ARU. «MI SONO TROVATO SVUOTATO, SENZA FORZE»

GIRO D'ITALIA | 20/05/2018 | 18:54
Fabio Aru ha vissuto oggi quello che probabilmente è il giorno più brutto della sua carriera: «Oggi ho vissuto una giornata veramente dura sotto il profilo fisico e psicologico. Voglio ringraziare i miei compagni per essermi stati vicino, il loro supporto è stato davvero fondamentale. Mi ritrovo senza forze, incapace di tenere il ritmo, svuotato. Non sto bene, ovviamente, e adesso dobbiamo capire il motivo. Ci prendiamo un po’ di tempo per fare le nostre valutazioni e il giorno di riposo di domani in questo ci aiuta. Vi chiedo solo un po’ di comprensione per il dramma sportivo, la mia forte delusione è figlia della mia voglia di fare bene. Ci tenevo tantissimo, io prima e più di tutti».
Copyright © TBW
COMMENTI
Tranquillo.
20 maggio 2018 20:57 noel
Fai quello che devi Fabio, noi siamo e saremo ancora qui, abbiamo fiducia in te !!!

Mah
20 maggio 2018 22:03 Ruggero
Il tuo nuovo preparatore che non prepara, cosa dice ???
Caro mio penso proprio che sia necessario un reset che ti riporti alle condizioni iniziali, torna a fare il ciclista come si deve a tempo pieno (mi riferisco al numero di corse).

Aru
20 maggio 2018 22:30 fulvio54
Mi ripeto: Meno ritiri e piu' corse.

piccola precisazione
20 maggio 2018 23:32 AleC
Condivido le vostre perplessità sulla preparazione di Tiralongo anche perchè è l'unica grossa cosa che è cambiata dagli ultimi 4 anni.
Unica cosa: per correre, Aru ha anche corso. Nel 2018 ha a ruolino 2 gg in meno di Yates, 1 in meno di Pozzovivo, e 11 in più di Dumoulin. E, diciamo "d'ufficio", aveva già in programma la Vuelta, quindi salvo infortuni porterà a casa i soliti 70-80 gg di corse annui che fanno più o meno tutti i corridori.

Il problema è il come. Magari dovrebbe affrontare qualcuna di queste corse meno "imballato" di allenamento, magari ecco non prendere 1 minuto in 10 km di crono alla Tirreno. Ma non per altro, ma perchè fa morale, perchè trovare una conferma ogni tanto fa bene. Anche solo una sgasata "ignorante" come quelle di Nibali alla Sanremo che poi, metti mai, una volta vai a segno.

21 maggio 2018 08:11 foxmulder
Io sono per un modello di squadra in cui è la società ad occuparsi della performance degli atleti, selezionando personale preparato e competente per farlo. E non sto parlando di chimica, ma di allenamento, alimentazione, riposo, integrazione, monitoraggio. Certo che dalla premiata tabaccheria Lampre-UAE tutto questo non ce lo si può aspettare. Meglio dare tre milioni ad un corridore e dirgli “arrangiati” (cosa che in effetti, con quella cifra, dovrebbe anche riuscire a fare, per caritá)...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Paolo Slongo è da anni la guida di Vincenzo Nibali e ne conosce a fondo carattere e motore. In questa fase di costruzione del lavoro, dalla scrivania, dall’ammiraglia o dallo scooter, ci spiega l’approccio mentale che il gruppo dello Squalo...


Archiviato il campionato italiano di Loria con il buon quinto posto di Gabriele Benedetti, la Work Service Romagnano affronta un periodo interlocutorio.  Conclusi gli impegni scolastici alcuni atleti stanno affrontando un periodo di ritiro in altura a Livigno, l'obiettivo è quello di...


Quarant'anni e ancora voglia di fare fatica: è quello che emerge dalle parole di Franco Pellizotti impegnato nello stage di Passo San Pellegrino. Anche ieri per lui e Vincenzo Nibali parecchie ore in sella per completare il blocco di lavoro...


Vittoria Guazzini, talento toscano della Zhiraf Guerciotti Selle Italia, continua la sua corsa in testa alla classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Mapei in attesa della sfida tricolore che si disputerà domani sulle strade del Piemonte. Per ora sul podio ci...


L’ultimo appuntamento di triathlon prima di andare in vacanza è nelle Marche: nel weekend del 21 e 22 luglio andrà in scena il Santini TriO Senigallia, l’evento organizzato da Santini e TriO Events appartenente al circuito Volkswagen TriO Series, che...


Anche per la categoria Allievi la stagiojne sta entrando nel vivo e prende sempre più forma la classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Nove Colli. In testa c'è il marchgiano Gianmarco Garofoli, sulle cui tracce pedalano il lombardo Lorenzo Balestra e...


Il campionato italiano dei professionisti, in programma sabato 30 giugno, avrà un'anteprima di grande fascino. Venerdì 29 giugno, infatti, più di 50 ex professionisti si daranno appuntamenti a Darfo Boario Terme per una kermesse che scatterà alle ore 19.
 Più...


Prima la vittoria del dilettante francese Victor Lafay, poi il successo dello svizzero Patrick Schelling nella crono e alla fine l'austriaco Riccardo Zoidl al comando della classifica generale. È questo il verdetto della seconda giornata di gara del Tour de...


Tempo di campionati nazionali a cronometro. In Portogallo sorpresa con Domingos Gonçalves (Radio Popular Boavista) che ha preceduto di 12” José Gonçalves della Katusha Alpecin e di 20” il suo compagno di squadra Tiago Machado.In Polonia maglia di campione nazionale...


Eduard Grosu si ripete, per il secondo anno consecutivo è campione nazionale a cronometro. Il velocista #OrangeBlue è da sempre anche un ottimo elemento nelle corse contro il tempo. Per lui infatti si tratta del terzo successo in carriera nel...


VIDEO





DIGITAL EDITION
I PIU' LETTI
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy