REVERBERI:«RIFORNIMENTO? BASTA LIMITI. LIBERALIZZIAMOLO»

PROFESSIONISTI | 14/07/2017 | 12:27
Al Tour diventa tutto importante, anche quello che generalmente non lo è o si dà per scontato e risaputo. Per esempio dopo la polemica per i rifornimenti irregolari che hanno riguardato Rigoberto Uran e George Bennet, la giuria è tornata oggi sui propri passi e ha tolto ad entrambi i corridori i 20” di penalizzazione.

Il regolamento parla chiaro: nei primi 50 chilometri non si può fare rifornimento, così come negli ultimi 20, a meno che non sopraggiungano situazioni e condizioni ambientali che inducano il presidente di giuria a dare altre disposizioni. Ma il problema è un altro: per quale motivo non si può andare a prendere una borraccia quando si vuole? Non sarebbe il caso di cambiare un regolamento che sembra semplicemente ridicolo e fuori dal tempo?
Roberto Reverberi, tecnico della Bardiani CSF non ha problemi a esprimere il proprio pensiero a tuttobiciweb. «Non è la prima volta che il problema viene sollevato e affrontato – esordisce –. Quando io o un mio collega chiede al collegio di giuria il perché, loro sanno solo rispondere che così recita il regolamento. E se gli si chiede di motivare tale scelta, non sanno cosa dire. Si dice che è per una questione di ordine, di sicurezza, un modo per dare un certo ordine alla corsa, ma tra professionisti, tra persone che questo mestiere lo sanno fare è semplicemente ridicolo. Quando vedo partite di basket o pallavolo, tanto per fare un esempio, che dopo due minuti i giocatori sono lì a bere, mi domando per quale ragione un corridore debba aspettare il 50° km per poter andare a prendere la borraccia se quella che aveva nella gabbietta è già vuota. È inconcepibile. Se uno ha sete, beve. Punto».

Ieri le polemiche per Uran e Bennet penalizzati; per Romain Bardet graziato (sembra che abbia preso anche lui una borraccia ai meno 6,5 dal traguardo, ma il team sostiene da un tifoso): forse però il problema è da risolvere all’origine. Rifornimento libero, in uno Stato libero! Nel giorno della presa della Bastiglia, ci sentiamo anche noi un po’ Robespierre.

Pier Augusto Stagi
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

È un vero e proprio dominio, quello firmato da Andrea Piccolo nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Ulian. Il magentino del Team LVF, infatti, ha letteralmente stracciato gli avversari conquistando punti lungo tutto l'arco della stagione con incredibile regolarità, a...


Mai dire mai... ma sembra molto difficile che le rivali possano insidiare il successo di Marta Bastianelli nell'Oscar tuttoBICI Alé Cycling. La laziale, campionessa italiana in carica, ha infatti un ampio margine di vantaggio sulla pattuglia delle avvesarie, guidate da...


  Era il Coppi di Giuncugnano. E quando il Coppi di Castellania scoprì, scelse e adottò il Coppi di Giuncugnano nella Tricofilina-Coppi, anno 1959, almeno nell’Alta Garfagnana si pensava a una nuova stella. Fu invece una meteora. Silvano Lunardi era...


"Coppi ultimo". E' il 1959 l'ultima stagione tra i professionisti con la maglia della "Tricofilina". Le grandi ali dell'Airone non volano più alte come un tempo, anzi il destino è alla porte, si chiuderanno definitivamente quella maledetta fredda mattina del 2...


Julbo si fa largo nel ciclismo con occhiali sempre più raffinati e performanti a testimonianza di quanto la sportività e la dinamicità faccia parte del DNA di questa azienda. Oggi, arrivano i nuovissimi EVAD-1, gli occhiali iper connessi che vi permettono di leggere...


All'edizione 2019 della cronosquadre denominata 6XAndrea, in programma domenica 22 a Jesolo (Venezia) e valida per il Campionato Italiano della specialità, parteciperanno anche 12 corridori, suddivisi in due formazioni, appartenenti all'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto presieduta da Mario Beccia... per...


Sabato 21 settembre, presso la Pro-Loco Seregno, in via Cavour 25, alle ore 17.30, è in programma un incontro-dibattito con il titolo “RACCONTI DI CICLISMO - tra romanzo e storia” con gli autori delle pubblicazioni – Mauro Colombo e Gianni...


  Tutto pronto per la sessantesima edizione della Coppa Messapica, la classica del ciclismo dilettantistico élite e under-23 che si correrà sabato a Ceglie Messapica. Grazie alla regia dell’A.S.D.C G.S.C. Orazio Lorusso, andrà in scena una gara sicuramente combattuta con...


Si profila una nuova sfida per il Team Mortiloro Lanzarote che questo finale di stagione vede protagonista Stefano Cecini che, dopo aver gareggiato in tandem con Pierre Amighini per tutto l’anno, si cimenta ora in una prova estrema l’Adriatica Marathon 2019. Si tratta di una competizione...


Si preannuncia un finale emozionante, da correre sul filo di lana per eleggere la squadra Campione d’Italia 2019. La Ciclismo Cup è arrivata alla dodicesima prova, dopo Giro di Toscana e Coppa Sabatini, e sta andando in scena un testa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy