RIVERA: «UNA VITTORIA PER LA SQUADRA». AUDIO

PROFESSIONISTI | 24/09/2017 | 10:04
Kevin Rivera ha gli occhi e le mani rivolti al cielo, non si cura della pioggia torrenziale che viene giù come una doccia tiepida sul palco del Tour of China II 2017. Zhuhai rivela la sua natura tropicale e “bagna” questo finale con una vera e propria bomba d’acqua.

Dalla Costa Rica, questo ragazzino pieno di talento (ancora in parte da sgrezzare, naturalmente) rende felice la Androni Giocattoli, che è anche migliore squadra della competizione. Appena sceso dalla bici, abbiamo scambiato alcune frasi con Kevin. A fondo articolo il file audio da ascoltare.

Ora è finita davvero e la vittoria è tua.

«È stata una gara molto impegnativa per me per tutta la pianura che abbiamo dovuto affrontare in questi giorni, però la squadra ha lavorato bene, i miei compagni sono stati bravissimi e se alcuni non hanno vinto è perché hanno speso tante energie per tirare sempre e aiutarmi a conservare la maglia. Sono contento di avere vinto questa gara con la Androni».

Sembrava un percorso per te questo TOC II con una tappa in salita all’inizio e tappe impegnative sotto il profilo del ritmo, ma brevi

«Sì, le tappe brevi mi hanno aiutato molto. Ho faticato in pianura perché quest’anno ho corso poco e mi manca un po’ il ritmo e ho bisogno di fare esperienza, ma ho la fortuna di essere in una squadra che di esperienza ne ha molta. Mi sono sempre stati vicini, anche nei momenti più difficili come quando mi sentivo nervoso: loro mi venivano vicini e mi dicevano di stare tranquillo che sapevano come gestire queste situazioni e vinceremo».

I tuoi prossimi programmi?

«Ancora non lo so, vogliono che corra in Italia, ma domani o dopodomani si decide. Io vorrei tornare in Costa Rica per recuperare un po’ perché sono molto stanco dopo tutti questi giorni e soprattutto i lunghi trasferimenti».

A chi dedichi questa maglia gialla?

«Dedico ancora alla squadra, per il lavoro incredibile che ha fatto per me e hanno sempre creduto in me anche quando non stavo molto bene, avevo qualche problema alla schiena. Non mi hanno mai lasciato al vento. Ma la dedica va anche alla mia famiglia in Costa Rica che mi è sempre stata vicina e a tutti quelli che mi hanno aiutato».

Parola anche al giovane Matteo Spreafico, poco prima della celebrazione della Androni Giocattoli come migliore squadra del TOC, sotto il diluvio: «È stato un Tour of China molto combattuto, siamo riusciti a portare a casa la maglia di leader, io ci ho provato tutti i giorni in tutti i tentativi di fuga. Ora esco con una buona condizione e mi preparo per le gare in Italia quando rientro e, forse, il Giro di Turchia».

Infine, il team manager Giampaolo Cheula: «Missione compiuta? Decisamente, la squadra è stata veramente brava, con queste condizioni così difficili e il forte vento non è stato semplice tenere davanti Kevin. Un grazie ai propri compagni che l’hanno protetto in tutto e per tutto».

Da Zhuhai, Diego Barbera


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si è tenuta oggi a Vo’ (PD) la presentazione della pedalata Codogno - Vo’, passando per Cremona, volta ad unire i territori simbolo del Covid. La data fissata è quella di sabato 11 luglio. Alla conferenza è intervenuto il Sindaco...


Pronte per inseguire i traguardi più importanti nel mondo del triathlon. Sono le nuove T-5 Air di Sidi, le scarpe pensate per i campioni della tripla specialità A testarle prima del lancio ufficiale è stato Alessandro Fabian, uno dei più...


Quando ci si trova a parlare di decreti o ordinanze, leggi o disposizioni è sempre bene provare a fare sintesi, per semplificare, che è poi quello che cerchiamo di fare noi per rendere tutto più comprensibile, ma è quello che...


Brutta avventura per Sergio Samitier il corridore della Movistar, classe 1995, è caduto lunedì mentre si allenava nei pressi di Llanos del Hospital, sui Pirenei. Procedeva a 60-70 km/h e all'uscita di un tunnel non si è accorto di un...


Si avvicina la soluzione del caso “rientro in Europa” anche per i professionisti ecuadoriani: Richard Carapaz e Jhonathan Narvaez potranno partire alla volta della Spagna il prossimo 15 luglio e si uniranno ai loro compagni del Team Ineos in vista...


Aria di Tour de france anche in campo femminile con Aso che ha ufficializzato l'elenco delle formazoni che saranno a Nizza il 29 agosto per prendere parte a La Course By Le Tour, l'ormai tradizionale appuntamento che vede le campionesse...


Alla data 30 giugno l'UCI ha interrotto il suo rapporto con Jean Christophe Pèraud. Negli anni non sono mai stati trovati casi di frode nel mondo dei professionisti (sono stati scoperti solo una giovane Junior e un cicloamatore).  Peraud si...


«Si rende noto che, a seguito di segnalazioni pervenute, la Procura Federale della Federciclismo ha aperto, in data 30.06.2020, un fascicolo di indagine riguardante la partecipazione di tesserati FCI a gare svoltesi durante il periodo di emergenza sanitaria e di,...


«Il lancio di Egan Bernal e il salvataggio del team (dopo la vicenda Venezuela ndr) sono state tra le soddisfazioni più significative della mia carriera», Gianni Savio si è espresso così durante la diretta di Lello Ferrara 3.0 parlando della...


Una caduta con lo scooter e purtroppo per Matteo Lapo Bozicevich la diagnosi non è delle più belle: frattura di due vertebre e lo schiacciamento di una terza. E' successo lunedì pomeriggio verso le 18.30 quando, a seguito di una...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155