ALLA JAPAN CUP, IL PASSO D'ADDIO DELLA NIPPO FANTINI

PROFESSIONISTI | 16/10/2019 | 10:38

La NIPPO Vini Fantini Faizanè si prepara all’ultima gara ufficiale, che si svolgerà questo week-end in Giappone. Sabato 19 il Criterium, domenica 20 la Japan Cup. Al via ci sarà Marco Canola, vincitore di entrambe le competizioni nel 2017 e unico atleta di un team Professional a riuscirci.

Per la gara conclusiva, nella gara di casa la più sentita della stagione insieme al Giro d’Italia, in ammiraglia ci sarà il Team Manager nipponico Hiroshi Daimon, mentre non mancherà al seguito  del team anche il General Manager Francesco Pelosi e tutto lo stato maggiore dello sponsor NIPPO Corporation.

In sella alle loro bici De Rosa ci saranno il vincitore dell’edizione 2017 Marco Canola, e l’atleta della nazionale nipponica Hideto Nakane. Con loro al via anche il protagonista della grande fuga solitaria del Giro d’Italia 2019: Sho Hatsuyama. A completare il roster il giovane scalatore italiano Filippo Zaccanti già vincitore in Giappone del Tour de Hokkaido, lo scalatore nipponico Masakazu Ito, e lo stagista Masahiro Ishigami.

ENGLISH VERSION

This week-end the NIPPO Vini Fantini Faizanè team will be racing the last competition of his 5 years history. Like in the best storytelling the big final will be at home, in Japan, in the most important race of that country, the one won by Marco Canola in 2017. On Saturday 19th the Criterium, on Sunday 20th the official race, the Japan Cup a race of 1.H.C. category.

For the big final of the team on the team car there will be the Japanese Team Manager Hiroshi Daimon leading a 6 riders roster. There will be the 2017 edition winner, the Italian rider Marco Canola, the only one until today able to win both the Criterium and the Japan Cup in the same edition. To the start also Hideto Nakane, one of the most representative Japanese riders, together with Sho Hatsuyama. To complete the roster the young Italian climber Filippo Zaccanti, already winner of one stage and the general ranking of the Tour de Hokkaido and together with Masakazu Ito and Masahiro Ishigami.

Copyright © TBW
COMMENTI
Povera Nippo
16 ottobre 2019 13:39 max73
... Povera Nippo che brutta fine. Quest'anno doveva essere protagonista grazie ad una campagna acquisti che sembrava molto positiva. Ricordo i commenti di alcuni "esperti" ad inizio stagione : sarà una delle Professional più vincenti in Europa... Invece stagione deludente con un solo acuto con vittoria di tappa al Giro di Italia...

G.M.F.P.
16 ottobre 2019 15:20 geom54
il tempo corso ha certo evidenziato le reali capacità;
miglior fortuna ai ragazzi (atleti) e sempre stima per Sig. Sciotti.

Con tutto il rispetto possibile per il Sig. Sciotti,
16 ottobre 2019 17:16 Fra74
che ritengo molto abile a livello di "UOMO-MARKETING", ossia di Manager, non del tutto posso affermare quale "UOMO-SPORTIVO": mi spiego subito, senza voler polemizzare o criticare. Lo stesso ha sempre detto e sostenuto che i vari RISULTATI SPORTIVI ottenuti dal predetto team erano in linea con la propria filosofia sportiva, sicuramente però, i vari sportivi, magari, avrebbero apprezzato qualche maggior VITTORIA di SPESSORE (sempre sportivo, per ripetermi e ribadirlo) nonchè di "ALTE PRESTAZIONI SPORTIVE" nel corso della stagione. Sicuramente il Dott. Sciotti mi smentirà anche questa volta, "snocciolando" numeri e corse, ma a memoria (seppur la mia difetta), io NON RICORDO di PRESTAZIONI SPORTIVE di cui sopra.
P.S.: Subito per chiarire, il mio intender "VALORE SPORTIVO" è relativo a "PRESTAZIONI" riguardanti un CERTO TIPO DI CALENDARIO e CORSE, dove, magari, non sempre il TEAM NIPPO è stato presente, in quanto Professional e magari non INVITATA e non per demeriti propri ma per regole organizzative del Ciclismo. Questo lo voglio puntualizzare.
Francesco Conti-Jesi (AN).

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Nei giorni scorsi vi avevamo raccontato la storia di Daniele Peschi, giovane affetto da disabilità mentale con la passione del ciclocross, e della sua guida Vanessa Casati, che voleva concretizzare il suo sogno di partecipare ai Campionati Italiani di CX.Mentre...


C'era un ultimo tassello da completare nello scacchiere della AG2r La Mondiale per la prossima stagione e a sistemarlo ci penserà Hary Tanfield. ¡E infatti il britannico, classe 1994, il corridore chiamato a completare l'organico della formazione francese. Tanfield è...


Il Giro d'Italia di "Gambe, la strada è di tutti" continua. Lunedì prossimo la Fondazione Michele Scarponi porterà a Pinerolo (TO) il documentario che racconta, a partire dalla storia di Michele, ucciso nell'aprile del 2017 mentre si stava allenando in...


Anche quest’anno, l’atteso click-day non ha tradito le aspettative: i primi 10.000 pettorali per l’edizione 2020 sono infatti stati assegnati in appena 20 minuti, dovuti per lo più ad un rallentamento del server.Il più veloce ad aggiudicarsi la partecipazione è...


Caro direttore, le chiedo nuovamente ospitalità: questa volta ci tengo molto a fare pubblicamente un ringraziamento alla famiglia Iannelli. Voglio che tutti sappiano che in questi giorni abbiamo ricevuto una donazione dai genitori di Giovanni Iannelli. Un gesto che, lo...


  Johnatan Canaveral  uno scalatore sudamericano di grande prospettiva approderà alla Giotti Victoria per la stagione 2020. Affiancato da AFB Cycling Academy di Alberati (già ex corridore di Stefano Giuliani in Mobilvetta) Fondriest e Bianco, che in questi anni ne...


NTT Pro Cycling: è questo il nome del team sudafricano che raccoglie l’eredità della Dimension Data. L'annuncio ufficiale arriva da Tokyo, dove ha sede lo sponsor NTT, ed è accompagnato dalla presentazione della maglia che sarà protagonista sulle strade del...


Completati gli importanti innesti sportivi e chiuso quindi il roster 2020 del #GreenTeam, la Bardiani CSF Faizané annuncia il primo elemento che andrà a comporre una nuova immagine per la stagione 2020: il nuovo logo. Come già precedentemente annunciato dalla stagione sportiva...


Continua a essere versato sangue sulle strade del mondo. Continuano a morire ciclisti, spesso giovanissimi. Ieri in Bretagna, a margine del ciclocross organizzato a Pleumeur-Bodou, ha perso la vita un ragazzo di 16 anni. Poco prima delle 15, l'adolescente originario di...


Ragazzi, ci siamo! Abbiamo spento presto la luce ieri sera, chiudendo Katmandu fuori dalle finestre. Ma addormentarsi non è stato facile, adrenalina a mille in corpo, anche se dovrei esserci abituato… Ma è così, ogni vigilia porta emozioni diverse e...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy