IANNELLI. LA SQUADRA DI GIOVANNI PROPONE RECLAMO ALLA CORTE SPORTIVA DELLA FCI

GIUSTIZIA | 11/11/2019 | 17:00
di Giulia De Maio

Dopo l'omologazione, senza provvedimenti, della gara 87° Circuito Molinese del 5 ottobre scorso che è costata la vita a Giovanni Iannelli, la sua squadra ha proposto formale reclamo alla Corte Sportiva di Appello della Federazione Ciclistica Italiana.

L'A.S.D. CIPRIANI E GESTRI – TEAM HATO GREEN TEA BEER avversa l’omologazione della corsa che è stata fatale al proprio atleta, evidenziando gravissime ed evidenti negligenze organizzative che sono state peraltro omesse dal Collegio di Giuria al Giudice Unico del Piemonte che ha omologato la gara, senza provvedimenti, in maniera immotivata, affrettata ed inopportuna, omettendo anche di svolgere gli ulteriori e dovuti accertamenti, e senza neppure considerare che i fatti erano oggetto di tre fascicoli d’indagine da parte della Procura della Repubblica di Alessandria, da parte della Procura Federale e da parte della Procura del CONI.

In particolare il team presieduto da Edoardo Zanobetti segnala tra l'altro: l'inadeguata lunghezza della transennatura, inferiore ai 40 metri,  e l'inefficace posizionamento della stessa, per altro non a norma; l'inesistente protezione dei moltissimi e ripetuti ostacoli mortali presenti nel rettilineo finale del tracciato, posizionati a filo strada ed addirittura prospicenti; l'inadeguato presidio degli ultimi metri di gara; l'errato posizionamento dei fotografi.

Per chi fosse interessato a sostenere il reclamo presentato dalla A.S.D. CIPRIANI E GESTRI – TEAM HATO GREEN TEA BEER, può aderire con le modalità previste dal Regolamento di giustizia, vale a dire depositando il proprio atto alla segreteria della Corte Sportiva di Appello, almeno due giorni prima dell’udienza fissata per il giorno 18 Novembre 2019, alle ore 11.00, presso la sede della FCI a Roma. Il deposito può essere effettuato con originale firmato e scansionato in formato pdf ed inviato tramite pec al seguente indirizzo cortesportiva@k-postacertificata.it oppure l’originale firmato può essere inviato a mezzo raccomandata a.r. alla Corte Sportiva di Appello c/o la Federazione Ciclistica Italiana, Stadio Olimpico, Curva Nord 00135 ROMA.

Articoli correlati:

Giovanni Iannelli non ce l'ha fatta

Marco Cavorso chiede giustizia per Giovanni Iannelli

Caso Iannelli, la procura federale apre un fascicolo

Copyright © TBW
COMMENTI
Siete sicuri?
11 novembre 2019 22:49 geo
Ma c'era tutta questa pericolosità in particolare, o in tutte le gare è così ma non viene rilevato perché è "andato tutto bene"?

Qualcuno ha Sbagliato???
12 novembre 2019 09:55 9colli
se qualcuno ha sbagliato è giusto che paghi, cosa centra se le altre volte è "" andato tutto bene "" In Autostrada c'è il limite di 130 !!! allora chi va a 200 all'ora e gli va sempre bene, NON deve essere multato??

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Brutta aventura per Nairo Quintana. Il colombiano della Arkea samsic, infatti, è stato vittima di un incidente mentre si stava allenando lungo la strada da Tunja a Motavita, all'altezza di Salvia. Secondo i primi rilievi della polizia municipale, subito accorsa...


Ancora una pagina nera per il ciclismo e i ciclisti. il diciannovenne Nicolas Chiola, originario di Cepagatti, è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto questa mattina a Chieti, in via Dei Vestini, di fronte all'ospedale Santissima Annunziata. Il...


  Da 25 anni Franco Chiuchiolo è direttore sportivo, organizzatore di gare (una su tutte la Coppa Giulio Burci). In passato alla guida della Ciclistica Pratese 1927, oggi con i giovani della Pol. Milleluci. Sullo stop dell’attività ed ora sulla...


E' mancato nella notte Genesio Ballan fondatore (e vicepresidente), con il fratello Giuseppe (Presidente), dell'omonima azienda Ballan Spa. Era ricoverato da circa una settimana presso il nosocommio veneto di Cittadella. Genesio aveva 73 anni ed era conosciuto per essere l'uomo...


Il Consiglio federale del 30 giugno 2020, il settimo dell’anno, si è concentrato soprattutto sulla ripresa delle gare. Per quanto riguarda il supporto economico, ricordiamo che in occasione della scorsa riunione erano stati deliberati contributi per il sostegno delle affiliazioni...


«Il messaggio è troppo negativo nei confronti delle aut, questa pubblicità non pu essere trasmessa. Bocciata». La sentenza emessa dalla Autorité de régulation professionnelle de la publicité (ARPP) - organismo che si occupa di controllare le pubblicità trasmesse sulla tv...


La Giunta del Coni ha approvato una norma transitoria per la procedura elettorale relativa al rinnovo delle cariche del quadriennio 2021/24. Federazioni sportive nazionali e discipline sportive associate avranno la possibilità di procedere a elezioni a partire da settembre 2020...


La prima assemblea generale online dell’associazione mondiale dei corridori è stata caratterizzata da tante “prime volte”. Il 29 giugno scorso i corridori professionisti si sono riuniti virtualmente e, non era mai successo prima, hanno potuto confrontarsi direttamente con il presidente...


Le bici a pedalata assistita sono geniali, lasciatemelo dire. Conosco tantissimi ciclisti che sono ritornati in strada grazie a questi mezzi ed oggi possono riassaporare emozioni che non sarebbero mai più state alla loro portata. KTM Macina Mezzo è una e-Road...


La 42a edizione della Vuelta a Burgos (28 luglio-1 agosto) sarà la prima corsa internazionale per la Deceuninck Quick Step e giungerà al termine del lungo ritiro che il team belga affronterà sulle Dolomiti a partire da lunedì. A guidare...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155