ETIXX. Alla Valenciana il ritorno di Boonen

PROFESSIONISTI | 01/02/2016 | 17:08
La Spagna ha portato bene alla Etixx - Quick-Step in questo inizio di stagione, con la bella vittoria di Gianluca Brambilla nella terza prova della Challenge Maiorca, ed il team belga punta dritto ora su un’altra corsa iberica, la Volta a la Comunitat Valenciana, primna corsa a tape dell’anno per la formazione belga.

La Volta si apre mercoledì con una crono di 16,3 km lsu un percorso collinare, prima di dirigersi verso le montagne e in particolare sull’Alto de Fredes. I velocisti saranno sotto i riflettori venerdì e domenica, mentre sabato gli scalatori avranno un’altra opportunità sul Xorret de Cati (4 km, con il 22% di pendenza massima).

La Etixx - Quick-Step schiererà tre corridori particolarmente attesi in questo inzio di stagione: il campione lussemburghese Bob Jungels, l’irlandese Daniel Martin e Tom Boonen. Quest’ultimo torna alle corse dopo il brutto incidente di cui è stato vittima nell’ottobre scorso al Tour di Abu Dhabi.

«Abbiamo una squadra equilibrata e ben strutturata per la Valenciana - spiega il diesse Wilfried Peeters -. Le prime gare della stagione sono un po’ imprevedibili ma siamo curiosi di vedere cosa può fare Bob nella crono iniziale. Per Dan sarà una buona occasione per prendere confidenza con la sua nuova squadra e testare la sua condizione dopo l'allenamento invernale. Per quanto riguarda Tom, vogliamo cha vada avanti giorno per giorno, visto che torna alle corse dopo una lunga assenza. Vedremo come si sente, ma non vogliamo che affretti in alcun modo i tempi di recupero».

La formazione: Tom Boonen (BEL), Bob Jungels (LUX), Yves Lampaert (BEL), Daniel Martin (IRL), Gianni Meersman (BEL), Niki Terpstra (NED), Stijn Vandenbergh (BEL) e Carlos Verona (ESP).



Spain was good with Etixx – Quick-Step in this start of the season, as Gianluca Brambilla landed the squad’s third victory of 2016 in Challenge Mallorca, a result in addition to which the team scored a handful of top 10 placings in the Balearic Islands. Now time has come for another event in the Iberian Peninsula, Volta a la Comunitat Valenciana – our first European stage race of the season – which puts on the table a significant amount of climbing very early in the year.

Volta a la Comunitat Valencia opens on Wednesday, February 3rd, with a 16.3 km-long individual time trial which is going to be held on a hilly course, before heading to the mountains just one day later, when the peloton will hit Alto de Fredes, an arduous first category ascent, with gradients ranging from 9% to 12%. The sprinters will be in the spotlight on Friday and Sunday, between these two days the climbers having another opportunity to take a victory and make their mark on the general classification, using the explosive Xorret de Cati (4 km, 22% maximum gradient) as a launch pad. The race will wrap-up with one last opportunity for the fast men of the peloton, in Valencia, on a 10-lap circuit.

The event will see three of Etixx – Quick-Step’s riders kick-off their season: Luxembourg champion Bob Jungels, Daniel Martin (who’s enjoyed successful stints in the past in Spain, at the Volta a Catalunya and Vuelta a España), and Tom Boonen, the 35-year-old Belgian returning to the races after his crash in the Abu Dhabi Tour, last October.

“We have a balanced and well-structured team for Valenciana. The first races of the year are a bit unpredictable and always different from the ones that come later in the season. The first day will schedule an individual time trial, and we are curious to see what Bob can do. For Dan it will be a good opportunity to gain confidence with his new team and test his condition following the winter training. As for Tom, we want to take it day by day, especially as he is coming back to competition after a significant amount of time. We will see how he feels without rushing things in any way” said Wilfried Peeters, one of the team’s two sport directors at the race.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Se n’è andato in punta di piedi, proprio come ha vissuto, senza manie di protagonismo, ma badando al sodo. Da bresciano di campagna, appassionato di ciclismo, Tarcizio Bregoli, 80 anni, terzo di una stirpe, i fratelli Bregoli (dieci fra maschi...


Stefan Kung ha conquistato per il quarto anno consecutivo il titolo nazionale svizzero a cronometro indidivuale riservato ai professionisti. Sul circuito di Belp, dopo 30 km di gara, il portacolori della Groupama FDJ ha fermato il cronometro in 37'36"precedendo i...


Lo avevamo già visto brillare al Giro di Svizzera e virtuale e lo ritroviamo protagonista al Tour de France: l'australiano Freddy Ovett, portacolori della Israel Start-Up Nation, ha vinto la quarta tappa della Grande Boucle precedendo il connazionale Nick Schultz...


Marlen Reusser, dell'Equipe Paule Ka, ha conquistato per il secondo anno di fila il titolo nazionale elvetico a cronometro individuale per donne elite, che oggi è stato assegnato a Belp. La 28enne di Jegenstorf, nei pressi di Berna, ha coperto...


April Tacey si conferma davvero come l'atleta più in forma e soprattutto più adatta alle velocità vertiginose e agli sforzi brucianti del Tour de France virtuale. La britannica, classe 2000, ha vinto infatti anche la quarta tappa della corsa francese,...


Ci sono gli organizzatori dei grani giri, e in particolare quelli del Tour de France, nel mirino di Patrick Lefevere e della sua rubrica settimanale su Het Nieuwsblad. «Il motto che ha scelto Aso quest'anno è: "ripido, ripido, ripido", ma...


È chiaro che mi devo dichiarare, senza se e senza ma: adoro da sempre Vasco Rossi. Sono tra quelli che ancora ragazzo, ancora corridore, lo incontra con “Non siamo mica gli americani”, nel 1979. Amore al primo ascolto. Un genio...


Tempo di ripartneza anche in terra svizzera e subito brillanti risultati per i ragazzi dell Vc Mendrisio diretti da Dario Nicolett. Nella corsa in salita Grono - Rossa, che ha difatto segnato la ripresa agonistica, infatti, si è imposto il...


E’ il 12 lugIio 1990, al Tour de France si corre la cronometro Fontaine-Villard de Lans, 33 chilometri con tratto finale in salita. La tappa se l’aggiudica lo specialista Erik Breukink, e Claudio Chiappucci, ventisettenne lombardo di Uboldo, diventa leader...


È un libro da sorseggiare, gustare e assaporare in tutte le sue declinazioni, che sono perlomeno tre, visto che Davide Cassani e Giacomo Pellizzari in sella alle loro biciclette ci indicano percorsi, ma ci suggeriscono anche cosa vedere o mangiare....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155