VAN AERT. «IO AL GIRO? SE VENGO SARA' PER ANDARE A CACCIA DI TAPPE, NON PER LA CLASSIFICA»

PROFESSIONISTI | 03/12/2023 | 08:20
di Francesca Monzone

Per Wout van Aert il programma del prossimo anno ancora non è stato ufficializzato e, le uniche notizie certe sono che avrà una stagione ridotta nel ciclocross e che sarà al via al Giro d’Italia. La notizia della partecipazione del fiammingo alla corsa rosa è ormai certa e ieri al podcast olandese De Rode Lantaarn, van Aert ha detto che correrà per le vittorie di tappa e non per la classifica generale.


«Non posso confermarlo ufficialmente, ma supponiamo che io vada al Giro – ha detto Van Aert nel podcast olandese -: in quel caso preferirei correre per vincere delle tappe. Puntare a fare classifica non può essere abbinato agli altri impegni della stagione: arrivare quinto al Giro, ma annoiarsi per il resto dell'anno, fare 100 allenamenti in quota e perdere altri due chili, non mi piace molto. Ora posso fare molte cose diverse e penso che sia bello avere la possibilità di farle nella stessa stagione». 


Van Aert ha deciso di sacrificare la stagione del ciclocross rinunciando al Mondiale e ai Campionati Nazionali per essere più fresco in primavera e provare a vincere il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix che mancano nel suo palmares.

«Per vincere davvero una classifica, il mio peso alla fine gioca un ruolo importante e questo purtroppo è un peccato. Posso gestire bene una corsa a tappe ed è ciò che intendo fare: in ogni caso mi attira meno la classifica  generale e preferisco correre per la vittoria di tappa».

Il fiammingo ha cambiato allenatore e a seguirlo adesso c’è l'ex professionista Mathieu Heijboer e tutto il suo staff sta lavorando affinchè possano essere raggiunti quei risultati che fino ad oggi sono mancati. Il team olandese di van Aert lo scorso ha ha vinto i tre grandi giri, ma se guardiamo la stagione delle Classiche sono mancati alcuni risultati importanti in particolare al Giro delle Fiandre e alla Parigi-Roubaix.

«Da tempo avevo iniziato a pensare ad una stagione più tranquilla ed è per questo che la sessione invernale con il ciclocross sarà ridotta. Ne ho parlato con Mathieu (Heijboer ndr) e anche lui si è detto d'accordo con questa mia decisione. I miei allenamenti potranno essere visionati da tutto lo staff perché ogni allenatore della nostra squadra ha più o meno la stessa filosofia a riguardo. Quindi l’idea è di avere un inverno più tranquillo per affrontare al massimo la stagione delle Classiche».

Copyright © TBW
COMMENTI
Classifica
3 dicembre 2023 14:33 Arrivo1991
La storiella della classifica se l'e' inventata ( al solito ) qualche giornalista.

Mai dubitato
3 dicembre 2023 14:43 Albertone
Mai dubitato che potesse far altro. Non puo' improvvisarsi da grande giro.

Classiche e classifica
3 dicembre 2023 16:17 De Vlaemink69
Già stradetto da tutti non può fare classifica per vincere,si inventano qualcosa per eccitare/incuriosire i tifosi. Finalmente la Jumbo ha capito che deve fare molta attenzione ai materiali:su 2 Roubaix, Vout ha forato 5 volte e Mathieu forse 1.....

Era scontato
3 dicembre 2023 17:32 titanium79
Con le sue caratteristiche e per le sue ambizioni, non puo' fare che bene in alcune tappe. E' un campione come pochi. Potra' di certo dar lustro ad una corsa che appare opacizzata dalle ultime annate

Cosa chiedere di piu'
3 dicembre 2023 22:19 Thedoctorbike
Gia' che onorera' il Giro, tanto di guadagnato per tutti. Gran corridore

Potrebbe
3 dicembre 2023 22:30 apprendista passista
Per come è disegnato il Giro 2024 secondo me potrebbe fare classifica e arrivare anche al podio. Ci sono diecimila metri in meno di differenza in confronto al Tour e due cronometro non tanto corte. Potrebbe, eccome...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Con l’inizio del nuovo anno vengono svelati i sedici alfieri che nel 2024 vestiranno i colori nero, bianco e blu dell’Unione Ciclisti Trevigiani Energiapura Marchiol, del presidente Ettore Renato Barzi. MATTEO ZURLO VINCE ANCHE IL GIRO DEL VENETO Dopo un...


Olav Kooij è in perfetto orario e trionfa nella quinta tappa deell'UAE Tour, la Al Aqah - Umm Al Quwain di 182 km. A duecento metri dall'arrivo occupa la traiettoria giusta, a 60 all'ora, e al fotofinish batte Tim Merlier....


Il Centro Ricerche Mapei Sport è lieto di tornare a organizzare il suo consueto convegno annuale in presenza. Sabato 23 marzo presso l’Hotel Double Tree by Hilton di Solbiate Olona (Varese) preparatori, medici e atleti attivi nel mondo dello sport...


Ribaltone al Tour du Rwanda. Il britannico Joseph Blackmore mette a segno il colpo doppio e corona il grande lavoro della sua Israel Premier Tech. La sesta tappa ha portato il gruppo da Muzanze al monte Kigali per 93, 3...


Gioele Bertolini è un atleta che ha bisogno di poche presentazioni, una certezza, un punto fermo della mtb italiana e del ciclocross internazionale.In questo 2024 il team brianzolo vuole puntare sull’ atleta di Talamona, classe 1995, soprannominato “Il Bullo”.  Gioele...


Il Training Camp in Spagna ad Albir, in Costa Blanca, è stato il momento in cui affinare la condizione per il rinnovato Team Technipes #inEmiliaRomagna. La formazione guidata dal presidente Gianni Carapia, nata nel 2019 da un'idea di Davide Cassani...


La prima sfida della stagione sarà di lusso. Domani nella Firenze-Empoli-Memorial Renzo Maltinti infatti 30 le squadre presenti per poco meno di 180 corridori a garantire emozioni e spettacolo. Tutti i team nazionali rappresentati a questa classica organizzata dalla Maltinti...


Si completa il ciclo d'interviste di Federico Guido all'evento RCS-Credit Agricole della scorsa settimana a Milano. Con Vincenzo Nibali si è parlato soprattutto di grandi classiche e dei grandi interpreti stranieri e italiani. Da non perdere la sua "ricetta" per...


Si avvicina la storica partenza del Tour de Frane dall'Italia e dagli archivi eerge la storia di una corsa unica che ha legato i due Paesi: la 17a edizione della Parigi-Nizza, infatti, ha portato il gruppo da Parigi... a Roma...


Il Presidential Cycling Tour of Türkiye è stato il suo ultimo impegno agonistico del 2023, la sua ultima uscita ufficiale con la maglia della Team Corratec - Selle Italia, ora però Alexander Konychev è pronto a ripartire, e lo farà...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi