LA SCELTA DI BARDET. «SARA' IL MIO ULTIMO TOUR. NEL 2025 GIRO, DELFINATO PER CHIUDERE E POI... GRAVEL»

PROFESSIONISTI | 21/06/2024 | 15:11

Quello che scatta sabato 29 da Firenze sarà un Tour speciale per un corridore speciale: Romain Bardet. Che affronterà la Grande Boucle per l'ultima volta ma proprio alla vigilia ha firmato un prolungamento di contratto con il Team dsm-firmenich PostNL: nel 2025 Bardet disputerà il Giro d'Italia e poi chiuderà la sua carriera agonistica con il Delfinato.


Originario di Brioude, Romain ha esordito tra i professionisti con l'AG2R La Mondiale nel 2012 e nel corso degli anni è diventato uno dei corridori più importanti e rispettati del gruppo, ma anche uno dei più amati dai tifosi di ogni Paese.


Grande speranza del ciclismo transalpino, nel suo palmares ci sono i podi al Tour nel 2016 e nel 2017, tre vittorie di tappa, una maglia a pois, un argento mondiale e tanti piazzamenti nelle classiche più prestigiose.

Da quando è entrato a far parte del Team dsm-firmenich PostNL nel 2021, ha assaporato il successo alla Vuelta a España con una vittoria di tappa, ottenuto la top ten in classifica generale al Giro d'Italia e al Tour de France e un bellisimo secondo posto quest'anno alla Liegi-Bastogne -Liegi.

Non solo, nel 2022 gli è stato assegnato il premio ⁠International Fair Play per la sua sportività mostrata nei confronti di Julian Alaphilippe quando, dopo una brutta caduta alla Liegi, si è fermato ad assistere l'amico rinunciando ai sogni di gloria.

Come detto, il prossimo anno Bardet concluderà la sua carriera al Critérium du Dauphiné, una gara che ha un significato personale per lui. Ma non si fermerà: continuerà infatti a difendere i colori della formazione olandese cimentandosi nel gravel. Romain prenderà parte a molte gare fuoristrada durante la seconda metà dell'anno e potrà nel contempo trascorrere più tempo con la sua giovane famiglia.

Parlando dei suoi piani per il prossimo anno Romain ha detto: «In questo team mi sono trovato benissimo ed è stata una scelta naturale quella di continuare: questo è il modo in cui sognavo di finire la mia carriera. Spero di ottenere ancora qualche grande vittoria con la squadra nel 2025, soprattutto al Giro, punto al successo di tappa che mi manca. Sento anche di voler restituire qualcosa alla squadra in questa gara dopo averla affrontata insieme tre volte. Continuerò anche a lavorare con i corridori più giovani della squadra e ad aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Il Delfinato sarà la mia ultima gara su strada, poiché è la mia gara preferita del calendario. È la mia gara di casa, sono le strade su cui mi allenavo molto, quindi non potrebbe esserci un posto migliore per chiudere la mia carriera su strada. Dopodiché affronterò con entusiasmo una nuova sfida; nel gravel: sarà una sorta di transizione per me, ma darò il massimo in alcune corse internazionali e spero di fare bene anche ai Mondiali di Nizza nel 2025».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi