MONDIALI MARATHON. ANDREAS SEEWALD, DA ELETTRICISTA A CAMPIONE DEL MONDO

FUORISTRADA | 02/10/2021 | 17:30
di Giulia De Maio

Era il suo sogno e lo ha realizzato prima del previsto. Andreas Seewald oggi all'Isola d'Elba si è laureato campione del mondo marathon e ha regalato il primo titolo in questa disciplina alla Germania. Dopo aver conquistato il campionato europeo, il bavarese indossa la maglia iridata, avando la meglio sull'applauditissimo colombiano Diego Alfonso Arias Cuervo e il portoghese Jose Dias. Migliore azzurro di giornata Samuele Porro, ottavo.



«È stata la corsa più brutale della mia vita. Avendo grande rispetto per il percorso e gli avversari non mi aspettavo di vincere, anche se il successo al campionato europeo mi aveva dato fiducia, sono felicissimo. Ho sofferto particolarmente il secondo giro, temevo Diego in discesa mi riprendesse, mi sono motivato vedendo crescere il gap e ripetendomi quanto avevo sentito dire da Schurter e Frischknecht “stai solo tranquillo e tieni duro”. Sono 10 anni che mi cimento in questa disciplina, ma sono solo due anni che riesco a svolgerla come un professionista. Fino a poco tempo fa dovevo fare l'elettricista per mantenermi» racconta Seewald, forte anche nella corsa in montagna e nello sci alpino, che è così stremato da faticare a camminare anche due ore dopo la fine della corsa.

Se lui festeggerà con un tuffo in mare, «ma senza andare al largo perchè sono completamente finito», il secondo arrivato sinceramente e in perfetto italiano ammette: «Mi ubriacherò». Originario di Boyaca, di stanza da anni a Missaglia, Arias Cuervo commenta così la sua prova: «Alla fine abbiamo macinato quasi 120 km e 4.800 mt di dislivello, più di quanto in programma. Il percorso era veramente durissimo, lento e logorante. Come previsto sono saltati tanti big. Sono forse l'unico atleta in gara ad aver usato la front, ma non mi sono pentito di questa scelta che negli ultimi giorni non mi ha fatto dormire. La preparazione a Livigno ha funzionato, questa medaglia è la ciliegina sulla torta di una bella stagione. Ora è arrivato il momento di rilassarci e goderci questa magnifica isola». 

Ordine d'arrivo

1. Seewald Andreas (Germania) 115 km in 6h2'03"

2. Arias Cuervo Diego Alfonso (Colombia) a 2'24"

3. Dias Jose (Portogallo) a 5'31"

4. Alleman Wout (Belgio) a 9'27"

5. Stutzmann Marc (Svizzera) a 9'44"

6. Markt Karl (Austria) a 11'04"

7. Swenson Keegan (USA) a 12'33"

8. Porro Samuele (Italia) a 13'48"

9. Ferreira Tiago (Portogallo) a 14'04"

10. Mantecon Gutierrez Sergio (Spagna) a 14'50"

11. Valero Serrano David (Spagna) a 15'46"

12. Stosek Martin (Repubblica Ceca) a 16'06"

13. Hem Ole (Norvegia) a 17'55"

14. Schneller Simon (Germania) a 18'48"

15. Lakata Alban (Austria) a 18'50"

Copyright © TBW
COMMENTI
Bella storia
2 ottobre 2021 21:35 Forza81
Non conosco l'ambiente mtb, ma devo ammettere che spesso regala storie genuine. Bravo, ce l'hai fatta

.
3 ottobre 2021 08:41 Rallenta
Che spettacolo.
Altro sport rispetto al cross country, e l’ordine d’arrivo lo dimostra.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Seconda vittoria stagionale di Luca Cretti. Il bergamasco di Sovere, classe 2001, della formazione Hopplà Petroli Firenze Don Camillo ha colto il successo a Caselle di Sommacampagna, nel Veronese, dove stamane si è disputata la 27sima edizione del Gran Premio...


Daryl Impey correrà nella Israel PremierTech anche nel 2023. Nelle due ultime stagioni il 37enne sudafricano è diventato un vero e proprio cardie della squadra come afferma il Direttore Generale Kjell Carlström.: «Daryl Impey è senza dubbio uno dei corridori...


Jake Stewart, britannico della Groupama FDJ, ha vinto allo sprint la prima tappa del Tour de l'Ain. Sul traguardo della Châtillon-sur-Chalaronne - Val-Revermont di 152 km, , Stewart ha regolato in una volata serratissima il francese Tesson ed il belga...


Inizia sotto il segno degli italiani il Tour of Szeklerland in Romania (classe 2.2). Nicolas Dalla Valle ha vinto infatti la prima tappa Debrecen-Debrecen di 91 chilometri. Il portacolori della Continental Giotti Victoria Savini Due allo sprint ha regolato Daniel...


La valdostana Gaia Tormena, 20 anni, Campionessa del Mondo in carica di eliminator mountain bike, è infallibile anche nelle gare a invito. Infatti l’eclettica ciclo-girl del team Lupi Aosta ha trionfato nel Gran Premio Corratec a Timisoara, in Romania. All’evento...


Dopo Dries De Pooter, Tom Paquot e Laurenz Rex, altre due stelle emergenti del ciclismo belga faranno il loro debutto nel World Tour con Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux la prossima stagione: Rune Herregodts (24 anni) e Arne Marit (23), entrambi attualmente alla...


Protagonista sfortunato di una bruttissima caduta ieri in allenamento, Tiesj Benoot ha inviato un messaggio rassicurante dal suo letto d'ospedale. Il belga della Jumbo Visma scrive: «Prima di tutto, voglio far sapere a tutti che va tutto bene. Ieri sono...


Oggi è il compleanno di due grandi ciclisti veneti: Renato Longo e Davide Rebellin. Renato Longo (di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso) festeggia oggi i suoi primi 85 anni: è stato un grandissimo del ciclocros, cinque volte Campione del...


Tim Wellens ha siglato un accordo biennale per diventare un corridore dell’UAE Team Emirates fino al termine della stagione 2024. Il trentunenne belga di Sint Truiden può fregiarsi di un palmares di altissima caratura, con 34 successi tra i quali...


Bob Jungels, vincitore di una tappa dell'ultimo Tour de France, ha firmato un contratto pluriennale con la Bora Hansgrohe e metterà al servizoo del team tedesco la sua versatilità e la sua esperienza. «Sono entusiasta di correre per BORA -...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach