GHISALLO, INAUGURATA LA MOSTRA DEDICATA A VINCENZO TORRIANI

NEWS | 13/10/2021 | 07:44

Alla vigilia del Giro di Lombardia n. 115, venerdì 8 ottobre, il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo ha inaugurato un’interessantissima mostra fotografica dedicata al “patron” per definizione, Vincenzo Torriani. La mostra, promossa dal Consorzio We Like Bike in concomitanza con il 25^ anniversario della scomparsa di Vincenzo Torriani, propone, a cura di Beppe Conti e Franco Bortuzzo, significative immagini tratte dal libro del figlio, Gianni Torriani, “L’ultimo Patron” edito da Ancora.


La mostra, con il titolo “Vincenzo Torriani – una vita per il Giro” è stata realizzata per la prima volta a San Daniele del Friuli, in occasione dell’arrivo della tappa del Giro d’Italia 2021 sullo Zoncolan, ottenendo notevolissimo successo .


Un successo che non mancherà certamente anche al Ghisallo, luogo iconico del ciclismo, a livello internazionale, dove sarà visitabile fino alla chiusura del Museo per il periodo invernale, ossia all’inizio del prossimo novembre.

Con Antonio Molteni, presidente della Fondazione Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo, presidente polivalente e multi task, come i suoi volontari, sedevano al tavolo della presidenza il nuovo e giovane presidente del CONI Lombardia, il lecchese di Galbiate, già valido pentathleta e pure appassionato delle due ruote, Marco Riva, Gianni Torriani, e i due volti noti, televisivi, di Franco Bortuzzo e Beppe Conti che ha curato le esaustive, corpose, coinvolgenti didascalie o diciture che dir si voglia a corredo delle immagini disposte su 50 pannelli, misura, 50x70 che illustrano motivi sportivi ad altri d’ambiente, di costume e anche di storia, con personaggi di vari settori, coinvolti nel ciclismo.

Fra i presenti, con i figli Marco e Milly Torriani e altri componenti la famiglia come Carlo Boldorini, in prima fila c’erano Gianfranco Josti, già firma del Corriere della Sera, Riccardo Magrini (e qui basta la parola), Riccardo Fracassi, nipote di Fiorenzo Magni che ha voluto e creato con la sua forza da leone (e non solo delle Fiandre) la moderna struttura museale a fianco del Santuario con la Madonna protettrice dei ciclisti.

Gianni Torriani ha donato al Museo una biciclettina da corsa, marchio Coppi, misura bambino, che nel 1958 gli regalò direttamente il grande Fausto e che ha sempre conservato gelosamente.

Rapidi ma sentiti e partecipati sono stati gli interventi che hanno ricordato episodi e circostanze collegati al Patron e alla sua straordinaria capacità intuitiva e realizzativa, coordinati da Carola Gentilini, direttrice del Museo.

E il giorno dopo le campane del Santuario, come vuole la tradizione, hanno salutato festosamente il passaggio del Giro di Lombardia.

 

g.f.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La stagione agonistica si è appena conclusa e ancora una volta chiediamo ai lettori di esprimere il proprio voto per eleggere il miglior tecnico italiano della stagione. Insieme ad alcuni grandi saggi, abbiamo selezionato una rosa di sette tecnici per...


Si chiama Tomas Van Den Spiegel ed è il CEO di Flanders Classics. Arriva dal basket e con i suoi 214 cm di altezza vuole riscrivere le leggi del ciclocross. Presidente della Lega Europea del Basket, nel suo passato ci...


I mondiali di Roubaix hanno entusiasmato l’Italia del pedale che ha applaudito i risultati migliori sempre - 10 medaglie complessive - al termine di una settimana eccezionale.Un’emozione che ha coinvolto anche chi le imprese azzurre ha raccontato come Marco Cannone,...


Tra iscrizione al World Tour 2022 ancora mancante, svincolamento dei corridori e ricerca di sponsor last minute, le ultime due settimane hanno fatto sorgere una fatidica domanda tra gli appassionati di ciclismo: che ne sarà della Qhubeka? L'abbiamo chiesto direttamente...


Conclusione in volata per l'Oscar tuttoBICI Gran Premio Eolo riservato agli Esordienti di secondo anno (nati nel 2007): dopo una lotta serratissima il successo è andato al trentino Alessio Magagnotti, portacolori della CC Forti e Liberi. Novantanove i punti conquistati...


Tempo di festeggiamenti in casa della Scuola Ciclismo Mincio Chiese. A pedali fermi e stagione agonistica portata a termine, il sodalizio mantovano si è dato appuntamento a Ceresara per chiudere il 2021. Con i saluti del consigliere comunale con delega...


Nasce a Napoli la prima scuola di ciclismo riconosciuta dalla Federazione Ciclistica Italiana. La Bike School Napoli è gestita dall’associazione sportiva dilettantistica Emmevi con Mario Fontana come direttore tecnico che opera sul territorio metropolitano da dieci anni...


Una bella novità in Toscana a sostegno dell’attività del paraciclismo, frutto di un accordo raggiunto tra Publiacqua e Comitato Regionale Toscana che sarà presentato domenica mattina 24 ottobre a Campi Bisenzio in occasione della gara nazionale di Handbike “Gastone Nencini...


Non si è interrotta neanche nel 2021 la tradizione positiva che lega il Bici Club Spoleto “Castellani Impianti” al Circuito dei Due Mari, giunto al termine domenica 24 ottobre con la Gran Fondo Città di Fara in Sabina. La compagine...


«Non vedo l'ora di sistemare la situazione del mio cuore che in questa fase è stato ballerino. Si sono verificati un paio di piccoli episodi in corsa in cui la frequenza era salita ed ora abbiamo deciso di risolvere il...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO
SONDAGGIO
OSCAR TUTTOBICI 2021. SCEGLIETE IL MIGLIOR TECNICO ITALIANO DELL'ANNO
I voti dei lettori saranno conteggiati insieme a quelli di una giuria di addetti ai lavori e giornalisti specializzati





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI