CHINA II. DAMIANO CIMA: «SERVIREBBE UN PO' DI FORTUNA IN PIU'». AUDIO

PROFESSIONISTI | 19/09/2018 | 09:21
di Diego Barbera

Damiano Cima (Nippo Vini Fantini) è stato probabilmente il più forte sull’arrivo della terza tappa del Tour of China II 2018 con una volata di rimonta strepitosa. Tuttavia, rimasto indietro per via della caduta ai -700 metri dalla fine, non ha potuto che accontentarsi del gradino più basso del podio dove si è celebrato il successo della maglia gialla Anthony Giacoppo (Bennelong SwissWelness).

Le sue impressioni a caldo. A fondo pagina il file audio da ascoltare.

Un terzo posto con un po’ di rammarico.
«Sì, a 700 metri c’è stata una caduta. Io ero a ruota di Mareczko e mi sono salvato per un pelo. Ho perso tante posizioni, così sono partito a fare il mio sprint per recuperare. Sono sempre in rimonta e per questo non sono più riuscito a vincere».

Cosa è successo nella caduta?
«Non saprei bene, quando manca così poco al traguardo non mi guardo molto intorno ma mi concentro su chi ho davanti. Ho visto lui che andava a terra e basta».

Perché sei spesso in rimonta, dove credi di sbagliare? La condizione è chiaro che sia molto buona.
«Sto passando un bel momento di forma, non saprei nemmeno io sinceramente. Forse basterebbe un po’ più di fortuna, ma quella viene se la cerchi. Stasera a freddo cercherò di capire dove ho sbagliato per non ripeterlo più».

Cercherai questa fortuna nelle prossime occasioni prima della fine?
«Mancano tre tappe, certo nella cronometro ci proverò ma sarà un po’ difficile visto che non sono uno specialista. Le altre due frazioni dovrebbero terminare allo sprint e cercheremo di sfruttare questa mia ottima condizione».

Il vincitore di giornata, Giacoppo, tira in ballo una presunta scorrettezza subita da un uomo del suo treno da parte di un rivale che però non ha voluto nominare: «Sono davvero felice, era previsto che lavorassimo per il nostro velocista, ma si è creata un’opportunità e l’ho colta al volo. C’è stata una brutta caduta e un nostro atleta è caduto e forse si è rotto la clavicola, sembra che un avversario lo abbia tirato dal manubrio. Continuo a non credere nella vittoria finale, perché la crono è troppo lunga per me e i ragazzi della Mitchelton Bike Exchange hanno diversi specialisti come Samuel Jenner così come Seid Lidze della Androni Giocattoli. Sono più favoriti loro».

Bella soddisfazione per il 22enne Cristofer Jurado, campione panamense della Trevigiani Phonix, che era nel gruppo in fuga e che ha conquistato la maglia a pois sfilandola a Mosca: «Sono molto contento, mi sono allenato tanto nel mio paese prima di venire in Cina e ora posso guardare ai risultati. Adesso mancano tre tappe e devo continuare a lavorare duro per portare a casa la maglia a pois»

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Continuano a raccogliere piazzamenti importanti, le stelle del ciclocross femminile italiano. Oggi nell'Hotondcross, valido per il DVV verzekeringen trofee, Alice Maria Arzuffi ha conquistato il sesto posto mentre Eva Lechner ha chiuso in nona posizoone. Il successo è andato all'olandese...


Sono davvero bellissime e assolutamente performanti le ultime nate in casa Losa, storica azienda telaistica milanese che propone una collezione davvero interessante per la stagione 2020. Per leggere l'intero articolo e scoprire le novità vai su tuttobicitech.it


La Trek Segafredo ha chiuso il 2019 come meglio non avrebbe potuto grazie alla maglia iridata conquistata da Mads Pedersen e Il Lombardia vinto da Bauke Mollema. La stagione 2020 è ormai alle porte e la formazione americana è radunata...


Il caso Schwazer continua a far discutere e in questa settimana sono arrivate due nuove sentenze, entrambe “sfavorevoli” al marciatore altoatesino con un passato nel ciclismo. Il tribunale federale svizzero, al quale Alex Schwazer si era rivolto per chiedere la...


Lunedì a Roma, alla presenza del premier Conte, si svolgerà la cerimonia di consegna dei Collari d'Oro del Coni. Tra le personalità premiate ci saranno i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpietro Ghedina, e i governatori di...


Michele Scarponi ha un posto speciale nei nostri cuori e la Fondazione che porta il suo nome ci fa un piccolo grande regalo per Natale. Nel video che accompagna queste parole, infatti, potete vedere un breve estratto del cortometraggio “Il...


Una carriera bruscamente interrotta da un problema di salute. E’ l’amara storia di Marco Landi, bolognese di Pianoro nell’ultima stagione in forza alla Zalf Euromobil, che, nel momento di compiere il grande salto tra i professionisti, si è dovuto fermare...


Il Team F.lli Giorgi si è riunito ieri sera al Ristorante Pio Nono di Erbusco per festeggiare l’annata 2019 appena andata in archivio con ricche soddisfazioni, ma anche per gettare le basi e presentare le nuove squadre per la stagione...


Il 2020 è già realtà nel quartier generale della Work Service Dynatek Vega: la formazione continental promossa da patron Massimo Levorato che si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione con l'ambizione di ritagliarsi i propri spazi nel mondo...


Una serata di ciclismo, di amicizia, di premi e di sorrisi: tutto questo è stato il Galà del Ciclismo che ieri sera a Porto Sant'Elpidio ha avuto per protagonisti tanti esponenti del ciclismo nazionale e locale che hanno risposto all'invito...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy