VUELTA. La Colombia è tra le squadre invitate

PROFESSIONISTI | 20/03/2015 | 12:48
Il Team Colombia sarà protagonista sulle strade della Vuelta España. La wild card per la formazione guidata da Claudio Corti è stata ufficializzata oggi dagli organizzatori della corsa iberica. Insieme agli Escarabajos, in gara alla Vuelta vedremo anche la sudafricana MTN Qhubeka, le francesi Cofidis ed Europcar e la spagnola Caja Rural.

A quasi tre decenni dall’indimenticabile successo di Lucho Herrera, primo storico vincitore colombiano della Vuelta a Espana, un team interamente colombiano si prepara a fare il suo ritorno nella grande corsa a tappe spagnola: la società organizzatrice Unipublic ha infatti assegnato al Team Colombia-Coldeportes una delle cinque Wild Card a sua disposizione, grazie alla quale la formazione sudamericana sarà al via della 70a edizione il prossimo 22 Agosto a Puerto Banus. Le altre quattro wild card sono andate a Cofidis, Caja Rural, Europcar ed MTN-Qhubeka.

Dalla vittoria di José Antonio Agudelo Gomez sull’Alto Campoo (30 Aprile 1985) davanti a Robert Millar, la Colombia è divenuta una presenza costante fra i protagonisti della Vuelta a Espana, con i suoi atleti sempre pronti ad animare le tappe di montagna per la gioia dei tifosi, innamoratisi a poco a poco di quegli scalatori capaci di accendere i fuochi d’artificio quando la strada inizia a salire. Nel corso degli anni, al di là della grande vittoria di Luis Herrera – primo atleta sudamericano nella storia a conquistare una grande corsa a tappe – gli atleti colombiani hanno firmato altri momenti memorabili sulle strade della Vuelta, come i successi di tappa conquistati Fabio Parra, Oliverio Rincon e Felix Cardenas.
 
Da alcuni anni ormai sembra essersi aperta una nuova età dell’oro per il ciclismo colombiano, con sempre più atleti capaci di approdare e imporsi sul palcoscenico del grande ciclismo. Fondato nel 2012, il Team Colombia-Coldeportes ha avuto un importante ruolo in questa rinascita, diventando la prima formazione colombiana nella categoria UCI Pro Continental, e conquistando inviti per alcune delle gare World Tour più importanti a livello mondiale.

Il General Manager Claudio Corti ha accolto la notizia con comprensibile entusiasmo: “Oggi è un grande giorno per la nostra squadra, e siamo onorati dell’opportunità di portare la bandiera colombiana al via della prossima Vuelta a Espana. Per noi, questo invito rappresenta un altro importante passo avanti nel nostro percorso di crescita e sviluppo: dopo aver disputato per due volte il Giro, siamo riusciti a guadagnare la fiducia anche di Unipublic, fiducia che non vediamo l’ora di ripagare con tre settimane di corsa all’attacco in Agosto e Settembre.”
 
Il Direttore di Coldeportes e Ministro dello Sport Colombiano Andres Botero ha espresso a sua volta il suo orgoglio alla notizia del ritorno di un team interamente colombiano alla Vuelta: “Alla grande corsa a tappe spagnola si legano pagine indimenticabili della storia del nostro ciclismo, a cominciare dal primo successo colombiano in un grande giro nel 1987, e la Colombia intera non vede l’ora di sostenere i nostri Escarabajos sulle salite della Vuelta a Espana. E’ un giorno importante per lo sport colombiano, e desidero ringraziare Javier Guillen e Unipublic per la fiducia dimostrata in questo progetto. Sono certo che non rimarranno delusi.”

La 70a Vuelta a España prenderà il via il prossimo 22 Agosto a Puerto Banus, e percorrerà 3.374 km fino all’epilogo di Madrid domenica 13 Settembre. Il percorso presenta ben nove arrivi in salita, una cronometro individuale e una cronometro a squadre.

Nella classifica delle Nazioni con più vittorie di tappa alla Vuelta, la Colombia occupa al momento l’ottavo posto assoluto con 29 successi, davanti anche a Paesi europei di grande tradizione ciclistica. Dal 22 Agosto, starà al Team Colombia-Coldeportes cercare di arricchire questo bottino, e rendere orgogliosa una Nazione intera.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Emozioni forti a Rotselaar dove si è disputato oggi il GP Vermarc Sport, corsa di riapertura del calendario belga. Emozioni perché si trattava della ripartenza, perché c’era il pubblico delle grandi occasioni, perché ad assistere c’era anche Eddy Merckx, perché...


Parla francese la seconda tappa del Tour de France virtuale grazie a Julien Bernard. Il portacolori della Trek Segafredo ha avuto la meglio in volata su Ovett, Edet e Woods con Giulio Ciccone, comagno di squadra del vncitore, che ha...


Nessuna imperizia, nessuna violazione del codice della strada, nessuna distrazione. Roberta Agosti, la ciclista uccisa nella mattinata di ieri durante un allenamento sul Basso Garda, è deceduta per una tragica fatalità. Dopo le prime, approssimative ricostruzioni, la testimonianza diretta dei...


Si sono presentate in cinque, sulla linea del traguardo della seconda tappa del Tour de France virtuale ed il successo è andato a Lauren Stephens del Team TIBCO - Silicon Valley Bank che ha preceduto Joscelin Lowden della Drops e...


Si torna finalmente a correre e per la D'Amico UM Tools di Ivan De Paolis e Roberto Portunato arriva il primo prestigioso successo. Merito di Nicolò De Lisi il talentuoso ciclistica di Acqui Terme, classe 2001, poi emigrato in Svizzera...


"Il mio rammarico più grande in carriera? L'aver perso il Giro Baby del 2000. La concorrenza era tanta, ma io mi addormentai un attimo durante una tappa di montagna e non recuperai più il margine sui fuggitivi". Così parlò Franco...


Vi siete mai chiesti quanto valga una grande corsa a tappe, in questo caso la più importante, dal punto di vista economico? E' quello che hanno analizzato alcune società specializzate in marketing sportivo e di siti di settore, come Sporteconomy,...


Proprio in questi giorni ha festeggiato i 45 anni della sua prima fotografia (scattata ad un vittorioso Beppe Saronni): Roberto Bettini - per tutti «Clic» - è uno dei protagonisti dell asedicesima puntata di BlaBlaBike. Il fotografo milanese, che sin...


Tra due settimane farà finalmente ritorno in Europa - il 19 luglio è in programma il volo che dalla Colombia porterà tutti i professionisti del Paese nel Vecchio Continente - e intanto Egan Bernal si allena sulle strade di Zipaquira...


"Potevo essere al mare, con un piatto di tagliolini, e invece scelgo di soffrire a quasi 400 watt..." Tra masochismo, speriamo sano, e piacere...  Questo video di Mario Cipollini merita i 3 minuti della sua durata. Guardalo! :-)


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155