QUANDO LA SANREMO E' UN AFFARE PER GIOVANI

PROFESSIONISTI | 17/03/2023 | 08:11
di Francesca Monzone

Sempre più spesso sono i giovanissimi a vincere gare importanti e anche se la Milano-Sanremo è lunga quasi 300 chilometri, nel suo albo d’oro possiamo leggere nomi di intraprendenti giovani che, nonostante la poca esperienza, sono riusciti a tagliare per primi il traguardo della Classicissima di Primavera.


Il più giovane ad aver vinto questa corsa è stato nel 1914 Ugo Agostoni con i suoi 20 anni e 251 giorni (nella foto il suo arrivo davanti a Carlo Galetti), seguito da un inavvicinabile Eddy Merckx che vinse per la prima volta a Sanremo a 20 anni e 275 giorni nel 1966 e poi l’anno successivo a 21 anni e 274 giorni.


Il Cannibale nella classifica dei giovani vincitori occupa anche l decino posto perché quando vinse nel 1969 aveva 23 anni e 275 giorni.

Sono esattamente 27 i corridori che sotto i 25 anni hanno trionfato alla Milano-Sanremo e l'ultimo è Raymond Poulidor, il nonno di Mathieu Van der Poel, che nel 1961 a 24 anni e 338 giorni ha conquistato la sua unica Classica Monumento.

Arrivando ai nostri giorni se non ci saranno variazioni dell'ultima ora i giovani sotto i 25 anni saranno 33. Il più giovane con 20 anni e 140 giorni è il corridore della DSM Pavel Bettner, seguito da Magnus Sheffield, lo statunitense della Ineos Grenadiers che ha 20 anni e 333 giorni e dal belga della Lotto Dstny Arnaud De Lie con 21 anni e due giorni.

Non basta essere giovani, ma bisogna anche essere forti per sfidare gli avversari sulla Cipressa e sul Poggio e tra i 33 giovani al via ci sono nomi importanti di ragazzi che possono ambire alla vittoria: per esempio Tadej Pogacar con i suoi 24 anni e 178 giorni è sicuramente tra i favoriti per la vittoria.

C’è poi l’eritreo Biniam Girmay che a 22 anni e 350 giorni è il tredicesimo corridore più giovane della Milano-Sanremo 2023. Non dobbiamo dimenticare Attila Valter che a 24 anni e 279 giorni sarà n corsa con la maglia di campione nazionale ungherese, anche se nella Jumbo Visma il suo compito sarà quello di gregario di lusso.

Abbiamo già nominato De Lie e Sheffield, entrambi sono alla loro prima Milano-Sanremo, ma questo non deve spaventare troppo, perché quando Merckx  corse la Classicissima per la prima volta era passato da poco con i professionisti con la maglia della Peugeot-BP Michelin quando nel 1966 conquistò la sua prima Classica Monumento. 

Giovani da una parte, crridori "maturi" dall'altra: il corridore più anziano ad aver trionfato nella Classicissima è stato Andrei Tchmil che ha vinto nel 1999 all'età di 36 anni e 57 giorni. Di poco più giovani ma sempre a 35 anni compiuti, troviamo Kelly, Bartali, Girardengo e Cipollini. A battere tutti i record ci proverà Mark Cavendish che a 37 anni ha ancora tanto da dire...

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ancora un caso di problemi cardiaci che portano all'interruzione di una giovane carriera. A postare il messaggio è la SD Worx-Protime, la squadra numero uno del mondo, che annuncia lo stop per Anna Shackley, ciclista britannica, classe 2001. Ecco il...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


A Vinitaly si parla come sempre anche di promozione enogastronomica, territorio e sport. Allo stand Astoria Wines ieri si è tenuto l’appuntamento oramai fisso con l’apertura della prima bottiglia ufficiale del Giro d’Italia di ciclismo, che i vini della cantina...


Alessandro Vanotti è pronto ad affrontare una nuova corsa. Stavolta non in sella ma nel segreto dell’urna. Il 43enne ex professionista lombardo, infatti, sarà candidato alla poltrona di sindaco della sua Almenno San Salvatore, in provincia di Bergamo. Vanotti guida...


L'emozione di correre sulle strade di casa si è trasformata in una serie di problemi per il Team DSM firmenich PostNL al termine della Amstel Gold Race: Oscar Onley e Warren Barguil sono stati costretti al ritiro e per loro...


Il Giro d’Italia si prepara a tornare sul Muro di Ca’ del Poggio e a San Pietro di Feletto c’è chi sta progettando una grande festa rosa che rinnovi il ricordo di due anni fa, quando ventimila persone applaudirono il...


Una scelta di campo precisa, per inseguire l'obiettivo di approdare con entrambi i team al WorldTour nel 2026. Sono giorno importanti, questi, in seno al Team Uno-X Mobility che ha deciso di chiudere il suo Devo Team ma non di...


Immaginate il ciclismo italiano tutto seduto all’interno di un’aula e di sentire tutte le mattine, al momento dell’appello, una voce che risponde “assente” praticamente dall’inizio dell’anno. Ed è una delle assenze che in assoluto si notano di più perché il...


E’ vivo. Aveva tre giorni quando Gepìn Olmo stabilì il record dell’ora, 45, 090 chilometri, era il 1935. E aveva sette anni quando Fausto Coppi superò Olmo, 45, 798, Milano sotto l’incubo dei bombardamenti, era il 1942. E’ vivo. Aveva...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi