PINO BUDA E UNA POESIA PER LA ANDRONI SIDERMEC

PROFESSIONISTI | 16/10/2018 | 18:31

Si è tenuta nel pomeriggio all’hotel Da Vinci di Cesenatico la conferenza stampa dedicata ai media locali della Romagna e servita a raccontare l’eccezionale 2018 dell’Androni Giocattoli Sidermec.

I campioni d’Italia, infatti, da ieri sera e fino a domani, sono proprio a Cesenatico già impegnati nel primo ritiro che guarda al 2019. Domani, tra l’altro, come bella abitudine del team, prima della sgambata del mattino, è prevista la visita al monumento Pantani.

Si era a casa di Pino Buda, il gran patron di Sidermec e secondo sponsor del team, e naturale che il protagonista numero uno, con i corridori “vecchi” e nuovi, sia stato proprio, l’appassionato imprenditore romagnolo che da più di dieci anni compare sulle maglie delle squadre del manager torinese Gianni Savio.

E, come vuole la tradizione, Pino Buda anche quest’anno ha scritto una poesia celebrativa della grande stagione dei campioni d’Italia. Una stagione ricca di trentuno vittorie, della fresca conquista della seconda consecutiva Ciclismo Cup e di un Giro d’Italia in fuga dall’inizio alla fine. Buda nel suo testo fa in rima un anno incredibile - che tra l’altro troverà chiusura con il Tour of Hainan dal 23 al 31 ottobre - passando in pratica in rassegna tutti i momenti clou e non mancando di citare tutti i corridori del roster che tanto bene hanno fatto.

Durante la conferenza stampa è stato il team manager Gianni Savio a ringraziare ancora una volta Pino “Salvatore” Buda - così ribattezzato da Savio dopo il grande aiuto di Sidermec seguito alla mancata sponsorizzazione del Venezuela nel 2014 - e ad analizzare nel dettaglio un anno segnato da grandi prestazioni cominciate a gennaio e terminate ad ottobre.

Qui di seguito ecco il testo della bella poesia scritta da Buda sul team:

È finita la stagione del pedale
e per l’Androni Sidermec in modo trionfale;
i nostri atleti sono sempre stati in primo piano
e per questo meritano un grosso battimano.

Non c’è mai stata flessione,
merito soprattutto di una grande unione
dovuta alla serenità dell’ambiente
grazie a Gianni Savio, nostro primo dirigente.

Per essere redenti
hanno lottato con i denti,
rispondendo in modo magistrale,
non con proteste, ma a colpi di pedale,
per curare le ferite
causate dalle esclusioni subite.

La nostra forte armata
ha cominciato la sua crociata
con azioni da novanta
laggiù in Terra Santa.

Quel giorno è stata solo fantasia
o pura follia
l’attacco ai più forti
portato da Marco Frapporti?

Da quel momento
è cambiato il vento:
un giorno Vendrame, un altro giorno Belletti
a menar la rumba come folletti,
ma non è stato un fatto momentaneo,
ogni giorno o Torres o Ballerini o Cattaneo
assieme a Gavazzi o Masnada
hanno compiuto la goleada.
È mancata la vittoria
ma c’è stata tanta gloria.

Fuori Italia a pensare al successo,
senza chiedere il permesso,
ci ha pensato Malucelli,
con uno sprint fra i più belli
lassù in terra di Spagna,
per far felice la Romagna.

Ha anche la mania
di vincere in Romania
dove il compagno Sosa
è diventato il primo della rosa
e si è ripetuto in maniera tonica
vincendo l’Adriatica Ionica.

Spreafico nel frattempo
in Venezuela vince contro il tempo,
ma nel gruppo che la noia mai ci sia
e così Belletti vince in Ungheria
e sul traguardo del Pantani,
accolti da un fragoroso battimani,
sono sfrecciata come razzi
prima Ballerini e poi Gavazzi
e siccome non son cotti
si ripetono al Matteotti.

In squadra c’era
pure Bisolti e Rivera
che hanno onorato il contratto
assieme a Mattia Frapporti Raffaello Bonusi e Marco Benfatto.

Grazie ragazzi per le emozioni vissute
è grazie agli sponsor se le abbiamo godute,
gli sponsor minori mai ricordati
con le vostre imprese sono stati immortalati.

Voi siete di un’altra taglia;
voi siete i campioni d’Italia.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tea è una bambina. Ha sei anni e un gatto che si chiama Ulisse, le piace giocare a nascondino e va matta per le polpette della nonna. Quando si avvicina l’estate, i genitori progettano una vacanza al mare e le...


Ben Swift e tutti gli altri campioni nazionali di Gran Bretagna delle corse su strada, della Bmx e del fuoristrada continueranno ad indossare la loro maglia per un altro anno. La Federazione britannica ha infatti annunciato ufficialmente l'annullamento dei campionati...


Sono tornati a correre - anche se le disposizioni del Consiglio Federale del 30 giugno scorso imponevano il divieto di correre all'estero fino al 14 luglio - e sono stati protagonisti di una buona prova in terra ceca: parliamo di...


Avevano tutte le carte in regola per essere protagonisti di un grande Giro d'Italia Under 23 ma non saranno al via. Parliamo dei ragazzi del Team UAE Colombia i cui vertici proprio nelle ultime ore hanno scritto agli organizzatori della...


Un grave lutto ha colpito la Movistar Team: si è spento ieri, colpito da un infarto, il massaggiatore Pep Toni Escandell, 52 anni. Era tornato alavorare al team spagnolo proprio nell''inverno scorso dopo lunghi anni alal Lotto Soudal: un ritorno...


Patria del ciclismo declinato in ogni specialità, le Fiandre avranno un nuovo velodromo. Sarà un impianto avveniristico e polifunzionale, che potrebbe entrare in funzione già nel 2023. Ieri è stato firmato l'accordo tra il Governo regionale delle Fiandre e il...


Fra i tanti primati che Ivano Fanini può vantare c'è anche quello degli anni 1988 e 1989, quando fu artefice di una operazione binaria tra due squadre professionistiche create sommando gli investimenti: la Seven Up Fanini con D.S.Franco Gini e...


Scicon Sports non è solo un’azienda leader nella produzione di borse portabici (un vero must per chi viaggia spacco con le due ruote al seguito) e valigie da viaggio per ciclisti, ma con ottimi risultati produce occhiali sportivi e abbigliamento per ciclisti e...


Strade bianche che s’inoltrano nella campagna lombarda, da percorrere facilmente a piedi o in bicicletta, per ritrovare un tempo sospeso e tutto per noi. Le 33 proposte sono radunate secondo i grandi orizzonti geografici della regione: la pianura, i fiumi,...


Sono tornati in sella e hanno cominciato subito a riassaporare il gusto della vittoria. Sono i ragazzi del Veloce Club Borgo che hanno ripreso oggi l'attività partecipando al Gran Premio di Kostanjevica na Krki, un criterium giovanile in terra slovena....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155