JUNGELS. «ANNO IN CHIAROSCURO, MI CONCENTRERÒ SULLE CLASSICHE»

PROFESSIONISTI | 08/11/2019 | 07:02
di Luca Galimberti

 


Il periodo di transizione tra un anno sportivo e l’altro è per tutti gli atleti un momento di bilanci. Anche Bob Jungels, detentore del titolo di campione nazionale del Lussemburgo sia su strada che a cronometro ha ripercorso il suo 2019, che peraltro non è stato il suo anno migliore


Intervistato dalla radio lussemburghese RTL, il corridore della Deceuninck Quick Step ha spiegato che - dopo un buon primo periodo di stagione in cui ha gioito per la vittoria nella Kuurne–Bruxelles–Kuurne, si è ben comportato nella Parigi – Nizza (8° della generale), è giunto quinto alla E3 BlinkBank Classic ed è salito sul terzo gradino del podio alla Dwars door Vlanderen - l’annata non è proseguita come avrebbe voluto.

«Ho preparato il Giro d’Italia (chiuso al 33° posto, ndr) lavorando intensamente ma tralasciando di fare una pausa per recuperare dopo le classiche: questo si è rivelato un errore grave. Non sono riuscito ad trovare una buona forma fisica e questo anche a livello mentale non mi ha aiutato, al punto che la mia corsa rosa è stata decisamente in calando».

Nell’intervista Jungels sottolinea: «Nelle ultime stagioni i protagonisti dei grandi giri sono giovani scalatori, dal fisico longilineo che pesano tra i 55 e i 60 chili, caratteristiche fisiche ben diverse dalle mie che peso 72 chilogrammi e sono alto 189 centimetri. Questo dato di fatto mi porta a riflettere su come le corse di un giorno, le classiche, siano più nelle mie corde. Mi piacciono perché posso provare ad attaccare da lontano e sono meno scontate. Ma nel mirino potrei mettere anche corse a tappe sicuramente importanti come la Parigi–Nizza e la Tirreno–Adriatico».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Alcune zone d’Italia cambiano nuovamente colore, quindi può essere utile ricapitolare la situazione e soprattutto ribadire come si può dar seguito alla propria passione per la bicicletta. GIALLO. Restano gialle 4 regioni più la Provincia autonoma di Trento in base...


Ci sorprende, ma non più di tanto. E da almeno un anno e mezzo che Tom Dumoulin (nella foto di @BettiniPhoto) non è più lo stesso, che è tormentato e su di lui circolano da tempo voci di stanchezza. Ora...


La campionessa del mondo Ceylin Del Carmen Alvarado (Alpecin Fenix) ha vinto il classico appuntamento con il Flandriescross di Hamme, in Belgio, prova valida per il Trofeo X20 Badkamers per la categoria donne elite. L'iridata, apparsa in ottime condizioni di...


La Colombia è delusa: uno dei suoi idoli, Egan Bernal, inizierà la sua stagione dalla Vuelta a la Comunidad Valenciana e non dai Campionati Nazionali. La notizia è arrivata ieri, quando gli organizzatori della corsa spagnola hanno ufficializzato i nomi...


Richie Porte ha vinto la terza tappa del Santos Festival Cycling, trionfando sulla salita di Willunga Hill davanti al compagno di fuga Luke Plapp. Il corridore australiano della Ineos Grenadier, che in questa occasione gareggia per il Team Garmin, è...


Questa domenica 24 gennaio sulle strade della provincia di Valencia ci sarà l’atteso debutto in maglia ciclamino di Giovanni Visconti, in occasione del debutto europeo del team. Il team, che si allena sulle strade di Benidorm, tra Valencia ed Alicante,...


Aaron Gate e Olivia Ray sono i vincitori della Gravel and Tar che si è disputata in Nuova Zelanda. In campo maschile il navigato Gate (Black Spoke Pro Cycling) allo sprint ha regolato il compagno di fuga, e di club,...


La campionessa italiana Alice Arzuffi rientrerà nel weekend per la quinta e ultima prova della Coppa del Mondo di ciclocross. Dopo la conquista della maglia tricolore delle Elite a Lecce e il collegiale con la Nazionale Italiana ad Ardea, nella...


Wout Van Aert in Spagna si sta godendo la bella stagione con la sua Jumbo-Visma, prima di tornare in Belgio e affrontare il Mondiale ad Ostenda. Il 2020 si è concluso con tanti successi per lui, ma il nuovo anno...


Ancora un podio, ancora un secondo posto. È il bilancio della sesta tappa di ieri alla Vuelta al Tachira in Venezuela per l’Androni Giocattoli Sidermec. Sul traguardo in salita della Casa del Padre piazza d’onore per lo svizzero Simon Pellaud...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155