GATTI & MISFATTI. I CICLISTI FIGHETTI DI MAURO CORONA

GIRO D'ITALIA | 25/05/2023 | 15:29
di Cristiano Gatti

Piacerebbe conoscere l'opinione del Sindacato corridori, magari per bocca del presidente Salvato, sulla simpatica presa di posizione dello scrittore montanaro Mauro Corona, quello che Crozza meglio di tutti rappresenta, mentre si spazzola con una marmotta viva e decanta l'anima del pino mugo.


Dopo la famosa tappa inutilmente mutilata di Crans Montana, ma anche in vista dell'ultima crono sul monte Lussari, il cavernicolo del Vajont ha postato via social la foto di un antico ciclista che scavalca un mucchio di neve e ha aggiunto due inesorabili parole di commento: “Questo è ciclismo, fighetti a casa”.


Strani, questi giorni. Se qualcuno si azzarda a dire o a scrivere che nella tappa di Crans Montana i corridori hanno preso una decisione inutile e suicida, i corridori piantano il muso e tolgono il saluto. Adesso vediamo quanto sono a schiena dritta di fronte allo scrittore di grido, al cantore della montagna e della vita senza deodorante.

Questi corridori del Giro hanno gareggiato per due settimane sotto l'acqua, sono caduti ovunque, si sono presi anche il Covid e le altre versioni dell'influenza passando dai watt ai water, eppure il rude non esita a definirli fighetti. Certo che quel giorno maledetto della mutilazione in Valle d'Aosta tutti (o quasi) li abbiamo pesantemente censurati, ma di sicuro non c'era bisogno che arrivasse l'irsuto del Vajont a far notare la cosa con l'insulto da superuomo.

E comunque, anche se Salvato e l'Assocorridori non si sentono in dovere di rispondere, voglio togliermi io il piacere di ricordare a Corona che dopo tutto fare il ciclista, su certe strade a certe velocità, resta un maledetto affare, riservato a gente particolare, certo non ai fighetti che intende lui.

E già che ci sono, vorrei anche rilevare come correre il Giro sia comunque meno fighetto che fare da spalla a Bianca Berlinguer nelle patetiche scenette per un punto in più di share, lui allusivo e allupato, lei vergine infilzata che simula fremiti e tremori, una cosa che arriva solo trent'anni dopo Raimondo Vianello e Sandra Mondaini.

Anche se Corona mangia gli istrici vivi senza scartare le spine, questo non lo accredita come uomo delle nevi. Non più. I suoi libri per montanari fighetti e per avventurieri fighetti, con attico a Milano Life e seconda casa a Saint Moritz, non lo autorizzano a dare lezioni di virilità a nessuno. Stia seduto in canottiera nei salotti che lo pagano bene, si pulisca la bocca con l'avambraccio, faccia il cascamorto a gettone con la sua Bianchina, il truce Corona. Ma si metta tranquillo: neppure i ciclisti del giorno d'oggi, questi ventenni che vanno in Giro a sessanta orari, riusciranno mai a essere tanto fighetti. Non quanto un cavernicolo fighetto.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Me lo immagino.......
25 maggio 2023 16:00 pianopianopocopoco
Essere massaggiato con la cartavetrata... lavarlo con l'idropulitrice dei meccanici. Una ammiraglia tutta per lui con fiaschi di vino e non borracce...

Gatti
25 maggio 2023 16:38 VERGOGNA
ma da dove scappi fuori? ma è il modo di scrivere? che ti piaccia o no quello che ha detto Corona, c'è bisogno di offenderlo in modo così sguaiato? ma esiste ancora un albo dei giornalisti?? comunque per la cronaca, tu che dici che Corono e la Berlinguer sono patetici e come la storiella del bue e l'asino... la conosci??? tanto non me lo pubblicate questo commento!! 🤣

Polemiche
25 maggio 2023 18:05 Albertone
Andra' a finire che qualcuno si sente offeso e querela ...

Unico commento
25 maggio 2023 19:02 59LUIGIB
L'unico commento al post di Corona ed all'articolo di Gatti è che quell'antico ciclista è stato un grande Uomo Aldo Moser

Che brutto articolo!
25 maggio 2023 19:41 alfiobluesman
Che brutto articolo Gatti ! Spero che sia stato scritto in un momento di poca lucidità!

Montanaro da salotti
25 maggio 2023 19:56 Serpad
Giusto tutto quello che ha scritto Gatti.. Corona dovrebbe anche andare a vedere da vicino come vanno forte i corridori di oggi, invece che frequentare soprattutto i salotti delle tv dedicate alla borghesia...

