque atleti tra Giovanissimi ed Esordienti, intavolando un discorso con le Società della zona per costituire un pool e far sì che, conclusa l’esperienza tra gli Esordienti, i ragazzi possano passare Allievi senza dover “emigrare” in Brianza o nella Bergamasca». 

Continuiamo con le cifre. Quanti atleti hanno difeso i vostri colori in cinquant’anni di storia?

«In questi 50 anni ben più di 1000 sono state le ragazze ed i ragazzi che hanno vestito la nostra maglia. Ci sono state stagioni in passato in cui abbiamo tesserato atleti in tutte le categorie: dai Primavera (questo fino ai primi anni Novanta era il nome di quelli che oggi chiamiamo Giovanissimi, ndr) ai Dilettanti di prima e seconda serie».

Posso chiederle di citarmi alcune delle vittorie più importanti ottenute negli anni dal G.S. Cernuschese?

«Nella seconda metà degli anni ’70 abbiamo ottenuto molti risultati di prestigio: mi vengono in mente i Giochi della Gioventù del ’75 e del ’77 ma anche il titolo regionale e il Campionato Italiano della cronometro a squadre per Juniores vinto nel 1976; l’anno dopo salimmo ancora sul podio della Coppa Adriana giungendo terzi e nel 1982 i nostri Allievi ci regalarono un altro titolo lombardo nella cronometro a squadre. Non posso non citare i tanti Campionati Provinciali e alcune altre gare di prestigio come il “Trofeo Piccoli Martiri di Gorla”, leggendo TuttoBiciweb ho visto che anche il Giudice Sandro Motta l’ha citata come gara a cui era affezionato».

E alcuni degli atleti maggiormente rappresentativi per il “G.S”? 

«Tutti! Non è facile citarne solo alcuni perché la Cernuschese è stata, ed è una grande famiglia. Credo che i tre che hanno portato maggiore lustro alla nostra Società siano: Mario Scirea, Campione del Mondo nella 100 chilometri a squadre, compagno di squadra di Gianni Bugno e Mario Cipollini tra i Professionisti e poi, appesa la bici al chiodo, apprezzato Diesse di tanti campioni. Poi dico Danilo Gioia, passato professionista con l’Atala di Cribiori è rimasto nella massima categoria dal 1988 al 1991; concludo con Thomas Pezzoli, Campione Italiano Élite nel 2000».

Torniamo alla attualità. La festa di domenica non sarà l’unica emozione di prossimi giorni.

«Lunedì sera alle 17.30 presso l’Auditorium Paolo Maggioni di Cernusco sul Naviglio il nostro Gruppo Sportivo sarà insignito dal CONI della “Stella di bronzo al merito sportivo”. Sarà un’emozione fortissima per tutti noi, ma soprattutto per il presidente Navoni, che guida il sodalizio da trentacinque anni». 

Come sarà la stagione 2020 del Gruppo Sportivo Cernuschese Tino Gadda, anche in considerazione del grande appuntamento che vedrà Cernusco sul Naviglio sede di partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia?

«Cernusco sul Naviglio, il prossimo anno sarà Città Europea dello Sport e diversi saranno quindi gli eventi di carattere sportivo in programma. Metteremo a calendario gare per Giovanissimi, Esordienti ed Allievi. Per ciò che riguarda il Giro d’ Italia e nello specifico della tappa che partirà da Cernusco, il nostro gruppo sarà a disposizione del comitato organizzatore con tutto l’entusiasmo possibile. Sarà un altro momento di festa, un modo ulteriore per permetterci di celebrare una storia lunga mezzo secolo».



 

Copyright © TBW
COMMENTI
solo stima
20 novembre 2019 12:13 Walterone
Complimenti a Uomini di spessore come Ersilio Gadda e Piero Navoni che, nonostante le crescenti difficoltà del ciclismo giovanile, continuano imperterriti e con grande entusiasmo nella loro importante missione di educatori alla vita attraverso lo sport della bicicletta. - Walter Brambilla

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L’Uci ed il suo partner Flanders Classic hanno ufficializzato il calendario della Coppa del Mondo 2020-2021 di Ciclocross, calendario ridisegnato alla luce delle esigenze degli organizzatori dopo lo stop del coronavirus. La stagione della Coppa del mondo si aprirà il...


Dal 1à luglio il Team femminile Bigla Katusha ha cambiato ufficialmente nome e pelle: si chiama Team Paule Ka e ha scelto il colore bianco per la sua livrea e i suoi mezzi. «Siamo lieti di presentare il nuovo design...


Si è spento alle ore 7 di martedì 1 luglio Ruggero Gava tra gli storici fondatori ed ex presidente del benemerito Circolo Sportivo Pianzano. Aveva 93 anni ed il decesso è avvenuto nell'Ospedale di Conegliano dove era ricoverato da alcuni...


Un grave incidente stradale ha coinvolto Manuel Todaro, ex tricolore e azzurro del ciclocros: lunedì 29 giugno nel tardo pomeriggio il ventritreenne figlio del fotografo Walter Todaro è stato investito da un’automobile che non ha rispettato il diritto di precedenza...


Palermo contro Sicilia nel nome della maglia rosa. Polemica rovente nell'isola in vista della partenza del Giro d'Italia ed è proprio la tappa inaugurale a far salire la tenzione fra il comune capoluogo e i vertici della Regione. Cosa accade...


Mauro Vegni torna a parlare di Giro d'Italia, di protocollo e di scelte tecniche: lo ha fatto intervenendo ad una tramssione di Rete8, tv abruzzese da sempre molto attenta alle cose del ciclismo. «L’Abruzzo è sempre stato tenuto in grossa...


Il Team Sunweb ufficializza la formazioni per i primi due grandi giri della stagione. Al Tour de France il grande obiettivo saranno le vittorie di tappa con una formazione composta da Soren Kragh Andersen, Nikias Arndt, Tiesj Benoot, Cees Bol,...


Ufficializzati i percorsi di Strade Bianche e Strade Bianche Women Elite del 1 agosto. Le due gare, come da tradizione degli ultimi anni, partiranno da Siena e si concluderanno nell'incomparabile scenario di Piazza del Campo, rispettivamente dopo 184 e 136 km....


Il ritorno in Europa: è questo il grande obiettivo dei corridori che vivono fuori dalla UE, in particolare quelli che risiedono nel continente americano. Il blocco dei voli sta mettendo in serio pericolo la stagione di alcuni campioni: se la...


Valerio Agnoli è sceso in campo in prima persona per rilanciare il turismo nella sua Ciociaria. L’ex corridore della Bahrain-Merida è infatti il testimonial per l’iniziativa della Regione Lazio, come protagonista di cinque video-racconti che promuovono i 30 comuni della...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155