SAVIO: «CICLISMO CUP, L’ANCORA DI SALVEZZA DEL PROFESSIONISMO ITALIANO»

PROFESSIONISTI | 05/12/2018 | 09:44

Androni Giocattoli Sidermec grande protagonista ieri a Milano al Giro d’Onore, l’appuntamento di fine anno della Federazione Ciclistica Italiana che ha messo in vetrina qualcosa come ottanta medaglie provenienti da tutte le specialità.

L’Androni Giocattoli Sidermec, rappresentata dal team manager Gianni Savio, ha raccolto gli applausi della Sala Maestosa, all’interno dello Shopping District di City Life, per la conquista della Ciclismo Cup, la seconda consecutiva. Savio ha ritirato il trofeo dal presidente della Fci Renato Di Rocco, dal presidente della Lega dei professionisti Enzo Ghigo, che promuove la Ciclismo Cup, e dal direttore del Giro Mauro Vegni. Va ricordato, infatti, che la challenge tricolore dà alla prima squadra classificata l’invito alla corsa rosa. E proprio su questo tema Gianni Savio ha focalizzato il suo intervento: «È stata una stagione entusiasmante con il record di vittorie, il terzo posto nell'Europe Tour e questa Ciclismo Cup che ci garantisce ancora una volta la partecipazione al Giro d'Italia. Ritengo che la Ciclismo Cup, proprio grazie all'accordo tra Enzo Ghigo, presidente della Lega, e Mauro Vegni, direttore del Giro organizzato da Rcs, rappresenti l'ancora di salvezza del professionismo italiano. Mi auguro che l'accordo prosegua anche per la prossima stagione, in modo da dare a noi squadre Professional un motivo importante da prospettare ai nostri sponsor».

Al Giro d’Onore per i campioni d’Italia dell’Androni Giocattoli Sidermec la festa si è completata con gli applausi a Davide Ballerini. Il canturino, che quest’anno ha vinto tra l’altro Memorial Pantani e Trofeo Matteotti e l’anno prossimo farà il salto nel World Tour, ha ritirato il Trofeo della Ciclismo Cup per il primo classificato tra gli under 25.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Ci risiamo, fermato da Carabinieri. Tutto filmato. Succede sempre in Trentino dove l'ormai noto Marco Brazzo, in sella alla sua bici, viene invitato ad accostare da una pattuglia. Lui riparte con la solita arringa documentata con smarthphone.  Abbiamo parlato con...


Ai tempi della guerra fredda c’era la linea rossa rovente, ora i tempi si sono evoluti ed è la banda larga ad essere rovente... Si stanno intrecciando, infatti, le conference call tra l’Uci e gli stakeholders del ciclismo, tra le...


La notizia poteva per noi europei anche passare inosservata, perchè postata sui social in polacco, in pratica ad uso della sua nazione Michał Kwiatkowski si conferma ragazzo sensibile e mette a disposizione dei medici e degli infermieri della sua nazione...


Se ne parla ormai da giorni ma l'ipotesi sta prendendo via via maggiore concretezza: il Tour de France sta lavorando ad un rinvio di quattro settimane della corsa. Da sabato 25 luglio a domenica 16 agosto: ecco le nuove date...


Che passioni si coltivano ai tempi del coronavirus? Giacomo Nizzolo ne ha tre: la moda, i motori e... la barba. «A dire la verita - ha spiegato il ciclista della NTT nel corso dell'intervista realizzata per la nuova puntata di...


Tatiana Guderzo è salita in bicicletta anche quest’anno perché aveva un obiettivo da conquistare a tutti i costi: la sua quinta Olimpiade. La campionessa marosticense è fra i pochissimi atleti italiani in attività che possono vantare la partecipazione a quattro...


  La “Pedala con i Campioni”, da vent’anni classico appuntamento cicloturistico dell’8 dicembre nel Varesotto da sempre a scopo benefico, scende in campo per la lotta contro il Coronavirus. Gli ex professionisti della  provincia di Varese capitanti da Dario Andriotto,...


La Adriatica Ionica Race va ad allungare la già interminabile lista di gare ciclistiche che non andranno in scena nelle date programmate a causa del Coronavirus. Benché prevista nel calendario internazionale dei professionisti dal 14 al 18 giugno – l’UCI...


“Al ritorno del Trofeo Melinda 2009 litigai con Scinto e mi fece scendere dalla macchina. Mi lasciò a Padova”. Giovanni Visconti è un fiume in piena durante al diretta con LelloFerrara3.0 su Instagram. "Comunque poi sapevo che dietro c'era Pelosi,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155