Gatti
25 maggio 2023 20:21 IngZanatta
Articolo troppo astioso, dopo tutto quelli che lo stesso Gatti ha scritto sui ciclisti, forse deve recuperare un po della loro stima. Non mi piace il Gatti che cerca sempre la polemica

grande Gatti
25 maggio 2023 20:44 sergiopery
Pienamente d'accordo hai egregiamente servito il "sotuttoio" di turno .
Ormai gli sparasentenze a casaccio riempiono il web e ogni tanti è utile che qualcuno come te li rimetta al loro posto , in ultima fila.

Gatti idolo
25 maggio 2023 21:25 Taro70
Il problema è a monte. In qualsiasi paese NORMALE, la gente come Corona, prima di parlare, dovrebbe: farsi la barba, tagliarsi i capelli, LAVARSI, mettersi una maglietta decente. Poi, eventualmente, parlare... Ma siccome l'Italia non è un paese normale...

Ok Corona
25 maggio 2023 23:38 Montagnin
Ha ragione anche Corona, ognuno ha ragione in questa vicenda, siamo nel mezzo del cammin di nostra vita... ma complimenti Gatti perché questa analisi dei personaggi mi è piaciuta molto, letta in chiave satirica!! 😂😂 prendiamo sempre le parole TROPPO sul serio quando i fatti al giorno d'oggi non sono equiparabili... insomma, sempre perbenismo di qui è di là, guardarci un po' dentro invece no?

Se non ho capito male
26 maggio 2023 00:29 pickett
Gatti attacca quel poveraccio perchè ha ripetuto ciò che lui(Gatti) sta scrivendo da 15 giorni.Le persone normali s'arrabbiano quando dai loro torto,Gatti s'arrabbia quando gli dai ragione!

Mah...
26 maggio 2023 10:18 Ale1960
Gatti,lei anche a ragione,a volte eccedendo,ha detto le stesse cose per le prime due settimane. Non vedo perché questo attacco a questo signore che di ciclismo non dovrebbe neanche parlare, ma si sa, è il classico tuttologo...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lorena Wiebes (Team SD Worx - Protime) ha letteralmente dominato l'UCI Women's WorldTour 2024 Ford RideLondon Classique vincendo oggi la terza e ultima tappa della corsa a Londra per completare una tripletta di vittorie nell'evento di quest'anno, oltre alla...


Tim Merlier pareggia il conto con Jonathan Milan e vince la sua terza tappa in questo Giro d'Italia 2024. Ma dietro questa volata c'è davvero una storia da raccontare. Perché proprio all'ultimo passaggio sotto il traguardo il friulano in maglia...


Non si è fatto male nessuno e questa è la buona notizia. Perché quanto accaduto a 115 km dalla conclusione della Rund um Köln avrebbe potuto avere conseguenze molto serie. Perché nessuno dei corridori in fuga poteva mai immaginarsi che...


Sembra incredibile ma anche un uomo di sport navigato ed esperto può lasciarsi trascinare dalla passione per Pogacar e il Giro d'Italia e commettere un errore. Quello che per tutti i telespettatori era solo un signore dai capelli bianchi che...


Sprint superbo di Francesco Della Lunga nel Trofeo città di Castelfidardo seconda prova della internazionale Due Giorni Marchigiana per elite e under 23. Il toscano della Hopplà Petroli Firenze Don Camillo vince bene superando nettamente Attilio Viviani della Corratec Vini...


Alberto Bettiol (EF Education EasyPost) ha vinto la 49sima edizione della Boucles de la Mayenne-Crédit Mutuel che oggi si è conclusa con il successo del francese Valentin Retailleau (Decathlon AG2R La Mondiale) nella terza tappa di Laval dove ha preceduto...


Nel quarto Memorial Maurizio Bresci gara denominata anche “Piccola Liegi” per l’amore e la passione che aveva questo giovane pratese prematuramente scomparso, appassionato di ciclismo per le classiche monumento che si corrono in primavera nel nord-Europa, ha vinto il più...


Volata vincente di Juan David Sierra nella terza e ultima tappa del Tour de la Mirabelle in Francia. Il giovane milanese della Tudor Pro Cycling U23 allo sprint ha regolato il gruppo compatto a Damelevières dove si è conclusa la...


Parla olandese la Rund um Köln grazie alla volata dominata da Casper Van Uden del Team dsm-firmenich PostNL che ha pèreceduto nell'ordine l'eritreo Biniam Girmay (Intermarché-Wanty) e il belga Louis Blouwe (Bingoal WB). Per Van Uden si tratta del secondo...


Una maglia con le maniche rosa per i corridori, per lo staff, per tutta la grande famiglia della UAE Team Emirates. I compagni di squadra di Tadej Pogacar si sono presentati al via della tappa conclusiva della corsa con una...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi