UAE TOUR 2019. MOSCON: «CONDIZIONE DA SCOPRIRE». AUDIO

PROFESSIONISTI | 24/02/2019 | 09:25
di Diego Barbera

Debutto stagionale per Gianni Moscon all'UAE Tour 2019 che scatta oggi con la cronosquadre da Al Hudayriat Island. Il talento italiano del Team Sky sarà l'uomo di punta insieme al polacco Michal Kwiatkowski, anche se - come naturale - la condizione è ancora tutta da costruire visto che siamo al primo appuntamento del nuovo anno.

Ecco le impressioni e le aspettative di Gianni alla vigilia della prima edizione della corsa in giro per gli Emirati, per tutte le informazioni su tappe e percorso vi rimandiamo alla nostra guida completa con le altimetri e dettagli.

Sei tornato recentemente dalla Colombia dove ti sei allenato ma non hai corso, come è andata?

«Eravamo un buon gruppo per lavorare in altura. Siamo stati via per diciotto notti e abbiamo trovato un clima perfetto ed è stato molto piacevole; spero che questo lavoro porterà i suoi frutti».

Come è andato l’inverno e la preparazione, hai cambiato qualcosa o hai seguito il tuo solito programma?

«Il mio inverno è stato come i passati, c’è poco da inventare».

Come arrivi qui, in che condizione?

«È tutto da scoprire perché è difficile capire come ci si sente senza aver corso, in più non ho nemmeno riferimenti rispetto l’anno scorso. Si riparte da zero e il mio zero sarà domani con la cronosquadre.

Riparti però anche dall’importante vittoria al Guangxi con la quale hai chiuso la stagione 2018

«Sicuramente finire l’anno con una vittoria fa molto piacere, ma ora si ricomincia con un nuovo anno e vediamo cosa succederà».

Buona parte del gruppo sarà nelle tue condizioni, la salita di Jebel Jais potrebbe stimolare qualche tentativo?

«Di sicuro non tutti sono al top, ma gente che va forte ce n’è in questo UAE Tour»

Cosa ne pensi di questa corsa che ha unito Abu Dhabi e Dubai?

«Credo sia un ottimo progetto per il ciclismo che è uno sport che fa bene e più gente si riesce a coinvolgere meglio è. Sopratutto in questi paesi in grande espansione. Oggi siamo andati a provare la cronosquadre, che si correrà su un percorso ciclabile e ho notato che molte persone arrivavano in auto, si cambiavano e montavano in sella e mi ha fatto molto piacere vedere appassionati anche qui in mezzo al deserto».

Si debutterà con la cronometro a squadre, una prova molto importante per la classifica

«La cronosquadre è una prova tecnica e sempre molto coinvolgente da guardare anche in TV, noi daremo il meglio anche se non partiremo certo da favoriti.

Quali saranno le tue prossime corse in vista del Giro?

«La Tirreno Adriatico, Strade Bianche, Milano Sanremo, poi le Classiche in Belgio e il Giro».

Copyright © TBW
COMMENTI
Da scoprire
24 febbraio 2019 13:03 pagnonce
Non solo la condizione di Moscon ma possibile che mai si parla di un gregario,questi atleti eccezionali che mettono tutto il loro bagaglio atletico a disposizione di un capitano.Diego Barbera e dai ricordati che anche questi esistono e senza di loro i capitani cosa farebbero.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

E' ufficiale: la Named Rocket ha rinnovato il proprio accordo con tutti gli sponsor in essere per la stagione 2020 che la vedrà ancora in gruppo con una formazione della categoria Elite e Under 23. A darne conferma è il...


Egan Bernal si sta rendendo conto di quanto la sua popolarità non abbia confini. Il giovanissimo talento colombiano che quest'anno ha vinto il Tour de France ieri sera è stato protagonista di un quesito di Caduta Libera, il preserale di...


Endurace è fantastica, Endurace è versatile, comoda e veloce. Endurace è una bici strepitosa, etc, …Questi sono alcuni dei commenti riportati da felici possessori di Endurace, ciclisti meno spinti verso agonismo sfrenato, ma atleti di livello che preferiscono pedalare comodi...


Pascal Ackermann pareggia il conto con Fernando Gaviria al Tour of Guangxi e termina la sua fantastica stagione con una vittoria. Il tedesco si è reso protagonista di una volata eccellente, condizionata da una caduta avvenuta a 200 metri dall'arrivo...


In questi giorni vi stiamo raccontando di corridori che sono in procinto di appendere la bici al chiodo o che ancora sono in attesa di un contratto per il 2020. Per risollevarci un po’ il morale oggi parliamo dei giovani...


Fare un selfie sulla ruota panoramica o giocare a racchettoni in spiaggia d'estate a mezzogiorno, fare il bagno nudi di notte in mare o fare l'amore sui lettini, ma anche deporre un fiore sulla tomba di Marco Pantani o alzarsi...


La stagione agonistica è arrivata al termine e con essa anche le classifiche degli Oscar tuttoBICI. Oggi è il momento di annunciare il vincitore dell'Oscar per gli Élite, categoria spesso bistrattata ma sicuramente capace di portare alla ribalta corridori che...


Si apre domani, nel bellissimo velodromo di Londra, la grande stagione delle Sei Giorni. E si aprirà all’insegna dei grandi campioni della strada che tornano a misurarsi con un grande amore: vedremo in corsa Mark Cavendish, che farà coppia con...


Ventisei vittorie stagionali, spazionando tra le corse su strada, mountain bike e pista. Ecco Marco Zoco, milanese doc (abita in via Tertulliano, zona Piazzale Corvetto) 11 anni appena colonna portante del Team Galbiati Sport-Cicli Esposito di Assago. Veloce e scattante,...


Sono stati più di 500 i partecipanti alla seconda edizione di Ammiraglia, l’evento organizzato da RMS dedicato ai rivenditori per presentare le numerose novità di prodotto e, al tempo stesso, proporre una serie di approfondimenti e corsi di formazione. Numeri importanti per l’azienda...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy